Martedì , 31 Marzo 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Milano. La diffamazione ha le gambe corte 
Lucio Bertè risponde a De Corato e Zambetti: «La semina di paura contro Pisapia sorpassa i limiti del "procurato allarme"»
26 Maggio 2011
 

Giuliano Pisapia Sindaco e Marco Cappato in Comune per i diritti umani, civili e politici dei cittadini, anche quelli detenuti.

Per i diritti dei bambini: subito la nomina del garante regionale dell'infanzia, istituito due anni fa e impedito da Pdl e Lega.

 

 

Anche i giovani "autonomi" che avevano occupato la villetta ALER di via del Sarto a Milano, sono stati indicati dai sostenitori della Moratti come anticipatori del regime di illegalità e disordine che attenderebbe i milanesi se vincesse Giuliano Pisapia. Il Vicesindaco De Corato ha dichiarato dal Giornale: «Se al ballottaggio verrà riconfermata la vittoria delle sinistre assisteremo a una proliferazione selvaggia e indiscriminata di occupazioni» e l’Assessore regionale alla Casa Domenico Zambetti da Libero: «Se questo è il vento che sta cambiando, siamo seriamente preoccupati... Massima vigilanza con i professionisti dell'occupazione a volto coperto. Io c'ero, ma gli altri dov'erano?» Replica l'ex Consigliere regionale della Lista Bonino-Pannella, Lucio Bertè, sostenitore di Pisapia sin dalle primarie: «Dov'erano gli altri non lo so, ma Zambetti sa bene che, quando è arrivato lui, io ero lì da alcune ore e mi ero offerto di salire sul tetto a parlare con quei ragazzi, ricevendo l'apprezzamento di Polizia e Carabinieri, consapevoli dell'attitudine nonviolenta dei radicali e della loro capacità di "creare ordine pubblico". Pisapia ha questa stessa attitudine».

«De Corato, Formigoni, Salvini e il "pacchetto di mischia" della Moratti hanno scelto la linea della diffamazione, e la semina della paura (si chiama procurato allarme ed è un reato), ma sanno bene che Pisapia è uomo di legge e di dialogo, di attenzione ai problemi e di proposte ragionevoli, come quelle per la riforma della giustizia avanzate con Umberto Nordio, e dunque condivisibili da destra e da sinistra. Per Pisapia, come per tutti noi, vale il principio della responsabilità penale personale e dell'uguaglianza davanti alla legge. Se l'abusivismo è proliferato a Milano, ciò è accaduto con l'Amministrazione di centro destra che non l'ha saputo prevenire con risposte abitative adeguate per le famiglie più povere e con l'offerta ai giovani (e non solo) di spazi di lavoro autonomo e di espressione artistica, per fare musica e teatro. Loro invece stanno con il Berlusconi della sanatoria dell'abusivismo edilizio di Napoli e di tutta Italia, con il Berlusconi, i Lupi e i Formigoni dell'abusivismo "legalizzato preventivamente" tramite la deregulation introdotta nelle leggi nazionali e regionali sulla casa, sui sottotetti e ora anche sulle spiagge, sfregiando il paesaggio italiano urbano e rurale, con il Berlusconi inventore dei Decreti della Protezione civile fatti per favorire la speculazione dei parcheggi interrati nei Centri storici - passione di Albertini, non a caso tornato minacciosamente a fianco della Moratti - abbattendo alberi secolari e cancellando siti archeologici e sacri come il Cimitero paleocristiano ad Martyres su cui sorge la Basilica di S.Ambrogio. Pisapia si è impegnato ad affrontare i nodi problematici di Milano per farne una città più serena e civile perchè più attenta agli ultimi e alla loro capacità di contribuire alla città. Glielo riconoscono uomini che se ne intendono come Don Colmegna e Don Gallo, a differenza di quanti, come CL e Compagnia delle Opere, hanno trasformato in affare anche la carità e il volontariato, schierandosi con la Lega contro il Card. Tettamanzi su Rom, immigrati, moschee, carcerati, tossicodipendenti... Con Pisapia Sindaco, in Comune ci sarà Marco Cappato (i Radicali...) per lavorare su tutto questo, ma anche sulla vita indipendente dei disabili, sul diritto alle cure dei "farmacodipendenti", sul diritto dei bambini ad essere aiutati nella loro famiglia. Per sapere di ogni bambino allontanato, in quale struttura residenziale sia e come sia trattato, per una protezione trasparente e incisiva, per prendere in mano i Servizi sociali e per avere subito - dopo 7 anni di ostruzionismo dell'ex Assessore regionale alla Famiglia Giancarlo Abelli, formigoniano e ciellino DOC - il Garante regionale dell'infanzia, la cui nomina è ancora impedita da PdL e Lega nonostante che la Legge istitutiva sia stata strappata 26 mesi fa con una dura battaglia dei radicali».

 

Associazione Enzo Tortora – Radicali Milano


Articoli correlati

  Agenda Coscioni. “Milano chiama Italia, legalizzare e bonificare”
  Elezioni Milano. Emma Bonino: la vera partita comincia adesso
  Rosario Amico Roxas. Milano: …Con la presenza di persone sagge e forti…
  Marco Lombardi. Sacrificarci per il cambiamento
  Un po' d'aria pulita, per vivere meglio a Milano
  Francesco Poirè. Zanzare/Milano: L’incapacità di questa classe politica punge i cittadini
  Valter Vecellio. Ministro sguaiato, governo indecente (pensarlo è moralismo?)
  Milano Rinnovabile e Solare. Le proposte della Lista Bonino Pannella
  Milano. “Cambiare è necessario”. Un documento di cristiani sulle elezioni municipali
  UDIaMILANO. 50E50, Democrazia Paritaria. Anche a Milano si può
  Orange wave for Pisapia
  Marco Cappato. “Mi candido a presidente del Consiglio comunale di Milano, per la legalità e la trasparenza”
  Bonino e Cappato denunciano alla procura Berlusconi e i direttori dei TG che hanno trasmesso le sue pseudo interviste
  Emma Bonino. Con Pisapia un radicale al comune di Milano
  La liberazione di Milano, un mese dopo
  Giuliano Pisapia. Succedono cose a Milano
  Comunali Milano. Per un’alternativa democratica fondata sul rispetto delle regole...
  Milano. Con Emma Bonino da Domenica
  Parte da Milano la riscossa riformista?
  Emma Bonino. Con Pisapia una prima, vera, primavera milanese
  JurisReport. Milano, il vento è cambiato
  Nicola Vacca. La disfatta del Cavaliere ridanciano
  Marco Cappato. Nonsolofirme! C'è un'alternativa da creare a Milano
  Ne abbiamo le ...STRADE piene! Acchiappabusivi in azione a Milano [video]
  Pierfrancesco Majorino. Milano: Manca poco
  Milano. Serata in onore di Harvey Milk con Stuart Milk
  Enrico Fedrighini. Milano, Festa e Referendum: il 7 giugno in piazza al QT8!
  “Bella zia! Vota Pisapia” [video] e il gioco sporco con la Scuola “Rinascita – Amleto Livi”
  Stefano Bettera. Emma Bonino: «Una metropoli ecologista e laica»
  Manifesti abusivi? Quelli legali vanno a pedali!
  Un colpo di tosse per Milano
  Vincenzo Servile. Dopo le amministrative i referendum!
  Lista Bonino-Pannella. Il “metodo Lassini” è la regola a Milano, a partire dal sindaco Moratti
  Marco Cappato. I partiti milanesi paghino gli 8 milioni di euro di multe
  Valter Vecellio. Ma al PD hanno capito che a Milano si può vincere?
  Emma Bonino. Anch'io candidata a Milano con Cappato e Pannella
  Rosario Amico Roxas, con lettera di Guido da Milano
  Milano, ti prego, ritorna! Intervista al candidato indipendente Alberto Figliolia
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.2%
NO
 25.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy