Venerdì , 14 Dicembre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Dialogo Tf
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Giuseppina Rando. Verità e amicizia 
A libro aperto: pensieri peregrini a sera… - 7
René Magritte,
René Magritte, 'Memorie di un santo' 
18 Novembre 2017
 

Tra le tante opere di Arthur Schopenhauer, ve ne è una il cui titolo lascia perplessi ed incuriosisce: L’arte di insultare.*

È il testo meno conosciuto tra le opere che hanno reso famoso il filosofo tedesco, ma sotto certi aspetti interessante, dove c’è qualcosa da imparare anche se il titolo lascia perplessi.

Ritengo però che il filosofo non volesse favorire l’arte dell’insulto (ieri come oggi praticata con tanto zelo!), ma rivelare al lettore attento una qualche verità semplice come quella che balza da una delle tante perle presenti nel “manualetto”:

Gli amici si dicono sinceri, ma in realtà sinceri sono i nemici.

Siamo sempre sinceri con gli amici? Qualche vota, confessiamolo, non lo siamo stati… talora per affetto, altre volte per non perderli, qualche altro per interesse o… per quieto vivere. Al contrario sappiamo che il nemico non esita a lanciare contro il proprio avversario nefandezze e fango e spesso anche quella verità che fa male, ferisce e spesso dall’amico o ignorata o celata.

Non è poi semplice e facile dire agli amici ciò che nel nostro intimo pensiamo di loro.

Dire certe “personali” verità diventa arduo e pone a rischio la stessa amicizia.

Per salvare l’amicizia dobbiamo essere ipocriti?

Torna in mente allora quell’altra antica sentenza: Amicus Plato sed magis amica veritas (Platone sarà pure amico, ma più amica dev’essere la verità).

Ma… chi ha la certezza della verità? (g.r.)

 

 

* A cura di Franco Volpi, Piccola Biblioteca Adelphi, 1999.


Articoli correlati

  Gianfranco Cordì. Dal sogno al pessimismo: i “Millennials” alla luce del sole
  Sandra Chistolini. L’Asilo nel bosco
  Enrico Marco Cipollini. Arthur Schopenhauer, l’angoscia del vivere e le influenze sulla sua filosofia
  Spigolature/ Giuseppina Rando. Solitudine o isolamento?
  Giuseppina Rando. Tra reale e virtuale… avanza “la società liquida”
  Giuseppina Rando. Banalità, malattia diffusa
  Giuseppina Rando. Sulla coerenza
  Giuseppina Rando. L’ignoto fascino delle piccole cose
  Giuseppina Rando. Misura
  Giuseppina Rando. Nascondigli
  Giuseppina Rando. Rumore
  Giuseppina Rando. I volti dell'invidia
  Giuseppina Rando. Violenza e verità
  Giuseppina Rando. Le poche cose necessarie...
  Giuseppina Rando. Senilità
  Giuseppina Rando. Crisi
  Giuseppina Rando. Apelle e il calzolaio
  Giuseppina Rando. Le associazioni: luci e ombre
  Giuseppina Rando. Quale cultura?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.5%
NO
 26.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy