Giovedì , 28 Ottobre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Dialogo Tf
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
“Omaggio a David Kato”. La condizione dei gay nel mondo 
Ieri al teatro dell'Elfo di Milano
Elio Polizzotto, Yuri Guaiana, Roberto Malini ed Elio De Capitani (foto di Steed Gamero)
Elio Polizzotto, Yuri Guaiana, Roberto Malini ed Elio De Capitani (foto di Steed Gamero) 
26 Maggio 2012
 

Milano – Ieri alle 17 presso il Teatro Elfo/Puccini Yuri Guaiana (segretario dell'Associazione Radicale Certi Diritti), Elio Polizzotto (direttore del Centro per la Difesa e Promozione dei Diritti Umani), Roberto Malini (co-presidente del Gruppo EveryOne) ed Elio De Capitani, direttore artistico e presidente del Teatro dell'Elfo, hanno reso omaggio all'attivista gay ugandese David Kato Kisule, assassinato in Uganda l'anno scorso e vilipeso dalla locale comunità cristiana anche durante il funerale.

Elio Polizzotto, che conosceva l'attivista, ne ha tracciato un ritratto commovente, elogiandone il coraggio e la totale dedizione alle istanze di uguaglianza in un paese caratterizzato da una virulenta omofobia. Yuri Guaiana ha illustrato i dati espressi nel nuovo rapporto ILGA (International Lesbian and Gay Association) sulla condizione della comunità gay nel mondo. Roberto Malini ha sottolineato come l'Occidente sia in ritardo per quanto riguarda le conquiste civili connesse ai gay: «un gruppo sociale che consta di 600 milioni di persone nel mondo, vale a dire il doppio della popolazione degli Stati Uniti». Malini ha evidenziato come i diritti dei gay, a differenza di quelli degli altri gruppi sociali, siano soggetti a referendum e legiferazioni nazionali e non siano ancora universali e inalienabili.

«Inoltre», ha spiegato l'attivista, illustrando la condizione di gay e lesbiche sotto l'ortodossia islamica, «il mondo democratico pone il dialogo interconfessionale davanti ai diritti fondamentali della comunità Lgbt, evitando di esprimere una posizione critica riguardo alla persecuzione prevista dalla Sharia contro le persone colpevoli di 'lavat' (rapporto passivo), che non ammette ipotesi di progresso civile. Questo significa che nel mondo che si proclama civile ed evoluto viene tollerata un'ideologia che sottopone all'arresto, alla carcerazione, alla tortura e in molti casi alla morte per impiccagione o lapidazione migliaia di esseri umani innocenti, solo a causa del loro comportamento sessuale».

Elio De Capitani ha espresso una commossa memoria di David Kato Kisule, cui è dedicato lo spettacolo Angels in America, ispirato all'opera teatrale Angels in America - Fantasia gay su temi nazionali di Tony Kushner, per la regia di Ferdinando Bruni e dello stesso De Capitani.

 

Gruppo EveryOne



Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy