Venerdì , 10 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Caro Prezzi. Liberalizzare e destatalizzare! 
Con la demagogia dei ministri, invece, si aumenta solo la sfiducia dei cittadini verso le istituzioni
29 Agosto 2008
 

Dopo il ministro delle Politiche Agricole, Luca Zaia, che per farci risparmiare, promuovendo i pacchi di pasta da 5 Kg, rincorrendo una sua “società ideale” che non esiste più, vorrebbe farci mangiare tutti i giorni la stessa pasta e sempre a casa della mamma o della nonna,(1) ora è la volta del ministro dello Sviluppo economico. Claudio Scajola, galvanizzato per sua ammissione dall'inflazione che ha dato un po' di tregua (dal 4,1 al 4%), probabilmente convinto di avere una certa responsabilità in questo micro-calo, ha promesso un maggiore aumento della sorveglianza, attraverso Mister Prezzi e Guardia di Finanza.

Con il primo, probabilmente per raggiungere accordi con le varie associazioni di categoria come quella fatta ai primi di agosto per far costare i servizi dei bagni in spiaggia il 50% meno se usufruiti dopo le 14 (se c'è uno –ma diciamo proprio unoche ne abbia usufruito, lo preghiamo caldamente di segnalarcelo perché lo proporremo per il guinness dei primati).

Con la Guardia di Finanza, si tratta di ispezioni presso le varie aziende. Ma per fare cosa?Immaginiamo solo per minacciare di multa o redigere dei veri e propri verbali nel caso di inadempienze. Niente a che fare, quindi, con le logiche e i processi che portano alla definizione dei prezzi al dettaglio, all'ingrosso e alla produzione che, fino a prova contraria, ci pare che siano liberi nel nostro Paese.

E allora? È solo la politica degli annunci di azioni e provvedimenti che, per l'obiettivo che si prefiggono, sono inutili.

Probabilmente perché i nostri ministri credono che il consumatore medio sia una sorta di imbecille che si ferma ai titoli di qualche mezzo di informazione e all'autorevolezza di chi fa certi annunci. Pericoloso, molto pericoloso. In questo modo, siccome i consumatori sono tutt'altro che imbecilli, ma consapevoli del loro potere di acquisto e non-acquisto di ciò che risponde o meno ai loro interessi, sanno perfettamente che non sono queste azioni che fanno calare i prezzi. Anzi. Spesso sono stimolo perché i diversi attori della filiera si ingegnino meglio per evadere il Fisco e peggiorino la qualità delle loro offerte, camuffandola per non farla individuare da chi le acquista. Oltre a questo risultato, infine, c'è quello più grave e che riguarda tutti, cioè i cittadini: sempre più consapevoli di un'inerzia delle istituzioni verso i loro interessi, camuffata da presa in giro, con conseguente perdita di fiducia nelle istituzioni.

Tutti lo sanno, ma tutti fanno finta di niente. Per evitare che le crisi internazionali(su cui il nostro Paese è economicamente e politicamente ininfluente) ci travolgano, in economia ci sono solo due leve da muovere, quella fiscale (ad ogni livello della filiera) e quella delle liberalizzazioni. Quest'ultima, in particolare, non nell'accezione fino ad oggi perseguita (privatizzazioni e società controllate da capitali pubblici), ma nella dipartita dello Stato dalle attività economiche: non piu' controllate –in conflitto di interessi e abuso di posizione dominantedai medesimi controllori, ma fluenti e controllate dalle loro capacità nel mercato. I decreti Bersani della passata legislatura muovevano in questa direzione e non comprendiamo perché il ministro Scajola non ne abbia fatto tesoro.

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

 

 

(1) www.aduc.it/dyn/comunicati/comu_mostra.php?id=230982


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy