Venerdì , 10 Aprile 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Pacs, De Lucia. Sull’art. 7 della Costituzione Napolitano sbaglia 
Si tratta di una norma che ha reso l’Italia un paese a sovranità vaticana
01 Febbraio 2007
 

Ci permettiamo di manifestare il nostro dissenso rispetto a quanto dichiarato dal Presidente Giorgio Napolitano in merito all’articolo 7 della Costituzione, che sarebbe un «esempio di come si è saputo conciliare diverse sensibilità».

 

Il vero significato dell’art. 7 è stato ben spiegato da Piero Calamandrei su Il Ponte, nell’aprile del 1947: «una formula, la quale, venendo a dare ai Patti Lateranensi il carattere di vere e proprie norme costituzionali, avrebbe accolto nella costituzione repubblicana il principio dello Stato confessionale e della religione di Stato consacrato in quei Patti, in aperto contrasto coi principi della libertà di coscienza e della uguaglianza di tutte le religioni di fronte alla legge, proclamati in altri articoli della stessa Costituzione». L’approvazione fu assicurata, come è noto, dall’improvviso voltafaccia di Togliatti e di un centinaio di deputati comunisti.

 

La costituzionalizzazione dei Patti Lateranensi rappresenta ancora oggi una tragedia per l’Italia e ha comportato la clericalizzazione dello Stato e la parastatalizzazione della Chiesa, con la cristallizzazione di prebende, privilegi e finanziamenti pubblici di ogni tipo, con la riduzione dell’Italia a Stato a sovranità limitata: limitata perché vaticana.

Non stupisca, allora, quanto dichiarato in queste ore dal Presidente-del-Consiglio-Ombra, monsignor Betori: «No a qualunque riconoscimento giuridico delle coppie di fatto… non c’è alcuna trattativa su questi temi». Su queste ultime parole, possiamo essere d’accordo: non può e non deve esserci alcuna trattativa dello Stato laico con il Vaticano su questi temi: i monsignori suggeriscano ai fedeli i comportamenti che credono, ma non si permettano di mettere il naso nelle leggi dello Stato.

 

La coperta è corta: Oltretevere ci si riempie la bocca con la parola “amore”, ma si pratica la violenza della discriminazione, contro gli e le omosessuali, contro la libertà di scelta di ciascun individuo. Dai massimi rappresentanti delle istituzioni i cittadini si aspettano la difesa della laicità dello Stato, non autoconsegne travestite da mediazioni.

 

Michele De Lucia

Tesoriere di Anticlericale.net


Articoli correlati

  Presepe e statuine gay: niente di cui pentirsi, anzi...
  Pietro Yates Moretti. Unioni civili e Family Day
  Unioni civili, Bernardini. Il disegno di legge del Governo non soddisfa Radicali Italiani
  Presepe Camera. Insultata in Trasatlantico da Gasparri (An)
  Andrea Panerini. Una riflessione sui DICO (ovvero i Pacs all’italiana) e la religione
  Diego Sabatinelli. È necessario dirsi anticlericali?
  "Dico" bene o male? Bene!
  Carlo Troilo. I parlamentari: facciamoci i PACS nostri
  Pacs. «Anche due coppie gay nel presepe di Montecitorio»
  14 FEBBRAIO. SAN VALENTINO PER MOLTI MA NON PER TUTTI
  Il Centrosinistra fa sparire i PACS e l'Italia laica
  Unioni di fatto. Intromissioni del vaticano per condizionare? Question time al Governo
  Vizi e virtù “cardinali”. Il “capriccio” e la “prudenza”
  Amore civile. Roma, 10, 11 e 12 maggio 2008
  “Pacs, unioni civili, equalmarriage…”
  Un milione e mezzo di italiani attendono i PACS
  Enea Sansi. Alchimia della famiglia
  www.matrimoniodirittogay.it
  Clara Comelli. Che succede in questo paese? Qualcuno mi aiuti a capire
  Giovanni Climaco Mapelli. I “DiDoRè” di Brunetta e Rotondi non passeranno, dice il presidente dei senatori del Pdl...
  Benedetto Della Vedova. Finanziaria e temi “eticamente sensibili”
  Boom di violenza sulle donne. La famiglia è un luogo ideale?
  Il concubinaggio
  Nuovo Comitato Nazionale di Bioetica: e ora buon lavoro, non mancano i temi da affrontare a partire da Piergiorgio Welby
  Vaticano/Italia. Interferenze nella nostra politica o un dialogo costruttivo?
  Benedetto Della Vedova. Coppie di fatto
  Dico/pedofilia. Ecco smascherato finalmente il diavolo!
  Diritti ora...
  «Un errore molto grave che va corretto» la mancata chiarezza sui Pacs e «Chi vuole la scuola privata se la paghi da solo»
  Pacs. Il papa è male informato
  Diritti ora: Dico? Faccio! Tutti a Roma il 10 marzo
  Coppie di fatto
  Dico. Una lezione in parlamento per illuminare su una realtà di fatto!
  Maria Bonafede: «Preoccupante il tono usato dai cardinali. Dov'è l'amore di Dio?»
  Una famiglia “normale” a piazza Farnese
  L’articolo 29 e le assai libere interpretazioni dei vari Giovanardi
  “Religione, ragione e laicità nel pensiero dei classici”
  Acqui Terme. Dopo 11 anni il monumento alla resistenza è tornato al suo posto
  Piero Calamandrei. Resistenza
  Scuola e Diritti. Articolo 33
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 4 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.4%
NO
 25.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy