Domenica , 05 Dicembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Calamaro gigante
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Tutto ma proprio tutto quello che dovete sapere. Sulla morte di Eluana, su Stasi e il porno…
06 Febbraio 2009
 

Il titolo non me lo sono inventato: canterà l’Italia Marco Masini al Festival più amato dagli italiani, Sanremo, presentato da Paolo Bonolis, che divorzia da Mediaset e approda alla Rai, lavorando a progetto. Avremo il televoto, le anteprime delle anteprime, una giuria demoscopica, iniziative di solidarietà, l’adozione di un angelo… Diciamolo: grazie dei fior!

 

Ci segnalano di Tutto, come le condizioni momento per momento di Eluana Englaro e il decreto ad hoc su di lei, tra approvazioni, sdegni e risvegli psicofisici.

Passeggiando tra le ultime notizie, trovo:

Il cadavere di una ragazza di 23 anni, tunisina ma residente ad Osimo, semi carbonizzato, all’interno di un capannone abbandonato vicino alla chiesa della Sacra Famiglia.

Sei manifestanti che si trovavano nel gruppo di operai della Fiat Avio di Pomigliano d’Arco che avevano occupato la carreggiata dell’autostrada A1 all’imbocco della Nola-Villa Literno, sono stati portati presso il Commissariato di Polizia di Acerra, identificati e denunciati per resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio.

Alberto Stasi, ossessionato dal sesso aveva sul suo pc 32mila foto porno e tre filmini hard con Chiara.

Trenta avvisi di garanzia, tra i quali cinque inviti a comparire, ai vertici e al personale medico dell’Istituto ortopedico “Galeazzi” di Milano, nell’ambito dell’inchiesta dei pm Sandro Raimondi e Letizia Mannella su presunti rimborsi gonfiati. Gli avvisi sono stati notificati a medici e personale amministrativo dell’ospedale “Galeazzi” di Milano accusati, a vario titolo, di truffa ai danni del servizio sanitario nazionale e falso. Tra gli indagati per truffa ai danni del Servizio sanitario nazionale, c’è anche Giuseppe Rotelli, proprietario dell’istituto. Le Fiamme Gialle hanno effettuato un sequestro preventivo di 2 milioni di euro.

Palermo- Quattro immigrati clandestini hanno tentato il suicidio nel Centro di prima accoglienza di Lampedusa, in provincia di Agrigento. Due hanno cercato di impiccarsi, mentre altri due di tagliarsi le vene. Tutti e quattro sono di origini tunisine. Alla base della clamorosa forma di protesta la paura per il rimpatrio. Nei giorni scorsi oltre cento migranti sono stati trasferiti in aereo a Roma in vista del rimpatrio.

Con 154 ’sì’, 135 ‘no’ ed un astenuto l’aula del Senato ha approvato l’art. 39 del ddl sicurezza che dà la possibilità ai medici di denunciare i clandestini che si rivolgono per cure alle strutture sanitarie pubbliche. La norma inoltre prevede il carcere fino a 4 anni per i clandestini che rimangono sul territorio nazionale nonostante l’espulsione e fissa da 80 a 200 euro la tassa per il permesso di soggiorno.

 

Torno sullo S-partito Italiano, augurandomi di non essere incorsa nel crimine di apologia o incitamento a delinquere via internet e vado al ‘Controfestival’, «con folla allegra, festante, un po’ trasgressiva. È quella che è accorsa all’inaugurazione del Quaranta 40, un locale raffinato e decò (spettacolare il lampadario all’ingresso), dove ha avuto luogo un vero e proprio con tanto di fiori in stile sanremese ad adornare il palcoscenico. L’evento - che ha avuto come partner anche Affaritaliani.it - è stato organizzato per attirare l’attenzione sui diritti umani, e - nella fattispecie - su quelli degli omosessuali, che si sono sentiti offesi dall’ultimo brano di Povia, la canzone “Luca era gay”. Il cantautore parteciperà infatti a Sanremo con un testo nel quale si identifica l’omosessualità come una malattia, e nel quale un ragazzo “guarisce” e torna eterosessuale. Esponenti dell’Arcigay, dunque, oltre a tanti artisti e musicisti, si sono riuniti nella cornice nuova di zecca del ‘Quaranta 40′ per una kermesse musicale alternativa, all’insegna del divertimento, della libertà di scelta e anche dell’ironia». E allora si va contro con un Video: vogliamo la testa di Povia!

 

Tutto ma proprio tutto quello che dovete sapere ce lo dicono, sta a noi sceglierci la serata di approfondimento che ci aggrada e darci alle Cariche di Alleggerimento sugli Affari che più amiamo o ci offendono, seguendo con benevola noia, come da tradizione, il Festival.

Buon ascolto (Ricetta di donna) sulla Tv della Libertà: il sito è in manutenzione.

 

Doriana Goracci


Articoli correlati

  Doriana Goracci: In materia di migrazioni povere e ricche
  Doriana Goracci: Razzismo vecchio e nuovo. Una mappa per il web a febbraio.
  Doriana Goracci: Frammenti di lettere d'amore dal web a Tellusfolio
  Doriana Goracci. Pulitori d'Italia
  Doriana Goracci: Altezza pura e impura e altre vicende papali papali
  In morte di un blogger il Primo Maggio. Ricordo di Giuseppe Gatì. Musica di Fabrizio De Andrè
  Doriana Goracci: Corpi sofferenti scritti - fotografati - cantati. Berlusconi - Mastrogiovanni - Gaber
  Doriana Goracci: Madonna porterà aiuto ai terremotati dell’Abruzzo
  Doriana Goracci: Verba volant sisma manent. Militarizzazione per il G8 all'Aquila
  Storia e apprensioni di Beritan Gulmez raccolte da Doriana Goracci
  Doriana Goracci: Sabatino Catapano vivo per Francesco Mastrogiovanni morto
  Doriana Goracci: Perversa proposta del ministro Brunetta sulle donne in pensione a 65 anni
  Doriana Goracci: Piccolo requiem anarchico per Michele
  Doriana Goracci: Barbara Matera e le donne dei fornelli prese per i fondelli
  Doriana Goracci: Capitalismo oggi e “Manifesto per una nuova politica” di Paolo De Gregori
  Doriana Goracci: il bacio e il sangue. Con superlativi video...
  Doriana Goracci: Con "Gracias a la vida" alla manifestazione antirazzista. Roma 17 ottobre
  Dorian Goracci: Tracce di letture e di vite per il 25 Aprile. Nuova Resistenza
  Doriana Goracci: Ricordando la strage di soldati italiani a Kabul e della verità sulla guerra.
  Doriana Goracci: Carte Revolver e Taranta Precaria ai vertici legali dell'American Express Italia?
  Doriana Goracci: Che il cenone di fine anno porti consiglio ad Obama!
  Doriana Goracci: Javier Lozano Barragan in pillola per il giorno dopo ogni inquisizione
  Doriana Goracci: Assolti chi massacrò a Genova per il G8. Condannati i manifestanti.
  La storia di Barbara insegnante precaria siciliana sulle scale del Ministero
  Doriana Goracci: Voci della banda eversiva per l'alimentazione forzata di Eluana Eglaro
  Doriana Goracci: Panegirico sugli assorbenti e altre liquide presenze
  Doriana Goracci: Stando in famiglia. Sul Caso Marrazzo con dintorni sessuali e materiali
  Sul 25 novembre Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne
  Doriana Goracci: Avere e non avere C.A.S.E. all’Aquila
  Doriana Goracci: Nazifascisti a Milano con Roberto Fiore
  Vittorio Oliva: GPL - Testimonianza raccolta da Doriana Goracci.
  Doriana Goracci: La militarizzazione in Abruzzo contro il G8.
  Doriana Goracci: Giornata della Memoria con Gaza e Lucca nel tempo storico presente
  Doriana Goracci. Intrufolando Badanti e Bavaglioli in disavanzo
  Doriana Goracci. Su eventi di economia e di nornale idiozia politico-televisiva (Gelmini-Miss Italia)
  Doriana Goracci: Anti-Clericale Anti-Giuliano Anti-Ferrara per l’autonomia della donna
  Doriana Goracci: Stragi di uomini, di bambini, della libertà di stampa…
  Doriana Goracci: L'inferno di Viareggio, inferno con GPL e treni ferrovecchio
  Doriana Goracci: Fede e papi come sceneggiatura filmica continua.
  Doriana Goracci / Vincenzo Serra: Appesi. In morte di Francesco Mastrogiovanni
  Doriana Goracci: L’archivio di Dario Bellezza all’asta e dire poesia gay offende e basta…
  Doriana Goracci: Un nipote e due sentenze, Genova Scuola Diaz e Eluana Eglaro
  Doriana Goracci: Terremoto a sorpresa? rilevazioni annunciavano sua presa.
  Doriana Goracci: Congo e vaccini, Congo e mitraglia. Oblò Mondo 10
  Doriana Goracci: Il mio urlo oggi dentro altri urli. Racconto illustrato
  Doriana Goracci. Benedetto XVI a Viterbo il 6 settembre 2009. Impressioni Web
  Doriana Goracci: l’8 marzo di un arcivescovo brasiliano e del Vaticano
  Da una tenda abruzzese. Quello che la Rai non fa vedere, che i giornali non dicono
  Doriana Goracci, Vincenza Perilli: Storia di una donna migrante. Oblò Mondo 9
  Doriana Goracci: Processi che vanno e vengono nella storia nelle biografie.
 
 
Immagini correlate

 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 2 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy