Martedì , 14 Agosto 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > One Shot
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
4. Silvia Monti domanda a Fiammetta Giugni
05 Maggio 2008
 

Uàn sciòt valtellinese, per il mese di maggio. Un prodotto assolutamente a-tipico eppure tanto radicato nella sua terra: Fiammetta Giugni. Un’amica, inutile nasconderlo. Una che può tirarti in ballo Jung mentre stai discutendo del formaggio.

 

Quale è stata l’esperienza che ti ha portata alla scrittura di Logotelia?

 

Comodo buttare lì una domanda, una, e poi defilarsi, lasciando il povero destinatario solo a scervellarsi…; tuttavia la rubrica nella quale va a rifugiarsi la mia risposta ha un nome così allettante per me, soprattutto se lo scrivo così come si pronuncia: uàn sciòt, che mi coinvolge da subito e dà l’abbrivio per una risposta.

Tiro il suono dalla mia parte e gli do il colore e l’odore della “torta” bovina, rotonda, fumante… Dalla sciòta alla Logotelia il passo è breve (se visto in prospettiva) e altrettanto breve è il percorso a ritroso, per cercare di rispondere. (Forse è doveroso chiarire che io svolgo la professione di veterinario e che sono specializzata in grossi animali).

Il tutto per dire che la Logotelìa (un mio neologismo che ho definito anagramma imperfettissimo di teologia) viene fuori da una completa distrazione rispetto al sacro che ne è allo stesso tempo il ritrovamento. Ritrovare il sacro è esperienza in primo luogo di sensi, di corpo, ed è un esperire che mette a soqquadro i riferimenti comuni. E allora si cerca la parola. E lei viene.

È venuta perché doveva chiarire a me stessa e al mio interlocutore privilegiato quello che mi stava succedendo. E mentre pensavo, ingenuamente, di aver scelto la parola, in verità era la parola che si imponeva e aumentavano i miei doveri nei suoi confronti, fino a divenire smisurati rispetto alle mie forze.

È la condizione della schiavitù, nella quale non è da mettere in conto nessun trionfalismo. Bisognerebbe spiegare a coloro che si iscrivono alle scuole di scrittura creativa (consigli per le massaie, li chiamava la Cvetaeva!), magari sperando in una gloria a portata di mano, che la scrittura è una perdita totale di diritti.

 

E qui ci sta bene una poesia tratta dalla Logotelìa perché la risposta è lì, implicita;

 

 

bipertita

 

I

 

di noi non potevamo

sacrificare niente

(impossibile

recidere anche un solo ramo

al nostro grande albero)

 

è stata la parola

ogni giorno

ad offrirci la sua giovinezza

sul piatto ancora caldo del suo sangue

 

I bis

 

bella tettina

bella boccuccia

rima bonissima

gioco de foco


gioco de foco

rima bonissima

bella boccuccia

bella tettina

 

………………….

 

(repetendo per variatione)

 

 

La poesia ha ribaltato il filo del discorso: la Parola è vittima o carnefice?

C’è una parola bellissima che si chiama sacrificio (ritorna in etimo il sacro) …, e qui mi fermo perché, a differenza di qualcuno!, non mi piace fare rumore e men che meno farmi notare.

 

Fiammetta Giugni

 

 

Fiammetta Giugni, nata nel 1955, risiede a Sondrio dove svolge la professione di Medico Veterinario.

Ha pubblicato La luna e l'aquilotto (racconti) e Logotelìa per le edizioni Officina del libro. Sue poesie sono apparse in riviste (Frontiera, Il vascello di carta, Le voci della luna) e in sillogi LietoColle.

 

(s.m. www.smonti.blogspot.com)


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 76.3%
NO
 23.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy