Domenica , 14 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò Madama [ARCHIVIO 06-12]
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Obiezione di coscienza e farmacisti. Solo in un mercato libero si può pensare di scegliere i prodotti da mettere in vendita
12 Marzo 2008
 

A Bologna dei manifestanti hanno creato problemi ad un farmacista che si rifiutava di vendere la pillola del giorno dopo e sono anche stati denunciati per interruzione di pubblico servizio. Una situazione che potrebbe servire per fare chiarezza sull'inesistente diritto all'obiezione di coscienza rivendicato da alcuni farmacisti per la vendita della pillola del giorno dopo. La chiarezza si potrebbe fare anche in sede giudiziaria: lo stesso capo d'accusa in capo ai manifestanti potrebbe essere valido per il farmacista che si rifiuta di vendere la pillola del giorno dopo.

La farmacia svolge un servizio di pubblica utilità disciplinato da leggi che proprio richiamandosi all'utilità pubblica ne consentono l'apertura solo a determinate condizioni. Sempre appellandosi al servizio a favore del cittadino e del sistema sanitario, le stesse farmacie hanno effettuato vere e proprie rivolte contro qualsiasi legge di liberalizzazione del settore, anche solo per consentire la vendita di farmaci senza obbligo di ricetta medica e da banco. Uno dei tanti esempi di un mercato chiuso, dove il monopolio delle farmacie e la corporazione dei proprietari delle farmacie non hanno consentito di andare incontro alle esigenze dei cittadini, alle sollecitazioni dell'Antitrust e della concorrenza, un mercato appena scalfito dalle timide liberalizzazioni realizzate dal ministro Bersani.

A fronte di questa situazione i farmacisti vorrebbero conquistare un ulteriore privilegio: vendere i farmaci preferiti e rifiutarsi di somministrarne altri. Se ciò può essere consentito per le creme e gli assorbenti in vendita nelle farmacie, non può valere per i farmaci con obbligo di ricetta medica, a meno che non si consenta anche ad altri esercizi commerciali di effettuarne la vendita.

Se i farmacisti cattolici vorranno battersi per ottenere il diritto all'obiezione di coscienza, come sollecita la Federazione degli Ordini dei farmacisti italiani (Fofi), sappiano che mi troveranno al loro fianco nel caso in cui consentiranno la completa apertura del mercato e i farmaci si potranno trovare al supermercato, come in Autogrill.

Non si può avere la moglie ubriaca e la botte piena, non si può avere il monopolio della vendita dei farmaci e decidere anche di non venderne alcuni.

 

Donatella Poretti

 

 

Qui puoi sottoscrivere la petizione
“pillola del giorno dopo senza ricetta”

E puoi esprimere la tua opinione anche

con il sondaggio di Tellusfolio


Articoli correlati

  Valter Vecellio. Moratoria aborto: ma di che stiamo parlando?
  Pillola del giorno dopo. Sempre più difficile riuscire a farsela prescrivere
  A quando il test di gravidanza per l'aspirina?
  Contraccezione d'emergenza. Il Paese di Pulcinella
  Pillola del giorno dopo alle parlamentari: grazie, e che serva per abolire la ricetta!
  Marco Cappato. Il voto contro l'aborto è quello alla lista Bonino-Pannella
  Teramo. Pillola del giorno dopo: ancora vincono le resistenze dogmatiche vaticane
  Mozione per la procreazione cosciente e responsabile
  Benedetto XVI e divieto di contraccezione. I maestri senza maestria e l'imprudenza diffusa
  Pillola del giorno dopo e Ru486. Obiezione coscienza e farmacisti
  26 settembre, giornata mondiale della contraccezione
  Pillola del giorno dopo. A Udine medici obiettori non vogliono rispettare la legge
  Domattina, conferenza stampa su consultori e “pillola del giorno dopo” a Roma
  Libertà della donna secondo Ruini
  Aborto. La contraccezione è l'unica moratoria
  Il presidente di Laziosanità ignora clamorosamente la differenza fra pillola del giorno dopo e pillola abortiva
  Poretti e Rovasio: «Inserire anche la pillola del giorno dopo tra i medicinali senza ricetta»
  Pillola del giorno dopo. Potrebbe presto divenire illegale?
  Contraccezione e procreazione responsabile. Bene la campagna della Puglia
  Pillola del giorno dopo. Aduc a Movimento per la vita: «Ecco perché fate disinformazione»
  Sanità. Audizione Sacconi in Senato
  Pillola del giorno dopo. Una volta le leggi le faceva il Parlamento, ora le fanno le Asl...
  Pillola del giorno dopo e obiezione di coscienza. Bene la Toscana
  Valter Vecellio. Il Vaticano impazzito
  Radicali Roma. Pillola del giorno dopo: soddisfazione per no ad archiviazione
  Mirella Parachini. Una proposta che contenta tutti
  Pillola del giorno dopo. Ancora boicottaggi e reati penali da parte dei medici
  Vincenzo Donvito. Contraccezione emergenza: Ok Ue per pillola 5 giorni dopo senza ricetta
  Radicali a Milano. Dalla pillola del giorno dopo a Ichino, passando per l'assemblea: tutte le iniziative
  Legge 194. Guerra ai diritti delle donne
  Pillola del giorno dopo. Guida pratica contro il fondamentalismo religioso
  Benvenuta anche alla Federazione degli ordini dei medici sulla pillola del giorno dopo!
  Doriana Goracci: Javier Lozano Barragan in pillola per il giorno dopo ogni inquisizione
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.7%
NO
 35.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy