Martedì , 17 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Mario Staderini. Lettera aperta al presidente Monti: «Domani, al Vaticano, chieda il taglio dell'8x mille»
15 Febbraio 2012
 

Signor Presidente,

giovedì il Governo incontrerà i rappresentanti dello Stato Città del Vaticano per poi celebrare l’anniversario della firma dei Patti Lateranensi e del nuovo Concordato del 1984.

La tradizione in cui mi riconosco ritiene quella pattizia – al pari di tanti cattolici, del passato e del presente una scelta infausta per l’Italia come per la Chiesa.

Proprio per questo sarò, insieme ai miei compagni e a coloro che riusciremo ad avvisare, fuori dall’Ambasciata italiana presso la Santa sede (a proposito, ma è davvero necessario tenere in piedi a spese dei contribuenti una struttura anacronistica che dista alcune centinaia di metri dagli uffici governativi?) per affermare l’urgenza dell’abolizione del Concordato e della denuncia del Trattato lateranense. Per affrancare la nostra Repubblica dal peso economico e civile di uno Stato assoluto e confessionale, per assicurare finalmente il diritto a una vera libertà religiosa.

Non mi rivolgo a Lei perché faccia Sue queste convinzioni, sebbene siano state quelle di cattolici liberali come Rosmini e Manzoni. Né tantomeno perché tolga l’esenzione sull’ICI di cui godono le attività commerciali degli enti ecclesiastici, trattandosi di competenza esclusiva delle autorità italiane e avendo fede nell’impegno che il Governo ha preso in Parlamento di eliminare ogni sorta di privilegio fiscale.

Le chiedo di sottoporre alla delegazione vaticana la necessità di avviare rapidamente il processo di revisione del sistema di finanziamento pubblico delle confessioni religiose.

È oramai tempo che le chiese, al pari dei partiti, si finanzino esclusivamente con le donazioni dei privati anziché tramite la fiscalità generale.

In ogni caso, non è pensabile mantenere inalterato un meccanismo, quello dell’otto per mille, che si è rivelato assolutamente illiberale, iniquo ed eccessivamente costoso per i contribuenti.

Come Ella saprà, questo sistema non consente libertà di scelta in quanto costringe ogni cittadino a finanziare le confessioni religiose indipendentemente dalla propria volontà, spesso addirittura a sua insaputa (quasi il 60% dei contribuenti non esprime alcuna scelta ritenendo erroneamente che il suo otto per mille rimarrà allo Stato).

La somma sottratta al bilancio dello Stato supera il miliardo di euro l’anno, essendo cresciuta in maniera abnorme nel corso degli anni. Consideri che nel 1990 la Conferenza episcopale italiana incassava 200 milioni di euro, mentre a partire dal 2002 riceve oltre 1 miliardo di euro. In pratica, il gettito dell’otto per mille si è quintuplicato, mentre nello stesso periodo lo stipendio di un prete (la principale destinazione cui la legge vincola l’uso dei fondi) è poco più che raddoppiato.

È la stessa legge istitutiva (articolo 49) a prevedere questa eventualità, disponendo che si proceda in tali casi a una riduzione dell’aliquota e affidandone la prima valutazione a una Commissione bilaterale istituita presso la Presidenza del Consiglio.

Sebbene le relazioni di questa Commissione siano da anni scandalosamente sottratte a qualsiasi forma di conoscenza, è di tutta evidenza che la cifra di 1 miliardo di euro sia incompatibile con l’attuale situazione economica del Paese, oltre che con quanto previsto dalla legge.

Mi auguro, dunque, che in occasione dell’incontro di giovedì il Governo voglia chiedere la disponibilità delle autorità cardinalizie per procedere di comune accordo a una immediata riduzione dell’aliquota e alla restituzione ai cittadini della libertà di scegliere se finanziare o no le confessioni religiose.

Sono convinto che tale richiesta non potrebbe che ricevere molta attenzione da parte dei rappresentanti di istituzioni che si richiamano all’insegnamento cristiano della povertà.

 

Mario Staderini

(da Notizie Radicali, 15 febbraio 2012)


Articoli correlati

  Un miliardo per il terremoto, no, meglio per la Chiesa Cattolica. Cittadini italiani o vaticani?
  Terremoto. Tremonti Vs No profit
  Valter Vecellio. Tre notizie da titolo TG!?...
  Marco Perduca. Terremoto: non c'è bisogno di ulteriori tasse, basta l'8x1000. Che aspetta Berlusconi a chiederlo?
  Asti. Domani i Radicali iniziano raccolta firme su Pista ciclabile e 8x1000
  Vincenzo Donvito. Otto per mille alle confessioni religiose
  Mario Staderini. Una scossa serve: la dia per prima la Chiesa
  La grande truffa dell'otto per mille
  Otto per mille. Il Governo non risponde su spot Giovanardi pro Chiesa cattolica
  Otto per mille. Funziona bene o no? Interrogazione
  Vincenzo Donvito. Due pesi e due misure?
  Otto per mille (Joshua Held, www.aduc.it)
  Mario Staderini. Ici e Chiesa: miracolo o bluff?
  Terremoto. 8 o 5 per mille: la disinformazione degli zuavi delle gerarchie vaticane
  L’Otto per Mille per ospedali, asili nido, scuole, biblioteche, università in Abruzzo
  Lidia Menapace. Scuole paritarie e tasse dalla Chiesa
  20 Settembre... 2009: Modifichiamo la disciplina dell'8x1.000!
  Giovanardi sottosegratario del Vaticano? Da cosa dice sull'otto per mille sembrerebbe di sì
  Giulia Crivellini. Chiesa e Ici: chi ne è (davvero) esente?
  Iniziativa Otto per Mille “Ma forse non tutti sanno che…”
  Comunità cristiane di base. ICI e Chiesa cattolica
  Michele Dubini. ICI Vaticano: benefici costosi e distorsivi
  Vincenzo Donvito. Terremoto e soldi: Tremonti senza ritegno, conferma la sudditanza al Vaticano
  Rivedere il meccanismo dell'8 per mille alle confessioni religiose
  In libero stato! Al Teatro Vittoria di Roma lunedì sera
  Mille! Otto per mille! (di Giannino - www.aduc.it)
  Otto per mille e pedofilia. I soldi di tutti i contribuenti italiani per i danni civili in Usa?
  Vincenzo Donvito. Contributi di Stato. La beffa del 5 e dell'8 per mille
  Otto per mille. Rivedere il diabolico meccanismo
  Alessandro Pedone. La Repubblica Italiana ha perso 31 miliardi di dollari in derivati?
  Comitato Referendario pro acqua pubblica chiede incontro urgente al neo Premier Monti
  La finanziaria ha abrogato le norme sui prezzi minimi. Gli sconti sui libri sono ora liberi?
  Cerri, Seveso, Calabria: “salvaItalia” / “salvaArte”
  Pensioni? Va bene, ma...
  Lidia Menapace. Governo Monti: non c'è nulla da esultare
  Primo Mastrantoni. Liberalizzazioni: Farle, non annunciarle
  Primarosa Pia. Nome per nome, ecco chi sono e cosa hanno fatto i nuovi ministri
  Primo Mastrantoni. Chiesa e Ici. Ci voleva Monti per scoprire l'acqua calda
  Alberto Figliolia. La chiamano manovra
  Andrea Ermano. Prova d’orchestra con happy end, si spera
  Piero Cappelli. Il Presidentissimo e il fallimento della sinistra italiana
  “Bene le riforme annunciate, si passi presto alla fase attuativa”
  Rosario Amico Roxas. Il governo delle ombre
  «Troppi veti e pizzini sui sottosegretari. PD e PDL la smettano»
  Gino Songini. Le crisi come le ciliegie: una tira l'altra
  Rifondazione Comunista contro l'IMU
  Liberalizzazioni. 30 milioni in più con l'abolizione del limite di 6 anni per i praticanti procuratori
  G.C. Vallocchia. Anche i preti paghino l'ICI!!!
  Mario Staderini. Prime valutazioni sui provvedimenti del Governo
  Lidia Menapace. Supplenti
  Emma Bonino. No ai governi tecnici: i politici ci mettano la faccia!
  Liberalizzazioni. Rammarico per occasione persa
  Donatella Poretti. Liberalizzazioni
  Antonella Beccaria. In Italia spendiamo ogni ora 3 milioni per armi
  Francesco Zappia. Tassazione obbligatoria: tra inevitabile piacere e comprensibile avversione
  Vincenzo Donvito. Farmacie verso la chiusura a causa della liberalizzazione?
  Alessandro Pedone. I banchieri protestano perché vogliono il “diritto” d'ingannare i clienti!
  Maria Antonietta Farina Coscioni. Auguri informali al neoministro della Salute Balduzzi
  Il caccia F-35 è uno spreco da abolire, perché non se ne discute seriamente?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy