Giovedì , 23 Settembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alberto Figliolia. Emilio Prata, “El Milieto” (o “il missionario dell'allegria”)
04 Luglio 2009
 

Cantastorie, menestrello, anche un po' giullare. Emilio Prata è della classe 1929, l'anno in cui Stalin epurava Trotskij, della strage di San Valentino, a Chicago, e del crollo di Wall Street; il 24 luglio, sotto il segno del Leone, nasceva il futuro missionario dell'allegria. Per necessità, sino ai 50 anni, lavoratore in una fonderia di ghisa e nella meccanica pesante, compresa una decade alla Rusconi; per vocazione accanito lettore di Tex Willer e cantautore e umorista. Autodidatta e artigiano della musica, inventore del “Cha Cha Cha della Ghisolfa”, Emilio Prata vanta anche un invidiabile matrimonio – manca un anno al 60° – con una bella e dolce signora di origine istriana che gli ha regalato due figli.

Emilio Prata è un ragazzo della via Gluck. Il papà era venuto da Treviso a Milano, chiamatovi come carpentiere per l'impresa della Stazione Centrale, a due passi dalla famosa strada. Nato in una portineria, come il fratello e la sorella, Emilio a 5 anni d'età già si alzava alle 5:30 del mattino per pulire il marciapiede o per spalare la neve di inverni che ricorda freddissimi, molto più freddi di quelli contemporanei. Il piccolino, lo chiamavano gli amici dell'adolescenza, quando andavano a piedi, o saltando alla cavallina, dal “paese della via Gluck” in Piazza Duomo. Ma Emilio Prata, El Milieto, era già alto 1 metro e 90 centimetri. La risata è potente, l'allegria contagiosa, la voce tonante, la chitarra sempre pronta. Uno stornellista, cantante, interprete, autore di acrostici in note, cabarettista di 80 anni suonati in una maniera splendida. A Quarto Oggiaro, dove vive da tanti anni ormai, lo chiamano, per l'appunto, il missionario dell'allegria.

«Dopo quasi quarant'anni di lavoro in fonderia e da meccanico per macchine utensili» racconta il nostro «ho imbracciato di nuovo la chitarra e mi sono inventata questa vita da suonatore: nelle osterie soprattutto, ma anche negli ospedali, nelle case di riposo, negli asili, ovunque ci sia bisogno di allegria». Il suo Jingle Bells in meneghino è un must.

Una vita lunga e un entusiasmo sempre giovane... «Sono nato in via Gluck al numero 10, ben prima della canzone di Celentano! Una vita da poveri, difficile, ma c'erano amicizia e solidarietà. Ricordo bene anche il calore fra la gente che s'incontrava per strada, e questa comunque è un'abitudine che non ho perso».

La vita di Emilio è trascorsa dalla Milano dei perduti giochi, come la lippa e il Giro d'Italia sui cordoni dei marciapiedi con i tappi a corona, ai barconi sulla Martesana e alle carrozze coi brumisti, passando per le difficoltà della quotidianità di una Quarto Oggiaro che per un certo periodo ricorda assediata da gravissimi problemi – «Non è stato facile: bisognava montare addirittura di guardia per tenere i figli lontani dal pericolo della droga» –, alla più stretta attualità, vedi l'Expo 2015. Nulla sfugge del resto all'acuta osservazione del Milieto.

«Dalla vita non esce vivo nessuno», esclama ridendo e allora stemm su alegher e, anche se Natale è passato... «Gesù bell, Gesù bell/ Gesù bon e bell,/ guarda giò,/ fa' guarì chi sta tanto mal. Sì!/ O Gesù, o Gesù,/ che sei Re dei Re,/ fa che a tocch, propi a tocch/ manca mai el pan.../ Ma che bell, ma che bell/ l'è rivà Natal;/ ma che bell, ma che bell/ l'è nassu el Bambin. Sì!».

Trascinante. «Avanti a oltranza», esplode omerico e gioioso. El Milieto, il missionario dell'allegria: altro che città cupa el sò Milan.


Alberto Figliolia


 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy