Lunedì , 10 Agosto 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò Madama [ARCHIVIO 06-12]
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Presepe e statuine gay: niente di cui pentirsi, anzi...
29 Dicembre 2006
 

 

Nel rispettare, senza condividerla, la scelta del collega Bruno Mellano di pentimento e di scuse, colgo l'occasione per rivendicare l'iniziativa come politica e non come un'offesa. Se si decide di esporre un simbolo religioso, per quanto di diffusione popolare come il presepe, in una istituzione non-confessionale come il Parlamento, la sua politicizzazione non deve stupire. Per evitarlo sarebbe bastato, per chi lo desiderava, andare a vederselo in Chiesa.

È bene ricordare che alcuni, nel nome di ciò che il presepe rappresenta, negano diritti fondamentali a persone per il loro orientamento sessuale: per questo ho sentito il dovere civico di intervenire, sì che si sapesse ovunque -in Italia e nel mondo- come le nostre leggi discriminano.

Le sguaiate e anche violente reazioni che sono seguite, mi hanno ancor più convinta dell'opportunità dell'iniziativa. Nel nome del dialogo e del rispetto tra credenti e non, spesso si decide di non confrontarsi sui temi cosiddetti “sensibili”. Finisce così che a non esser rispettati sono quei cittadini che chiedono alla politica di intervenire. Cos'è più offensiva: la mia iniziativa o la discriminazione per milioni di cittadini?

Mi auguro che la solerzia della Presidenza della Camera che ci ha inviato una lettera di richiamo formale per questa iniziativa politica, ci sia anche nei confronti dell'on. Maurizio Gasparri che, urlando ripetutamente “deficiente” ed altro, mi ha aggredita in Transatlantico, dando sfoggio della sua cultura politica e della poca educazione.

Non vorrei che la difesa dei “valori cristiani” attraverso la violenza e l'intimidazione trovasse spazio in Parlamento.

Qui davvero potremmo parlare della profanazione delle istituzioni democratiche.

 

Donatella Poretti


Articoli correlati

  Pacs. «Anche due coppie gay nel presepe di Montecitorio»
  Dico. Una lezione in parlamento per illuminare su una realtà di fatto!
  Coppie di fatto
  Diego Sabatinelli. È necessario dirsi anticlericali?
  “Pacs, unioni civili, equalmarriage…”
  Vizi e virtù “cardinali”. Il “capriccio” e la “prudenza”
  Presepe Camera. Insultata in Trasatlantico da Gasparri (An)
  Andrea Panerini. Una riflessione sui DICO (ovvero i Pacs all’italiana) e la religione
  Pietro Yates Moretti. Unioni civili e Family Day
  Una famiglia “normale” a piazza Farnese
  Maria Bonafede: «Preoccupante il tono usato dai cardinali. Dov'è l'amore di Dio?»
  «Un errore molto grave che va corretto» la mancata chiarezza sui Pacs e «Chi vuole la scuola privata se la paghi da solo»
  Amore civile. Roma, 10, 11 e 12 maggio 2008
  "Dico" bene o male? Bene!
  Il Centrosinistra fa sparire i PACS e l'Italia laica
  Unioni civili, Bernardini. Il disegno di legge del Governo non soddisfa Radicali Italiani
  Unioni di fatto. Intromissioni del vaticano per condizionare? Question time al Governo
  Pacs. Il papa è male informato
  Boom di violenza sulle donne. La famiglia è un luogo ideale?
  www.matrimoniodirittogay.it
  Enea Sansi. Alchimia della famiglia
  Giovanni Climaco Mapelli. I “DiDoRè” di Brunetta e Rotondi non passeranno, dice il presidente dei senatori del Pdl...
  Vaticano/Italia. Interferenze nella nostra politica o un dialogo costruttivo?
  Pacs, De Lucia. Sull’art. 7 della Costituzione Napolitano sbaglia
  Benedetto Della Vedova. Coppie di fatto
  Carlo Troilo. I parlamentari: facciamoci i PACS nostri
  Nuovo Comitato Nazionale di Bioetica: e ora buon lavoro, non mancano i temi da affrontare a partire da Piergiorgio Welby
  Benedetto Della Vedova. Finanziaria e temi “eticamente sensibili”
  Dico/pedofilia. Ecco smascherato finalmente il diavolo!
  Un milione e mezzo di italiani attendono i PACS
  Diritti ora...
  14 FEBBRAIO. SAN VALENTINO PER MOLTI MA NON PER TUTTI
  Clara Comelli. Che succede in questo paese? Qualcuno mi aiuti a capire
  Diritti ora: Dico? Faccio! Tutti a Roma il 10 marzo
  Il concubinaggio
  L’articolo 29 e le assai libere interpretazioni dei vari Giovanardi
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 2 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.2%
NO
 25.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy