Martedì , 09 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Arte e dintorni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Maria Paola Forlani. Arte al femminile 2 
Anna Marongiu al MAN di Nuoro
07 Novembre 2019
 

Anna Marongiu nasce a Cagliari il 1° gennaio 1907 – muore il 30 luglio 1941 a Roma, è stata una pittrice, incisore e acquafortista di grande pregio e qualità. Sin dall’infanzia mostrò una spiccata vocazione artistica e una innata capacità espressiva. Studiò pittura con Coromaldie, contemporaneamente frequentò l’Accademia inglese in Roma, partecipando giovanissima a diverse esposizioni, con opere di varia tecnica e con disegni a penna.

Apprese da Carlo Alberto Petrucci, direttore della Calcografia di Stato, oggi Istituto Nazionale della Calcografia, la tecnica dell’incisione ad acquaforte, in cui doveva rivelare le sue qualità di artista. Alla ricchezza di fantasia accoppiava una perfezione grafica e una non comune vigoria di espressione dei sentimenti, da quello religioso a quello chimerico, dal drammatico all’umoristico.

Il Man di Nuoro le dedica la sua prima retrospettiva museale, curata da Luigi Fassi, nella consapevolezza che le voci del Novecento sardo sono grandi e meritano solide riscoperte.

In mostra tre cicli di illustrazioni letterarie che Marongiu produsse tra il 1926 e il 1930: Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, I promessi sposi di Alessandro Manzoni e Il Circolo Pickwick di Charles Dickens (che conta ben 262 tavole provenienti dal Charles Dickens museum).

Marongiu è abile nella satira e nella rappresentazione del grottesco. Talvolta le figure allungate inserite in cornici che richiamano Aubrey Beardsley, mentre altri disegni satirici meno estetizzanti non hanno nulla da invidiare a quelli di Daumiier e Grandville. In pieno regime fascista, una donna ha saputo utilizzare la letteratura per fare satira sociale, quasi arrivando a motteggiare l’arte romana antica, come accade nelle illustrazioni di Shakespeare, dove i personaggi mitologici presentano tratti e le movenze ben poco divine degli attori dell’età moderna.

La scelta della caricatura, nel campo dell’illustrazione non appare comunque casuale, e può essere considerata un fatto figurativo del tutto nuovo, nel contesto dell’arte più propriamente al femminile degli anni Trenta. Anche precedentemente, troviamo altre raccolte di illustrazioni relative al romanzo di Dickens, opera che ebbe grande fortuna ed ampia diffusione in tutta la cultura europea, sin dalla seconda metà dell’800.

Le maggiori caricature appartenevano allora al repertorio figurativo inglese che in fatto di humor vantava un’antica tradizione. Anna Marongiu guarda con attenzione ai maggiori contenuti dell’arte contemporanea europea, assimilandone i fatti culturali di rilievo. Affronta il tema della caricatura oltre gli schemi strettamente accademici, anzi getta le premesse per un’evoluzione che segnerà profondamente anche le successive esperienze.

Quest’artista rivede infatti le posizioni dei caricaturisti a lei contemporanei e di coloro che l’avevano preceduta, e riesce ad interpretare in modo quasi anticonvenzionale, un’opera letteraria. Il taglio umoristico di queste tavole, rispecchia quindi fedelmente quella caratterialità vivace, decisa, di forte temperamento che le era propria, riconducibile a tutta la sua produzione.

Volutamente, conduce un’accurata selezione nell’ambito delle tematiche del romanzo, fatto che risponde al tentativo di dare all’opera figurativa un senso interpretativo più ampio, sempre accanto alla valutazione critica del fenomeno letterario specifico.

L’ironia sull’uomo e la propria esistenza, si carica così di significati storici, che prendono corpo nei diversi personaggi principali. Questi producono a loro volta una dinamica di affetti e di sentimenti, diventando non soltanto delle semplici macchiette, ma anche, chiari esempi di umanità.

 

M.P.F.


Foto allegate

Articoli correlati

  Maria Paola Forlani. Kay Sage
  Leonora Carrington. Surrealismo al femminile
  Maria Paola Forlani. Margaret Bourke-White
  Maria Paola Forlani. Paula Rego
  Maria Paola Forlani. Arte al femminile 6
  Maria Paola Forlani. Arte al femminile 5
  Maria Paola Forlani. Arte al femminile
  Maria Paola Forlani. Paula Modersohn-Becker (1876-1907)
  Maria Paola Forlani. Zehra Doğan, lettere dal carcere (Arte al femminile 8)
  Kiki Smith. Hearing you with my eyes
  Maria Paola Forlani. Séraphine de Senlis
  Maria Paola Forlani. Divine Avanguardie
  Maria Paola Forlani. Arte al femminile 4
  Trisha Baga. The Eye, the eye and the ear
  Maria Paola Forlani. Jenny Saville
  Maria Paola Forlani. Una rivoluzione silenziosa
  Maria Paola Forlani. Arte al femminile 7
  Maria Paola Forlani. Ottilie Wilhemine Roederstein
  Paula Modersohn-Becker
  Lee Krasner. Living Colors. (Arte al femminile 9)
  Maria Paola Forlani. Arte al femminile 3
  Carlo Forin. Shakespeare
  Shakespeare, with Love
  Lucio De Angelis. “Giulio Cesare o della congiura” in scena al Teatro Italia di Roma
  Lucio De Angelis. All’India in ‘Molto rumore per nulla’ Lorenzo Lavia è diretto dal ‘padre regista’
  Gianfranco Cercone. “Amleto”, al cinema, nella messa in scena del National Theatre di Londra
  Lucio De Angelis. All’Eliseo di Roma “Amleto” di Shakespeare
  Solo me ne vo per la città… Un itinerario nella Milano dei Promessi Sposi
  Vetrina/ Simonetta Traversetti. Due poesie tra Manzoni e D'Annunzio
  Carlo Forin. Ei fu
  Mauro Raimondi. Milano, il pane, i Promessi sposi
  La grandezza del sur Carlo milanes al castello
  Alejandro Torreguitart Ruiz. Il canto di Natale di Fidel Castro #1.
  Englishman in Milan
  Annagloria Del Piano. L’altra faccia di una storia: l’emigrazione italiana
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.7%
NO
 35.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy