Venerdì , 12 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Scuola > Laboratorio
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Donato Bosca. Canto ritrovato 
Venerdì 27 aprile presso il Centro Culturale San Giuseppe di Alba
22 Aprile 2012
 

L’Associazione Culturale Arvangia, l’Associazione “Padre Girotti”, il Centro Culturale San Giuseppe di Alba, la Casa delle Memorie di San Donato di Mango vi invitano ad unirvi al canto di indignazione e cordoglio per le sette vite spezzate il 19 novembre 1944 in località Cerrini del Comune di Mango.

La canzone popolare di sgomento e di commozione cantata in quegli anni rivivrà in occasione della proiezione del video documentario L’urlo soffocato realizzato dal prof. Guido Boffa in programma alle ore 21 di venerdì 27 aprile presso il Centro Culturale San Giuseppe di Alba.

Vi aspettiamo numerosi.

 

 

«Ra vita a variva manc na cansòn (la vita non valeva nemmeno una canzone)» dice Armando Marengo, classe 1918, nell'intervista a Beppe Fenocchio che nel settimo numero della rivista Langhe, cultura e territorio ci fa conoscere vicende inedite di guerra raccontate da Franco Cavallotto, Carlo Capra, Giovanni Sappa, Oreste Francone, Franco Mozzone e Amedeo Rocca, protagonisti insieme a tanti altri di memorie ritrovate su una rivista che appena esce è quasi subito esaurita.

Una vita non valeva una canzone ma sette vite almeno una canzone la meritavano.

È quanto è successo ai tre fratelli mezzadri Michele, Pietro e Vittorio Rivera, ai loro amici Giovanni Bruno, Giacomo Cane e Teresio Sandri e ad Amilcare Prunotto, barbaramente uccisi dai nazifascisti il 19 novembre 1944 non lontano dal pilone Chiarle che ancora oggi ne ricorda l'eccidio. Il testo di una canzone ritrovata con la quale i cantastorie fecero conoscere quella tragedia nei giorni di mercato ad Alba, Dogliani, Santo Stefano Belbo e in altri paesi diventa occasione per un incontro di memoria assolutamente da non perdere. Si svolgerà venerdì 27 aprile, ore 21 presso la chiesa di San Giuseppe ad Alba, alla presenza dei familiari e dei parenti di quelle giovani vittime. Nel corso della serata verrà presentato il video curato dal prof. Guido Boffa e si parlerà dei civili, senza storia e senza colpa, che il tritacarne della guerra ha stroncato in quei giorni terribili.

Dobbiamo fare il possibile per essere presenti a questo incontro. Lo dobbiamo a quei caduti, a chi li aveva dimenticati, a chi scrisse e cantò la canzone che ne celebrava il ricordo. Sarò grato a chi prenderà parte alla serata e ancora di più a chi, rispondendo a questo annuncio, ci darà la possibilità di organizzare nel migliore dei modi la proiezione del video che rievoca quelle morti innocenti.

Con l'augurio di incontrarvi, porgo i saluti più cordiali.

 

Donato Bosca,

scrittore e custode di memorie

 

 

 

Il 19 di novembre

a S. Donato delle Langhe

i nazifascisti han fatto

gran sangue

che anche ai sassi

a far pietà.

 

Una giornata spaventosa

han lasciato in mezzo al pianto

per le strade un camposanto

di spavento e di dolor

 

Al comando

di Rossi e Gagliardi

son discesi giù ai Cerini

cos’han fatto

quei brutti aguzzini

che anche ai Turchi a far pietà.

 

Sette bravi giovanotti

che da casa son scappati

uno per uno li han trucidati

e poi gettati

giù nel burron

 

O pellegrini che ci ascoltate

questo è un fatto

pur del vero

chiunque passa

in quel sentiero

una lacrima deve versar...

 

(Testo di canzone popolare pubblicato in Strade delle Memorie partigiane. Itinerario “Pinin” Balbo curato dall’Anpi di Alba e dall’Associazione Colle della Resistenza)


Foto allegate

Articoli correlati

  Ventunesima edizione per il Premio “Libro che cammina”
  Arvangia. Una chiamata straordinaria per chi ha le Langhe nel cuore…
  “Arvangia”. Non sono paesi per libri
  Arvangia. Nasce nelle Langhe l’Osservatorio Piemontese della cultura diffusa
  L’albero della cultura non cade in letargo: l’autunno caldo dell’Arvangia
  Arvangia. Se nessuno parla male dei libri
  Arvangia. Libertà di stampa
  Festa di compleanno per la cultura di Langa e di Roero
  Salotti mondani o cultura diffusa? Opinioni a confronto
  Piemonte in festa per le colline dove tornano le rondini
  Perdersi nella bellezza. Vademecum a Mango
  Arvangia. Sarte contadine dell'Italia unita
  Arvangia. Venerdì 27 alla Cascina Rossa di Valle Talloria
  Donato Bosca. Cultura diffusa tour Ottobre-Dicembre
  Arvangia, Donato Bosca. I dispetti di fine e di inizio d'anno
  Riparte da Sinio il programma di cultura diffusa dell’Arvangia
  Donato Bosca. Per chi ama il piemonte contadino… Un Concorso e un invito
  Il momento migliore... Dalle Langhe un augurio a tutti per l'estate
  Arvangia. Ripartenza 2010
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.7%
NO
 35.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy