Martedì , 12 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Maria Lanciotti. La collina, là dove prima c'erano vigneti e uliveti... 
Assemblea pubblica ad Albano sabato pomeriggio, per l'invaso che trabocca
12 Febbraio 2016
   

Discarica di Roncigliano – Il VII invaso sta lì lì per traboccare e la differenziata ad Albano Laziale sta sempre lì lì per ingranare. E a palazzo si traccheggia

 

 

Quando sono nato la collina già c’era. Mi raccontano che prima c’erano solo vigneti e uliveti. La finestra verso la collina è sigillata. Respiro male, dicono che sono malato per colpa della collina”. Una voce dall’inferno di Roncigliano nel comune di Albano Laziale, un paradiso in terra fino ai primi anni ’80, quando fu aperta l’orrenda discarica funzionale al mostro di Malagrotta del sempreverde Manlio Cerroni, a un tiro di fionda dalle prime case del Villaggio Ardeatino. Una voce come tante se ne possono raccogliere fra i residenti della zona, ma la storia è sempre la stessa. Qui si vive con porte e finestre tappate, nelle case, nella scuola elementare a qualche centinaio di metri dalla collina avvelenata, qui ci si ammala nel fetore del respiro marcio della stramaledetta discarica, abbandonati alla propria sorte dalle istituzioni e dalla cittadinanza castellana, che non comprende quanto il destino di tutti si compia alla fine sotto lo stesso cielo.

Scongiurata almeno apparentemente la minaccia della costruzione dell’inceneritore, la discarica di Roncigliano sembra non interessi più a nessuno, tranne a chi in quella località ci vive – e ci muore – e ai Comitati cittadini che dal 2007 vigilano ininterrottamente sulla zona e che, riuniti nel Coordinamento No Inc, hanno di fatto impedito la costruzione dell’inceneritore, checché se ne dica e se ne blateri in altri ambiti. Chi ha seguito da presso l’intera vicenda in questi lunghi e faticosissimi 8/9 anni di battaglie legali e di presenza assidua, di mobilitazione e d’informazione a tappeto, sa bene – e può testimoniarlo, e può documentarlo – che a mettere paletti e bastoni fra gli ingranaggi di un sistema corrotto e distruttivo sono stati sempre loro, i No Inc, e solo sulla loro scia si sono mossi, per forza di cose e sempre con estrema riluttanza, quanti per dovere istituzionale avrebbero dovuto battere la pista, con tutti gli strumenti e le prerogative a loro disposizione.

A Palazzo Savelli s’inneggia al ben fatto dell’Amministrazione. Massima soddisfazione è stata espressa dal sindaco Nicola Marini dopo la Conferenza dei Servizi del 1° dicembre scorso, convocata dalla Regione Lazio. “Abbiamo esposto degli oggettivi problemi che a nostro giudizio non potevano più essere rimandati: innanzitutto i cattivi odori provenienti dal sito di Roncigliano. A questo proposito siamo soddisfatti perché sono state comprese le nostre preoccupazioni, del resto segnalate da mesi”. E oggi un mare di parole sgorga dalle mura di palazzo in cui si continua a rumoreggiare senza mai fare chiarezza. Fulminante il commento del Primo Cittadino: “La conferenza dei servizi è in un momento cruciale. Stiamo infatti iniziando la discussione di quali azioni debbano essere svolte al fine di garantire l’adeguato funzionamento di impianto e discarica in termini, ovviamente, di legge ma soprattutto di rispetto ambientale. Insieme agli uffici abbiamo preso atto della copiosa documentazione prodotta dalla Pontina Ambiente, che, pure, a nostro avviso, risulta ancora carente in diverse parti”. Bravo sindaco, avanti così. Non meno formidabile la chiosa di Luca Andreassi, consigliere comunale con delega ai Rifiuti: “Stiamo discutendo di azioni concrete e di interventi specifici da farsi subito. Già di per sé questa è una grande notizia. La volontà della conferenza è di concludere i lavori con la certezza circa lo stato ambientale del sito di Roncigliano. Per troppo tempo si è dato per scontato che tutto funzionasse. I nostri dubbi e preoccupazioni, esternati in anni di lettere, ricorsi, solleciti oggi hanno avuto risposta in tutte le sedi”. Bravo consigliere Andreassi, ci renda edotti.

La realtà: il VII invaso sta lì lì per traboccare e la differenziata ad Albano sta sempre lì lì per ingranare. E a palazzo si traccheggia.

E allora si riparte.

Sabato 13 febbraio 2016 alle ore 17:00

Assemblea pubblica organizzata dal Coordinamento No Inc

presso la Sala Giunta di Palazzo Savelli, II piano – Comune di Albano

 

La cittadinanza è invitata a partecipare

 

Maria Lanciotti


Articoli correlati

  Albano Laziale. Discarica di Roncigliano, si torna in piazza
  Maria Lanciotti. Si teme la nube tossica
  Maria Lanciotti. Rifiuti Lazio. La terra dei fuochi spenti
  Roncigliano. Prosegue fuori dai termini di legge la discarica
  Maria Lanciotti. Tutto il fiato di Roncigliano, Albano e Montagnano
  Discamping alla 6ª edizione per Roncigliano
  Maria Lanciotti. Coordinamento contro l’inceneritore di Albano Laziale. E la lotta continua
  Albano Laziale. No Inc: sabato nuovo presidio per chiusura discarica Roncigliano
  No Inc. Un'altra notte movimentata ai Castelli Romani
  Emergenza rifiuti Lazio: “Guai a voltarsi dall’altra parte”
  Albano. 21 nuovi refertati al pronto soccorso dell’Ospe­da­le San Giuseppe
  Maria Lanciotti. Roncigliano: Il punto della situazione al presidio del 21 marzo
  No Inc sull’incendio di Roncigliano
  Maria Lanciotti. Sei sindaci al 13° corteo di Albano
  No Inc. Post-incendio all’inceneritore di Albano
  Maria Lanciotti. Gonfia e tronfia e trasudante veleni...
  Maria Lanciotti. Discarica di Roncigliano: “Sorgerà un’altra montagna?”
  Daniele Castri. Miasmi dalla discarica di Roncigliano: in 35 al pronto-soccorso
  Roncigliano e dintorni. Ancora in Regione venerdì mattina
  Maria Lanciotti. Roncigliano di Albano, “Per quanto tempo dovremo stare ancora all’erta?”
  Maria Lanciotti. Perché ancora un presidio
  Maria Lanciotti. Buongiorno a tutti
  Roncigliano. Discamping 2016 per chiusura definitiva discarica
  Albano Laziale. Cancellare l’inceneritore, chiudere e bonificare la discarica di Roncigliano
  Maria Lanciotti. Miracolo a Roncigliano
  Maria Lanciotti. Albano Laziale: Convegno No Inc sul nuovo Piano Rifiuti regionale
  Albano. Un altro sabato di lotta
  Discamping al Villaggio Ardeatino. Contro le aggressioni al territorio e le nocività diffuse
  Maria Lanciotti: Roncigliano, settimo invaso. Madonna che silenzio…
  Maria Lanciotti. Una notte in camera a gas...
  Notificati tre avvisi di garanzia per il VII invaso di Roncigliano
  Maria Lanciotti. Pane e puzza 'condendo'
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy