Venerdì , 03 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Renato Pierri. Nessun cambiamento riguardo al sacerdozio femminile 
Toglierebbe potere agli uomini della Chiesa
21 Novembre 2010
 

Papa Ratzinger, il 23 marzo del 2009, dichiarò: «L'epidemia di AIDS non si può superare con la distribuzione dei preservativi che, anzi aumentano i problemi».

Oggi, siccome è uomo che riflette e che ragiona, nel libro di cui l'Osservatore Romano ha anticipato alcuni passaggi, afferma: «In alcuni casi l'uso del preservativo può essere giustificato... Tuttavia, questo non è il modo vero e proprio per vincere l'infezione dell'Hiv». Un bel progresso. Ma in fondo, l'uso dei contraccettivi non toglie potere agli uomini della Chiesa, e qualche progresso a riguardo si può fare. Nessun cambiamento invece è possibile riguardo al sacerdozio femminile. Questo toglierebbe potere agli uomini della Chiesa, e potrebbe mutarla profondamente. E a riguardo, il Papa, come i suoi predecessori, è irremovibile, e nel libro dichiara candidamente: «La chiesa non ha in alcun modo la facoltà di conferire alle donne l'ordinazione sacerdotale. Non si tratta di non volere ma di non potere». E perché non può? Perché «Gesù Cristo non ha chiamato alcuna donna a far parte dei dodici. Se egli ha fatto così, non è stato per conformarsi alle usanze del suo tempo, poiché l'atteggiamento, da lui assunto nei confronti delle donne, contrasta singolarmente con quello del suo ambiente e segna una rottura voluta e coraggiosa» (Inter Insigniores).

Un bel modo di argomentare. All'affermazione che Gesù non chiamò donne a far parte dei dodici, si pone l'obiezione della conformazione alle usanze del tempo, come se fosse l'unica possibile; si confuta facilmente l'obiezione stessa, e si trae la conclusione che il Signore così ha stabilito. Ma molti uomini della Chiesa che ragionano e riflettono, sanno perfettamente che l'obiezione vera, seria, inconfutabile, è un'altra. È ovvio che non fu il timore di infrangere le regole dell'epoca, a determinare la decisione del Signore, bensì la consapevolezza che chiamare delle donne a far parte degli apostoli, «pecore in mezzo ai lupi» (Mt 10,16), in quel periodo ed in quella società, sarebbe stato non solo perfettamente inutile, ma anche di serio ostacolo all'evangelizzazione del mondo. Al tempo di Gesù, legalmente, la donna era considerata minorenne, e quindi irresponsabile.

La Chiesa non si chiede per quale motivo decisioni riguardanti le donne, debbano essere prese da soli uomini. C'è da sperare in un progresso, tra qualche secolo, magari da parte di un altro papa che ragiona e che riflette?

 

Renato Pierri


Articoli correlati

  Sinéad O’Connor. E se cominciassimo a fare lo sciopero della messa?
  Rosario Amico Roxas. Il mio regno non è di questo mondo
  Vincenzo Donvito. Dimissioni papa e media
  L'affaire indulgenze torna alla ribalta: l'Italia riportata nel Medio Evo
  Francesca Ribeiro. Parole mai pronunciate dal Papa
  Renato Pierri. La vasta cultura del Papa
  Miriam Della Croce. L'estensione del peccato
  Garrincha. La 'fuga' del Papa
  Carlo Forin. “An Phoebi soror?” Sei forse sorella di Febo?
  Caso Hasenhüttl. Zittito per troppo ecumenismo dal vescovo Marx
  Renato Pierri. La luce della Chiesa alle volte è solo ombra tetra
  Raniero La Valle. La lettera del Papa
  Miriam Della Croce. Misteri dei ministeri...
  Rosario Amico Roxas. Un relativismo occasionale
  Miriam Della Croce. La festa di Cristo Re contro la peste del laicismo
  Sergio Rovasio. “L'omosessualità non è mai moralmente giusta”, dice il Papa
  Rosario Amico Roxas. Il cattolicesimo di Ratzinger
  Gianni Somigli. Bimbinbilico
  Carlo Forin: Lettera a SS. Benedetto XVI
  Omar Santana. Senza parole
  La portata del fiume di Nocera e la, purché “sana”, laicità
  Rosario Amico Roxas. Due discorsi per due uomini
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy