Giovedì , 19 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Associazione Annaviva. Russia: libertà per Sokolov, difensore diritti umani
20 Gennaio 2010
   

È cominciato ieri 19 gennaio, e avrà durata di due o tre mesi, il processo che vede coinvolto Aleksej Sokolov, difensore dei diritti umani detenuto dallo scorso 13 maggio 2009 nella prigione di Ekaterinburg (regione di Sverdlovsk), in Russia. Fonti accreditate sostengono che segni di percosse siano visibili sul suo corpo.

Sokolov fu accusato di essere coinvolto in un furto nel 2004, benché le prove non siano mai venute alla luce. Nonostante il tribunale di Ekaterinburg avesse fissato il suo rilascio per il 6 novembre 2009, Sokolov è detenuto illegalmente dal 7 novembre. Il 25 novembre 2009 la Corte ha deciso arbitrariamente di prolungare la detenzione per un altro mese. Le autorità spiegato le ragioni di tale decisione sostenendo la necessità di ulteriori accertamenti sul caso, che nel frattempo è stato trasferito alla città di Bogdanovichi, a un centinaio di km da Ekaterinburg.

Aleksej Sokolov è a capo dell’organizzazione Pravovaja Osnova (Base Legale), operativa contro le torture e i maltrattamenti inferti ai carcerati in Russia. Nel 2006 Sokolov diffuse una pellicola di denuncia sui detenuti della prigione I-K 2 di Ekaterinburg, vittime di costanti violenze e soprusi da parte degli agenti carcerari. Nell’agosto del 2006 la polizia perquisì la sua abitazione, con il sospetto che Sokolov nascondesse oggetti rubati e gli sottrasse tutto il materiale che stava preparando per la Corte Europea dei Diritti Umani. Durante una conferenza stampa sui decessi nelle carceri nel 2008, Sokolov ricevette offese pesanti.

Gli agenti di polizia considerano il suo rilascio pericoloso, giacché è reale l’ipotesi che le sue consuete visite ai detenuti potrebbero influenzare le investigazioni.

L’associazione Annaviva, da sempre attiva in difesa dei diritti umani, si unisce al coro di voci che chiede:

* che Aleksej Sokolov non subisca altre torture

* il rilascio immediato di Aleksej Sokolov e un processo corretto e rispettoso della legislazione

* il rispetto per il lavoro dei difensori dei diritti umani, lavoro che deve essere compiuto senza discriminazioni e minacce.

 

Associazione Annaviva

(da Notizie radicali, 20 gennaio 2010)

http://annaviva.com


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy