Domenica , 28 Novembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alberto Tetta. Turchia Elezioni 2015 
La scheda sui partiti in lizza, programmi e campagna
07 Giugno 2015
 


In attesa di primi risultati (intorno alle h 20 italiane)

 

 

AKP. Il Partito della giustizia e dello sviluppo, al potere da oltre 10 anni si confermerà con tutta probabilità come primo partito alle elezioni. Il movimento di tradizione islamica e liberista è il principale attore della politica turca dal 2002 quando ha vinto per la prima volta le elezioni. Il suo leader indiscusso è Recep Tayyip Erdogan, che ha conseguito successi in campo economico, ma subisce da tempo le critiche della comunità internazionale per il suo approccio giudicato sempre più autoritario.

 

CHP. Il Partito repubblicano del popolo è il principale movimento d’opposizione. Uno dei partiti più longevi in Turchia è stato costituito dal fondatore della Repubblica turca Mustafa Kemal Ataturk. È da sempre sempre stato strenuo difensore dei principi laicisti e nazionalisti di Ataturk. Ha condotto una campagna incentrata su un modello sostenibile di sviluppo economico con un programma che prevede maggiori diritti per i lavoratori e l’aumento del salario minimo.

 

MHP. Il Movimento di azione nazionalista guidato dal falco Devlet Bahceli è un movimento ultra-nazionalista contrario al processo di pace in corso tra governo e autonomisti curdi del Partito dei lavoratori del Kurdistan. È proprio sul no al negoziato che il Mhp ha fondato la sua campagna elettorale. Non ha escluso esplicitamente l’ipotesi di un accordo con l’Akp nell’eventualità di un governo di coalizione.

 

HDP. Il Partito democratico dei popoli è una coalizione inedita tra diversi partiti della sinistra radicale turca e gli autonomisti curdi vicini al Pkk. Potrebbe essere la vera sorpresa di queste elezioni dopo una campagna rivolta non solo al suo elettorato di riferimento, la comunità curda, ma anche alle altre minoranze etnico-religiose, le persone Lgbt, le donne e i lavoratori.

 

 

»» Qui la direttaBlog “La Turchia al voto” a cura di Alberto Tetta


Foto allegate

Diyarbakir, h 19:55. Iniziati i festeggiamenti sostenitori dell
Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy