Sabato , 19 Ottobre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
I fantasmi della gipsoteca 
Garofalo legge Ruffilli che legge Canova
20 Maggio 2015
 

Se hai memoria di un bacio,
ne hai trattenuto il respiro

 

Boschi e cave di pietra si alternano in un paesaggio tranquillo, appartato, poco popoloso, un edificio dimesso, un rustico androne acciottolato apre l’accesso ad un luogo incantato. Un vialetto accaldato d’estate e musicato dal frinire delle cicale accompagna il passeggere al silenzio profondo e stupefatto del miracolo. Si aggira per stanze un custode di poesia, di quella che ogni volta sorprende, tocca, lacera silente la caducità del mondo e respira proprio qui dove la scenografia bisogna pensarla parte di una più vasta, colossale, recita teatrale e le sue parole si fanno immagine e raccolgono l’anima di un artista tra il tracimare del cuore e l’ossessione dell’equilibrio. L’idea della bellezza teorizzata dal Winckelmann che per molto tempo lo aveva rinchiuso nel cliché delle teorie neoclassiche, pur assorbite come necessario substrato culturale, presto lascerà spazio a sensualità, morbidezza, musicalità tipicamente veneta che tradurrà nei corpi, superfici tormentate e salutari… dolce eh! Ma per niente tranquillizzante…anzi l’inquietitudine più incalzante… Al mutare dello sguardo della ragazza, sorpreso, perplesso, sorridente, le parole del custode, dolci, lente sembrano ripetersi ai visitatori ogni volta in rinnovata modalità d’amore. Voce affabulante che segue il percorso del grande Canova come se parlasse a se stesso.

La ragazza – Labbra carnose…

Il custode – Sì, se li ricordi i tratti sensuali e gli occhi che guardano lontano. Se vuol capire qualcosa del Canova…

L’iter della sua creazione prende forma nel disegno, il rapido bozzetto di creta modellato con le dita e con la stecca, l’eventuale verifica della composizione e delle varianti in pittura, la realizzazione del modello in gesso, infine la sbozzatura del blocco, la lavorazione e la levigatura del marmo ed è qui che scopriamo il fantasma dell’ossessione nella conciliazione degli opposti e la polarità fra sensi ed intelletto è l’essenza stessa della sua arte.

Il custode – La passione che, colta dai sensi viene elevata al livello della ragione. Per farla durare nel suo momento di maggiore intensità.

Il poeta – È la ragione/ che si fa linguaggio/ volto a spiegare/ persino il sentimento/ e l’emozione,/ musica interiore/ che su da sotto sale/ e consegnandosi/ all’urto materiale/ delle precipitose/ ondivaghe onde sonore/ parla mentre si scontra,/ per domarla,/ con la resistenza delle cose. (Paolo Ruffilli – natura morta)

La giovane visitatrice chiede di vedere su suggerimento del nonno le statue di Dedalo ed Icaro. Composizione a chiasmo – spiegherà il custode – con i due angoli acuti che s’incontrano nel gruppo a significare la conciliazione degli opposti e nel contempo la loro inconciliabilità. Generazioni a confronto nel momento in cui Dedalo attacca le ali dietro le spalle del figlioletto e fuori, dalla spazialità quasi atemporale del tempio, nonno e nipote s’incontrano e proseguiranno il viaggio nell’eredità del vecchio verso il nuovo dopo aver accarezzata quella retta che da porta a porta in linea retta indicano nascita e morte ed eredità d’affetti fino …alla zona misteriosa/ e non contaminata/ da cui proviene/ insieme con la vita/ tutta la schiera dei mostri e dei fantasmi/ dispersa e trascinata/ dalle onde… che sia laggiù la nostalgia del mare? (Paolo Ruffilli – natura morta)

 

Pubblicato recentemente da Paolo Ruffilli, con prefazione di Sandro Bolchi accompagnato dalle fotografie di Mimmo Jodice, il testo nasce come sceneggiatura mai realizzata per la RAI nell’81. Oggi è finalmente uno splendido testo e gesto d’amore.

 

Patrizia Garofalo

 

 

Paolo Ruffilli, I fantasmi della gipsoteca

L.C.E. Biblioteca dei Leoni, 2015, pp. 96, € 16,00


Articoli correlati

  Poesia: La Scuola di Spresiano
  Paolo Ruffilli. Passione e morte di Cristo
  Premi e concorsi/ A Macerata e Caldarola le giornate conclusive del Premio Rabelais 2011
  In libreria/ “Affari di cuore” di Paolo Ruffilli. Presentazione a Ferrara il 7 novembre
  Vetrina/ 1. Centinaia
  Paolo Ruffilli. Un’altra vita
  Vetrina/ Paolo Ruffilli. Come gli ospedali
  Patrizia Garofalo. Ruffilli nelle pagine dedicate ad Emily Dickinson
  Paolo Ruffilli: Diario di Normandia. Recensione di Patrizia Garofalo
  Patrizia Garofalo. Conversazione con Paolo Ruffilli su “natura morta”
  Patrizia Garofalo: La trilogia di Paolo Ruffilli
  Firenze. “5 Grandi Incontri con la Letteratura”
  “La quinta essenza” di Gellu Naum. Recensione di Patrizia Garofalo
  Sulla raccolta: Le stanze del cielo. Domande a Paolo Ruffilli di Patrizia Garofalo
  Patrizia Garofalo. “L'isola e il sogno” di Paolo Ruffilli
  Annalisa Miani. Paolo Ruffilli in Un'altra vita
  In libreria/ Patrizia Garofalo. “Natura morta” di Paolo Ruffilli
  Vetrina/ Natale è tellus. 3
  Paolo Ruffilli: Le stanze del cielo. Recensione di Ottavio Rossani
  Patrizia Garofalo: "Forse anch'io scriverò..." Foto della Domenica 1
  Paolo Ruffilli. Tutto il possibile
  Patrizia Garofalo: Mare D’anime (1)
  Patrizia Garofalo: Macerata e Paolo Ruffilli di "Camera oscura"
  Vetrina/ Paolo Ruffilli. Natale disteso nel mistero
  Vetrina/ Paolo Ruffilli. Dalle pareti aperte
  Che sia un poeta a parlar di storia… Patrizia Garofalo intervista Paolo Ruffilli
  Patrizia Garofalo. Vi propongo un Ruffilli d'annata
  In libreria/ Sandra Evangelisti. Intanto tutto procede
  Natale Tf2014/ “Rinascita” di Paolo Ruffilli
  In libreria/ Costantino Kavafis. Il sole del pomeriggio
  In libreria/ Paolo Ruffilli. Variazioni sul tema
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.5%
NO
 24.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy