Giovedì , 23 Settembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > I Care... communication
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Carlo Forin: Autobiografia come giocattolaio piccino
26 Settembre 2009
 

Il giocattolaio piccino sono me.

Sii serio! Non fare il bambino e parla da adulto. Dì: – Il giocattolaio (di cui parlo) sono io – oppure, direttamente – Io sono un giocattolaio piccino.

No, se non ci mettiamo d’accordo.

Con l’espressione -Il giocattolaio piccino sono me- rimarco il mio destino speciale.

Il ME, in maiuscoletto, è il Destino a Sumer (SU ME ER ‘mano SU cammino ER ME’. Hermes, dio della comunicazione conferma) ed il me è il mio destino, di uno che gioca con le parole.

 

Se vuoi giocare con le parole, fallo! Tellusfolio ti ha già dato un sacco di spazio per questo. Ma, vedi di non stufare inventando anche una strada obbligata, un destino. È una tua libera scelta, no?

Sono libero, nel senso che nessun uomo mi obbliga a fare alcunché (finora, almeno, così è stato) nella mia vita; ma non sono libero se voglio farne qualcosa che per me abbia senso. Questa è la strada che ha deciso il Gran Giocattolaio per me:

-Tu giocherai con le parole!-

E quando ti avrebbe detto questo? –, dirà divertito il lettore davanti all’ennesimo annuncio di un esaltato.

Mai ho avuto un dialogo così! Chiarisco con due tratti di vita, che interpreto.

 

Fino al 1991 io mi ero occupato di finanza (avanti e indietro in 8 uffici con 30 operatori da Torino a Pordenone e poi per 8 società partecipate diverse). La notte del 3/4 aprile fui colpito da emorragia cerebrale e andai in coma. Mi risvegliai dopo dieci giorni ed impiegai un anno a recuperare la memoria esercitandomi in parole crociate finché non divenni esperto anche nelle più difficili. Posso dire adesso che ho sperimentato con la mia vita il concetto di memoria come ME MUR IA, luogo IA di vita-morte MUR del ME, ‘il destino del creato’ (così in sumero).

Ho perduto la capacità manageriale e l’interesse per il lavoro perfino. L’Inps mi ha definito inabile mentalmente al 85% della capacità mentale e tra un mese mi dovrebbero dare anche una pensioncina. Vi assicuro che hanno vagliato un mucchio di esami specialistici mentre, l’anno scorso, io vi ho descritto qui il mio cammino dentro l’amiloidosi (destino di decomposizione della struttura biologica dell’organismo che diventa inarrestabile quando la diagnosi è ritardata) col terrore di diventare matto (decomposizione cerebrale). Ho scritto che accettavo sorella demenza a san Francesco, durante la veglia del 4 ottobre 2004; ma, se i segni del disastro mentale fossero emersi concretamente non garantisco che sarei stato così forte come potrei raccontarla adesso, da miles gloriosus, adesso che il centro di eccellenza del san Matteo di Pavia mi ha comunicato lo scampato pericolo.

Beh, hanno accertato che il caso di distruzione non esiste. La tua razionalizzazione che scomoda il destino…

Alt! Intanto, solo per dirne una, ho subito perfino la circoncisione a 60 anni per abbassare la pressione minima che non voleva ridursi sotto i 105-95. E ieri l’ho confermata ad 85, cioè regolare. Questo intervento, che un medico professionista tenderebbe a qualificare quasi come un palliativo, ha arrestato la decomposizione dell’organismo, secondo me medico.

Ho fatto 30 anni da iperteso e da agnostico (uno del 85% degli Italiani attuali, battezzati che pensano che Cristo, se c’è e ci vuol bene, ci salverà comunque, anche se giochiamo a buttare a mare i pellegrini. La foto di Bertone col figlio di Bossi rappresenta questo genere di cristianesimo -minuscolo per loro scelta-. Secondo questo credente, pronto a restare l’ultimo a credere, questi cristiani hanno l’inferno aperto davanti).

L’ipertensione, non sarà mica un male mandato da Dio, vero?

No. È opera mia. Ho fatto come fecero i figli di Giobbe: ho mangiato e bevuto da crapulone. Se l’acqua della pentola va su di grado, bolle ed evapora. Così il mio corpo. Questa è opera di evaporazione mia, non di Dio. Ho fatto uso della mia libertà fino alla diplopia, fino a veder doppio dalla balla alcoolica strapazzando il corpo che Lui e mia madre mi avevano dato.

Ma non ero tarato per diventare un alcolista. Ovvero, il Gran Giocattolaio non aveva questo piano per ME.

 

Gesù Bambino direbbe: -il giocattolaio piccino sono ME-.

E, visto che se non pensiamo da bambini in Cielo non entriamo… (Re.: “Il Gran Giocattolaio”).

A conferma, Gesù adulto ha detto pubblicamente: -Nessuno viene al Padre se non per ME-.

Io distinguo bene il mio me dal ME. Credo di cominciar a capire

 

Dio creò l’uomo a sua immagine;

a immagine di Dio lo creò;

maschio e femmina li creò.                  (Genesi, 1 27)

 

Il Gran Giocatore ha fatto me, mi ha dato la vita e mi ha ricordato col Figlio la via, la verità e lo scopo della vita: tornare al ME.

Come il gioco dell’oca, la vita per me è un ritorno al punto di partenza dopo un lunghissimo giro.

-Che cosa porti, dopo tutto questo girare?- mi chiederà l’Amen.

Porto me… ed almeno un altro. Un altro che ha deciso che il Tutto è meglio del Grande Nulla.

-E, costui avrebbe deciso così grazie a te?-

Nooo. Così come io ho deciso spinto dallo Spirito, vedendo tra le altre occasioni la mia, un altro potrebbe orientare la sua spinta spirituale grazie all’occasione piccina che io ho giocato: scegli la felicità ferME.

Porta il ME, fere ME!

Io traduco l’avverbio latino ferme, con ‘fermissimamente’. Che non è il piacere di un giorno [«Essi stimano la felicità il piacere di un giorno» e subiscono il castigo, come scrive Pietro nella sua seconda lettera 2 13] ma l’assoluto di quasi, che è fere in latino.

Scientifico.

 

Carlo Forin


Articoli correlati

  Carlo Forin. Distanziamento
  Carlo Forin: Anche Gesù era abbronzato come Obama
  Carlo Forin. Provvidenziale 8 settembre
  Carlo Forin: Giobbe 2008. Diario della malattia (3)
  Carlo Forin: Tutto quello che ci dice "Gallare". Vulva. Dal sumero. Omaggio alla sumerica Paola Senatore.
  Carlo Forin, Semerano. Archeologia linguistica.
  Carlo Forin: A Zeneda c’è stata una festa. La Rosa.
  La lingua fu dingua in Tellusfolio
  Carlo Forin: La lingua è un fiume sporco
  Carlo Forin: Gnosis.
  Carlo Forin, Dizionario delle parole basilari: Amore. Con postilla necessaria.
  Carlo Forin: Che cosa nasce a Natale 2008 ?
  Carlo Forin: Il fiume della lingua scorra. Auguri per il 2009
  Carlo Forin: Ricordare Srebrenitza. Sito e fotoalbum 9
  Carlo Forin: Coito
  Carlo Forin: Caro Mutui. Tellusfolio raccolga testimonianze e proteste!
  Carlo Forin: Il pinguino Mattia Ze
  Carlo Forin: Noi, Italiane ed Italiani, maschi della màntide religiosa
  Carlo Forin. 25 aprile 2021 < 25 aprile 1945
  Carlo Forin: Tempi da lupi mannari per la Costituzione italiana
  Carlo Forin, Sei forse sorella di Febo?
  Carlo Forin: Belem, notte di Natale
  Carlo Forin. Alitalia o non Alitalia? Con Richard Gere di Pretty Woman come esempio
  Carlo Forin. Circoncisione
  Carlo Forin: Dimensione della parola ‘dimensione’. Archeologia del linguaggio
  Carlo Forin: Lettera a Prodi sui punti di Lamberto Dini
  Carlo Forin: Quoad, fino a quando, la libertà sarà in pericolo? (Lodo Alfano bocciato).
  Carlo Forin: Giobbe 2008. Diario della malattia (2)
  Carlo Forin: Calamaro.
  Carlo Forin. San Francesco
  Carlo Forin: Chi impersòno io?
  Carlo Forin. La vita è proprio bella!
  Carlo Forin. Il periodo del lustro
  Carlo Forin: Rosa
  Carlo Forin. Analisi dei 38 ‘lustr’ dell’Eneide. L’ultimo: perlustra.
  Carlo Forin: Il mediarca Berlusconi non è un capitalista come tanti al mondo
  Carlo Forin, dizionario delle parole basilari: Rosa
  Carlo Forin: Recuperar la pausa per tornar cittadini. Primarie e PD
  Carlo Forin: Sessanta: un numero che falsifica l’indoeuropeismo
  Carlo Forin: RAGA'R, tagliare. Catullo e Piccoli (2)
  Carlo Forin: Viaggiare nel pensiero nel tempo. Con sito turco
  Carlo Forin: Giobbe 2008. Diario della malattia (4)
  Carlo Forin: Diario del 24 e 25 dicembre 2008
  Racconto di un vecchietto del ’68.
  Carlo Forin: Vogliamo confrontarci con gli altri del Terzo Mondo signora Emma Marcegaglia?
  Carlo Forin, Dizionario delle parole basilari: Archetipo
  Carlo Forin: Gli albori di Milano
  Carlo Forin: Giobbe 2008. Diario: 19 ottobre (1)
  Carlo Forin: Nel Mondo glocale narrando con l’amiloidosi mia compagna
  Carlo Forin: Maroni contro l’Europa e contro i pellegrini.
  Carl Forin: "Onesimo" con allegata storia di collaborazione e amicizia
  Carlo Forin, Dio Sovrano. Con lettera antiaccademica.
  Carlo Forin: Il Gran Giocattolaio
  Carlo Forin: la luce che viene
  Carlo Forin: Halloween - Antares
  Carlo Forin, Dizionario delle parole basilari: Ideologia
  Carlo Forin: Risposta a Bruna Spagnuolo e sugli alati
  Carlo Forin, Cerei regni.
  Carlo Forin, Saturnia Tellus.
  Carlo Forin: Ricordando Wojtyla e la mia conversione
  Carlo Forin. Covid 19 virus intelligente
  Carlo Forin: Carme sul cambio di Archetipo (1)
  Carlo Forin: Rosa (mistica)
  Carlo Forin: Giobbe 2008. Diario della malattia (5) Ultima parte col sorriso.
  Carlo Forin: Alla Rosa nel fango.
  Carlo Forin. Mario Draghi, dieci anni dopo
  Carlo Forin. La trasformazione ecologica
  Piero Cappelli: D’Alema e Veltroni battuti a Firenze. È l’inizio di una nuova politica?
  Carlo Forin: Amen.
  Carlo Forin
  Carlo Forin: Meo. Vita-Morte. Archeologia linguistica
  Carlo Forin: Storia del ME con lettera a Claudio Di Scalzo detto Accio
  Carlo Forin: Confesso oggi la mia fedeltà alla tradizione cristiana
  Carlo Forin. Seconda dose oggi a Vidor di Treviso
  Carlo Forin. Ordine di farfalla
  Carlo Forin: Italia: al 55° posto in Diritto! Bigliettino per il ministro Alfano
  Carlo Forin: A cena con Dio
  Carlo Forin: La struttura del doppio circolo del Cielo e della Terra nella Bibbia (1)
  Carlo Forin: Vittorio Veneto e coriandoli
  Rappresentazione falsa del mondo: Ideologia.
  Carlo Forin: La mia lettura di Bernart de Ventadorn in "Canzone di Primavera"
  Carlo Forin. La favola dell’indoeuropeo
  Carlo Forin, Proteo e Cerere corrotta.
  Carlo Forin, Veneris... nefandae.
  Carlo Forin: Antares.
  Carlo Forin: Riflessioni su me, Me, ME.
  Carlo Forin: Aprire al ME
  Carlo Forin. Che nessun Duce di ritorno tocchi la Costituzione!
  Carlo Forin: Amore e Psiche. Archeologia linguistica 1.
  Carlo Forin: Un 2010 sgannato
  Carlo Forin. La chiave sumera dei nomi degli Dei
  Carlo Forin. La Corte dei Conti boccia il Governo
  Carlo Forin: Il trasmutatore della merda in violetta Carlo Costantini. Risposta dell'Onorevole
  Carlo Forin: Lettera a SS. Benedetto XVI
  Bruna Spagnuolo: Carlo Forin e la stirpe degli uomini alati
 
 
Immagini correlate

 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy