Martedì , 25 Febbraio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Genova, Premio “La ragazza di Benin City”: cronaca di una serata per la civiltà
17 Dicembre 2012
 

Genova – Isoke Aikpitanyi e Claudio Magnabosco, fondatori del Progetto “La ragazza di Benin City” sono commossi, di fronte al salone gremito della Commenda di Prè, superbo edificio risalente al 1.100, dove il pubblico assiste seduto o appoggiato alle colonne di spina, sotto le antiche volte a crociera, alla premiazione di personalità che si impegnano contro la tratta di esseri umani e in particolare delle donne nigeriane. La cerimonia si svolge durante il pomeriggio del 16 dicembre.

Sempre sorridente, Isoke – attivista, scrittrice e poetessa nigeriana – consegna il Premio “La ragazza di Benin City” a don Andrea Gallo, sempre in prima linea nella difesa dei migranti e dei moderni schiavi. Don Gallo ha lodato l'impegno che è alla base del Progetto e ha posto in rilievo come l'atrocità del traffico di donne africane, destinate dal crimine organizzato alla prostituzione, sia un obiettivo di assoluta priorità per la società moderna. Il poeta e difensore dei diritti umani Roberto Malini riceve il prestigioso riconoscimento abbracciando a lungo Isoke e alzando la targa al cielo. Quindi rivolge al pubblico un appello, sottolineando come sia importante che ognuno faccia propria la tragedia delle donne private della libertà, della dignità e di ogni diritto: «La tratta di esseri umani - che trasforma donne, bambini e uomini innocenti in mercanzia sui mercati della prostituzione, della schiavitù e su quello, atroce, degli organi umani - riguarda tutti noi e in primo luogo le istituzioni, che spesso sono assenti e lasciano soli i difensori dei diritti umani. Se le istituzioni non aiutano persone coraggiose come Isoke Aikpitanyi e Claudio Magnabosco, la tratta non sarà fermata e i pochi eroi si troveranno isolati e in grave pericolo». Oltre al premio a Malini per il suo lavoro di poeta e attivista, sono stati premiati con un riconoscimento speciale anche i 50 poeti che hanno dato vita - il 29 settembre scorso - alle letture civili di Genova e Kermanshah (Iran) e che fanno parte del movimento di poesia globale “100 Thousand Poets for Change”, che raccoglie poeti di 800 città sparse in tutti i continenti, uniti dal sogno che la poesia possa cambiare il mondo nella direzione del rispetto dei diritti umani e dell’integrità del pianeta. Le autorità hanno ricevuto in omaggio l'antologia 100 Thousand Poets for Change" (Lavinia Dickinson Editore). Dal 2002 il Progetto "La ragazza di Benin City" assegna premi a persone, associazioni, enti che hanno dato apporto alla lotta contro la tratta e che si sono distinti per il loro impegno a favore dei diritti umani, dei migranti, delle donne.

L'edizione 2012 è stata patrocinata da Consiglio d'Europa, Regione Liguria, Comune e Provincia di Genova ed è stata realizzata in collaborazione con Mu.Ma e Consorzio SOL.CO Liguria. Le donne straniere aggregate nell'Associazione vittime ed ex vittime di tratta che ha sede a Genova hanno inoltre assegnato premi a Enrico Maria Papes, voce storica del gruppo rock I Giganti, Carla Peirolero, ideatrice del festival del Suq di Genova, Amnesty International, Karla Caprio, redattrice della tv Al Jazeera, Benicia de Jesus e le donne dell'associazione Luanda di Genova. Un momento toccante della cerimonia è stata la foto di gruppo, nel silenzio della bellissima sala, con i poeti dell’antologia, don Gallo, Popes, Isoke Aikpitanyi, Claudio Magnabosco e le donne del Progetto “La ragazza di Benin City”.

 

 

Nella foto, Isoke Aikpitanyi, don Andrea Gallo, una donna del Progetto “La ragazza di Benin City”, Roberto Malini, Daniela Malini (poetessa e attivista) e alcuni Poeti per il Cambiamento


Articoli correlati

  29 settembre. Giornata di poesia per il cambiamento
  Roberto Malini. In Uganda l’evento “Leggi una poesia a un bambino”
  Milano. Poesia e impegno per ricordare l'Olocausto e dire basta all'odio
  Genova “100TPC”: successo per l'iniziativa che porta i diritti umani e l'ecologia alla ribalta
  Eventi/ Giornata Mondiale dell’Ambiente a Genova: performance poetica internazionale
  Premi e concorsi/ Genova. Le vittime di tratta premiano i Poeti del Cambiamento
  Milano. Prosegue l'incubo per la famiglia Covaciu, cui le autorità hanno strappato i quattro bambini
  100mila poeti per il cambiamento: oltre 500 eventi nel mondo
  Iniziative/ Genova, 29 settembre: 100 mila poeti per il cambiamento
  Spot/ P for Poetry. Torna a Genova la poesia dei 100 Thousand Poets for Change
  In libreria/ Esce l'Antologia “100 Thousand Poets for Change”
  Milano. 100 mila poeti per il Giorno della Memoria
  Milano. EveryOne: “La poesia può cambiare il mondo”
  Festa di Carugate: poesia e diritti umani con Roberto Malini
  Milano. Giorno della Memoria con i 100 Mila Poeti per il Cambiamento
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.0%
NO
 25.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy