Martedì , 12 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Lisistrata
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Lidia Menapace. Esercitare la sovranità popolare: e uno, e due, ecc.
13 Dicembre 2015
 

La prima bella notizia viene dalla conferenza di Parigi sul clima (che è anche una prima risposta democratica alla vittoria nepotista e familista della famiglia Le Pen in Francia, e va benissimo!). E avete visto quante donne sul palco e alla tribuna insieme al presidente delle N.U.? il clima è tema cui le donne si appassionano.

La seconda, che riguarda più strettamente il nostro paese, è la decisione di avviare il referendum abrogativo delle controriforme istituzionali di Renzi & company. E due! e avanti così, mettendo “l'esercizio popolare della sovranità” tra i metodi primi del come poter fare politica. Il che serve per ricaricare l'interesse politico e per la politica presso e nel e dal popolo, una scelta democratica e popolare, non populista (vedi facebook et similia, grillismo e Salvini ecc.) cioè demagogica, avrebbe detto Pericle ad Atene alcuni millenni fa (al quale peraltro vale la pena di ricordare che la sua famosa Atene per le donne era molto peggio della rude Sparta, dove le donne potevano fare ginnastica e sport alcune migliaia di anni addietro).

La terza è un avvertimento di metodo, da non perdere per strada: come è evidente da quanto fin qui detto “esercitare democraticamente la sovranità popolare” comporta di essere informati/e, di sapere e di capire ciò che si legge, quindi bisogna saper leggere e giudicare ciò che si legge, dunque si ha bisogno e diritto a un'organizzazione del lavoro che lasci tempo per fare politica in modo adeguato, che comporti per tutti e tutte la facoltà di leggere e capire, dunque di avere una scuola uguale per tutti e tutte, prolungata quanto serve per potersi informare su quanto fin qui detto, cioè una scuola che serve per diventare cittadini e cittadine nel pieno senso del termine e non solo per imparare cose utili a un lavoro modesto, bensì prolungata quanto serve per potersi informare sui propri diritti. Ed esercitarli.

È la dimostrazione che la politica fa parte intrinsecamente della nostra vita come vita umana, cioè di quegli strani animali che siamo noi umani e umane, dotati di corpo e mente, attraverso prevenzione dalle malattie, scuole contro l'ignoranza, ordinamenti democratici e usabili da tutti e tutte. Per oggi basta, ci sarebbe da fare per decenni, e non ci vorrà di meno per disfare cancellare sostituire i danni fatti da Berlusca & company. Ma che goduria! a presto...

 

Lidia Menapace



Articoli correlati

  Parigi. Conferenza sui cambiamenti climatici. I risultati: la montagna ha partorito il topolino
  Roberta De Monticelli. Ma perché dici sì a una riforma costituzionale sulla quale sputi?
  A Morbegno e a Tirano incontri pubblici del M5S sul referendum costituzionale
  “Nexus causalis”. Io voto NO perché...
  Enea Sansi. Combinato (in)disposto
  Giuseppe Civati. Il nostro impegno per il no alla riforma costituzionale, e non solo
  Felice Besostri. Verso il Referendum: Perché No
  Referendum: “La par condicio non c'entra nulla”
  Renato Pasqualetti. Il dato che emerge è la confusione
  Carlo Forin. È sbagliato il quesito costituzionale
  Andrea Ermano. Chi dice instabile a chi?
  Il Presidente incarichi Enrico Letta
  Enea Sansi. Referendari e referendum
  Lettera VII. “Elezioni” pro­vin­cia­li: prove tec­ni­che di nuovo Senato
  Giuseppe Civati. Decisamente no, contro le leggende metro­po­li­ta­ne, da qualsiasi parte esse provengano
  Cesare Salvi. Berlinguer e la riforma costituzionale
  “Re-nzi-ferendum”. Io voto NO perché...
  Mario Lucchini. L’inghippo
  Giannelli. Prognosi riservata
  Lidia Menapace. Periodo sismico
  Carlo Forin. L’inferno dei viventi
  Francesco Cecchini. Lorenzoni Anpi e Puppato Partito democratico
  Lidia Menapace. Referendum
  Cappato (Ass. Coscioni): “Bloccato servizio Iene su disabili con Renzi”
  Autonomia di Valtellina e Valchiavenna: Vittoria del NO. La parola ora ai cittadini
  Andrea Ermano. Se voto “No” casca il mondo?
  Carlo Forin. Come votano i 'veri' partigiani?
  Paolo Diodati. Renzi all’ultima spiaggia: “Senza di Me… il diluvio!”
  Le menzogne della Ministra Boschi e del Sen. Mauro Del Barba
  I-Lab. Chiavenna: Evento in-formativo sul Referendum costituzionale
  Lidia Menapace. Le priorità
  Vuoi votare per il referendum? Io voto SÌ perché...
  Intervallo/ Sillogismi e Casa Pound
  Enea Sansi. Della tesaurizzazione dei risultati del Refe­ren­dum del 4 dicembre
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy