Mercoledì , 12 Dicembre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Telluserra
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Guido Bussoli: Escort
18 Ottobre 2009
 

Patrizia D’Addario, ospite nello studio televisivo di “Anno Zero”, giovedì primo ottobre. Nel finale della trasmissione, Santoro le pone solennemente questa domanda: “Silvio Berlusconi era a conoscenza del fatto che lei fosse una escort?”

Risposta: “Sì, ne era conoscenza. Tutti sapevano che fossi una escort, ma non ero l’unica. Solamente io ho però il coraggio dirlo. Sono l’unica ad avere la dignità di dire le cose come stanno. Le altre dicono di essere attrici, veline, ballerine. E poi sono escort”.

Nei primi anni settanta mio nonno acquistò un’automobile color caffelatte, dalle forme smussate. Si chiamava Ford Escort.

In quel periodo i miei genitori possedevano una Cinquecento bianca modello Super, che si distingueva dalla Cinquecento normale per il solo fatto di avere dei rinforzi sagomati al lato dei paraurti, lucidi e argentini. Quando la famiglia doveva fare un piccolo viaggio – a Varese per una gara di nuoto che mio padre avrebbe cronometrato; a Rapallo dove avrei ritrovato i cuginetti, già abbronzati ai primi di giugno; ad Albese, nel convento in cui risiedeva una zia suora allora già vecchia, ancora viva adesso –, in quelle occasioni mio padre chiedeva al nonno di prestargli la sua automobile, più grande e confortevole.

Si partiva sempre la mattina presto oppure la sera, che si chiamava notte dopo Carosello, e si partiva anche dopo Carosello, di notte, per via del caldo. Ma soprattutto, si partiva con la Ford Escort del nonno.

Dopo la trasmissione di Santoro, sono così andato a cercare il termine sul dizionario inglese Babylon, presente e disponibile in rete.

Escort: v. (Mil) scortare; accompagnare; s. scorta, accompagnamento; accompagnatore; cavaliere.

Ripensando al contenuto della rivelazioni di Patrizia D’Addario, mi sembra che nessuno scenario militare sia chiamato in causa… Nemmeno nessun viaggio in cui necessiti una qualche forma di accompagnamento. L’unica contiguità semantica mi sembra quella del termine cavaliere, ma ho il sospetto che anche questa coincidenza sia puramente accidentale…

In altre parole Patrizia D’Addario non accompagnava (to escort) Silvio Berlusconi ma ci scopava semplicemente, da ferma, in un letto: quello “di Putin”. E per questo richiedeva un compenso più o meno esplicito.

Nella lingua italiana esistono per questa attività una miriade di termini, in genere spregiativi. Il più neutro mi pare quello di prostituta, che in inglese diventa: prostitute, harlot, whore, bawd, streetwalker; courtesan.

Per inciso: non mi risulta che la Ford abbia mai prodotto un modello Whore o Bawd o Courtesan… Per quanto Ford Harlot, suoni davvero bene!

In conclusione. Trovo curioso, e perfino condivisibile, che qualcuno faccia coincidere la propria “dignità” con l’atto linguistico di dire il vero. Nella Grecia antica questa virtù aveva un nome proprio e si chiamava parresia.

Peccato che la nostra sensibilità linguistica si sia talmente allontanato dal vero che quando una giovane donna dichiara di essere una escort e di esserne fiera, a nessuno venga in mente di chiederle se anche lei, come la Ford Escort di mio nonno, possiede una lucina verde che segnala l'ingresso in una galleria o l’incalzare del tramonto, così che sia il caso di accendere i fari.

Ma forse anche qui, è solo il tramonto che sta incalzando.


Guido Bussoli


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.3%
NO
 26.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy