Domenica , 21 Ottobre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Prostituzione e Sindaco di Firenze. Il vecchio che avanza... o i 'parchi del sesso'?
01 Luglio 2010
 

Il Sindaco di Firenze, Matteo Renzi, in un'assemblea nel quartiere di Novoli a Firenze, stimolato a dire cosa intende fare sulla prostituzione che è una delle piaghe anche di questo quartiere cittadino, ha avuto una idea: visto che chi si prostituisce non può essere multato, facciamo salati verbali ai clienti della prostituzione. Il vecchio che avanza? Sembra proprio di sì, visto che è un tipo di provvedimento ampiamente adottato in molte città, soprattutto del nord e a conduzione Leganord e che ha avuto un solo risultato, spostare la prostituzione altrove creando i medesimi problemi di sicurezza in qualche altra città o paese vicino. Perché non dovrebbe accadere altrettanto a Firenze, la cui area metropolitana comprende diversi Comuni e non tutti praticano questo “rivoluzionario” metodo per far fronte al problema?

La sindrome che “ognuno pensa al proprio giardino” è diffusa, e che si tratti di una malattia non solo degli amministrati ma anche degli amministratori è fatto noto. Ma se questa è l'innovazione che il Sindaco fiorentino ha pensato per i propri amministrati, la cosa ci preoccupa perché i risultati, al di là dell'applauso che avrà strappato nella sala fiorentina in cui ha fatto l'annuncio, non crediamo si vada.

La prostituzione è una realtà, lo dicono anche le nostre leggi che, non a caso, non la vietano ma, timidamente e ipocritamente, ne condannano solo sfruttamento e adescamento. Continuare così, anche a livello locale, non fa altro che continuare ad aggravare il problema. Non perché il Sindaco debba violare la normativa nazionale, ma solo perché non deve prendere in giro i residenti che sopportano il disordine pubblico che nasce da queste leggi, chi esercita la prostituzione e i clienti della stessa.

Noi abbiamo anche contribuito a proporre in Parlamento un disegno di legge per la legalizzazione della prostituzione,(1) ma nel frattempo non possiamo aspettare e subire passivamente l'inerzia degli amministratori e -peggio come nel caso fiorentino- iniziative che peggiorano la già esplosiva situazione.

La questione, con le attuali leggi nazionali, non è semplice, ce ne rendiamo conto, ma uno sforzo per affrontare il problema e renderlo meno dannoso, sarebbe apprezzabile. Ci domandiamo, per esempio, perché non vengono creati dei luoghi appositi in cui, nel rispetto della sicurezza e della tranquillità dei residenti della zona chi si prostituisce possa offrirsi ai propri clienti. Dei “parchi del sesso” in cui sia garantita sicurezza, igiene e libertà di tutti. E, visto che si trovano i fondi per le aree di sosta dei nomadi e queste iniziative riducono gli aspetti dannosi dell'impatto fra stanziali e nomadi, perché non fare altrettanto con la prostituzione che, tra l'altro, nel modo attuale di gestione e non-gestione è diventato un fenomeno maggiormente generatore di insicurezza che non i nomadi.

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

 

 

(1) Grazie ai senatori Donatella Poretti e Marco Perduca.


Articoli correlati

  Matteo Renzi, sindaco di Firenze. Biglietto gioioso di Anna Lanzetta
  “Sulle carceri l'Italia rischia un miliardo”
  Benedetto Della Vedova. Dopo il congresso si conclude la mia esperienza in Scelta Civica. Ecco perché
  Vincenzo Donvito. Italia-America Latina: Business e cocaina? Far finta di nulla...
  Roberto Malini. Arriva l'era di Matteo Renzi
  Carlo Forin. È sbagliato il quesito costituzionale
  Nonviolenza. Matteo Renzi scrive al responsabile del “Centro di ricerca per la pace” di Viterbo
  L'irriverente. Le mimetiche dei potenti...
  “Un’altra Italia è già qui! Basta farla entrare!”
  Lidia Menapace. Primarie PD: quali prospettive?
  Arezzo-Firenze. Comitato 13 Maggio sui criteri di rappresentanza di Matteo Renzi
  Mellana. Il dubbio
  Martina Simonini. “Non mi adeguo”. E sto con Civati
  Lidia Menapace. Il “nuovo” (?) mondo
  Lidia Menapace. Identità
  Valter Vecellio. Vade retro amnistia
  Matteo Renzi: “1.000 tavoli per l'Italia”
  Il Presidente incarichi Enrico Letta
  Marco Perduca. Adesso Renzi smantelli il Dipartimento politiche antidroga
  Gianni Somigli. Renzi e la spina laicità
  Amnistia: “Renzi fu durissimo contro, io sono a favore”
  Annagloria Del Piano. Il colpaccio di Renzi
  Marco Lombardi. À la guerre comme à la guerre
  Roberto Malini: Matteo Renzi è vicino alla comunità LGBT?
  Marco Perduca. Giustizia: Renzi lanci “contrordine compagni”
  Droghe: le deleghe restano a Renzi
  Roberto Biscardini. La prostituzione non si combatte con la demagogia e la persecuzione
  Prostituzione vietata per strada? Bene solo se significa legalizzazione
  Gianni Somigli. Contrordine casuale prefestivo
  Prostituzione. In Australia la legalizzazione tutela le donne
  Lo Stato ipocrita o magnaccia?
  Prostituzione. Tutte le donne parlamentari a favore della repressione? No. Chiedo che questo lavoro sia legalizzato e controllato
  Tasse e prostituzione. Dal caso di Parma un buono spunto per il legislatore
  Gaspare Serra. La prostituzione e l’ipocrisia comune…
  Oggi a Zurigo il “Drive In” della prostituzione
  Prostituzione. No alla spazzatura sotto il tappeto
  Associazione L. Coscioni: Sui diritti civili la Rai non informa o disinforma
  Prostituzione. Il doppiopesismo e la doppia morale senza morale
  Miscellanea per un discorso da comunisti/e
  Legalizzare la prostituzione. Lo scandalo non sta nel tassarle, ma nel lasciarle in mezzo alla strada!
  Giulia Crivellini. Regolamentare la prostituzione
  Sicurezza. Con Bossi-Fini clandestinità è necessità, non reato
  Certi Diritti. Prostituzione: il fallimento delle politiche proibizioniste
  Regolamentare la prostituzione
  ADUC. Prostituzione a Roma. Lettera al Sindaco
  Vincenzo Donvito. Contrasto economia criminale: Verso una rivoluzione culturale?
  Vincenzo Donvito. Crisi economica. Fare emergere il 'nero' legalizzandolo. Per un'Italia più europea
  Vincenzo Donvito. Prostituzione: L'Oms sviluppa le linee guida, ma non per l'Italia....
  Prostituzione. Il reato di Berlusconi, uno scherzo di cattivo gusto...
  Lidia Menapace. Telepatia
  Prostituzione e nuova legge. Il Governo alfiere dell'ipocrisia e delle non-soluzioni
  Prostituzione. Preoccupanti dichiarazioni del ministro Amato
  Prostituzione e fisco. Da una cartella esattoriale si può rivedere la Merlin?
  Prostituzione. Governare i fenomeni sociali e non ridurli alla clandestinità!
  Numero Verde Antitratta della prostituzione. Si chiude per mancanza di fondi?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy