Lunedì , 18 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Valter Vecellio. Sinistra e dintorni. Non è la minigonna a fare e dare le idee…
19 Novembre 2008
 

Appassionante. Il bravo Fabio Martini de La Stampa, ci informa che mentre il governo Berlusconi conta ventun ministri e trentanove sottosegretari, il “governo ombra” del Partito Democratico è arrivato alla bellezza di cinquanta ministri-ombra e trentaquattro dirigenti con altrettanti incarichi nel partito. In origine i ministri-ombra erano ventuno. Ma ora siamo a venti sotto-segretari-ombra, due consiglieri-ombra, otto coordinatori-ombra. Fanno le cose in grande. Il ministro-ombra all’ambiente Ermete Realacci dispone di ben quattro sotto-segretari-ombra: uno alla sicurezza; uno per i settori climatici; uno agli enti locali; e infine uno per il settore parchi. Ci sono poi personaggi come Goffredo Bettini, coordinatore della “iniziativa politica”, che non si sa cosa sia, ma suona bene; poi ci sono una quantità di responsabili: quello all’Organizzazione; il responsabile Circoli; il responsabile Settore Adesioni; il responsabile Attuazione Statuto; il responsabile Settore Elettorale; il responsabile Campagne Elettorali, il responsabile Elezioni Europee 2009…

Manca la politica, ma questo evidentemente, è un trascurabile dettaglio. Intanto il PD, che a parole si vuole aprire alla società, in realtà si arrocca e si chiude. Dopo aver condannato a morte il governo di Romano Prodi, il PD ha perso rovinosamente le elezioni, regalando una strepitosa vittoria a Silvio Berlusconi e al centro-destra (che poi Berlusconi e il centro-destra, privi di una anche minima cultura di “governo” non sappia, appunto, “governare”, è altro discorso); e ora, giorno dopo giorno, sta dilapidando quella che poteva essere una ottima occasione per favorire processi di ibridazione e di “aperture”, le primarie.

 

Marco Pannella ha osservato che se Barack Obama fosse stato italiano e si fosse candidato alle primarie del PD, non avrebbe avuto una possibilità una. Come non è stata data una possibilità una allo stesso Pannella; e non solo a lui: Giulia Innocenzi, che si è candidata alla guida dei giovani del PD, sta incontrando e ha incontrato ostacoli e boicottaggi di ogni tipo; ma boicottaggi e ostacoli ha incontrato, per esempio, Ermanno De Rosa candidato alle primarie per il sindaco, a Cremona; e la stessa cosa si può dire per Gianfranco Pasquino a Bologna, in corsa per il post-Cofferati.

Lo specchio, e la spocchia, di questa insensibilità, di questa indifferenza, è costituito da L’Unità: che avrà pure indossato la mini-gonna, ma – come si dice – non è l’abito a fare il monaco; e non è la mini-gonna a fare e dare le idee. Lo si è ben visto nella puntata di “Porta a porta” di ieri, che ha preso spunto da un sarcastico, recente pamphlet di Edmondo Berselli. Nessuno dei pur numerosi partecipanti, che abbia sollevato la questione di come aggregarsi, organizzarsi, sul che fare e come, il modello di partito, il diritto di partecipare. Nel salotto di Bruno Vespa tutti a discutere degli errori e del futuro – se ha un futuro – della “sinistra radicale”. Mancavano proprio i radicali. Al solito, come sempre. Peccato (per loro). Qualcosa di utile e di nuovo i radicali ce l’hanno, da dire; non per un caso vengono silenziati.

 

Valter Vecellio

(da Notizie radicali, 19 novembre 2008)


Articoli correlati

  Valter Vecellio. Un articolo del “Foglio”, le riflessioni di Andreatta, un saggio di Walzer
  Emma Bonino. Radicali in Parlamento: 6 eletti per scelta determinata, 3 “per caso”
  Sergio Ravelli. PD: fai qualcosa di democratico!
  Valter Vecellio. Elezioni in Abruzzo: tre sonori “ceffoni” per il PD
  Valter Vecellio. Il miglior alleato di Berlusconi è Di Pietro, e il miglior alleato di Di Pietro è il PD, e…
  Valter Vecellio. Buongiorno a Veltroni, che si accorge del gioco di Di Pietro
  Valter Vecellio. Qualche considerazione sul Comitato dei Radicali appena concluso
  Valter Vecellio. E ora per un vero Partito Democratico. Sorprende la sorpresa di tanti...
  Valter Vecellio. E ora per un vero Partito Democratico. L’altra casta, il Sindacato
  Valter Vecellio. PD: quali idee, quali progetti? E soprattutto, quali regole?
  Valter Vecellio. E ora per un vero Partito Democratico. La “lezione” di Roma
  Valter Vecellio. E ora per un vero Partito Democratico. Sul rosso emiliano che diventa verde padano e... qualche domanda per Chianciano
  “Assemblea dei Mille”. Dal 2 al 4 maggio a Chianciano, con Emma Bonino e Romano Prodi
  Valter Vecellio. E ora per un vero Partito Democratico. L’emergenza giustizia in cinque punti
  Valter Vecellio. Una proposta a Federico Orlando
  PD/Giulia Innocenzi. Poche ore al voto
  Annalisa Chirico. PD/Radicali: Contaminazione (già) in atto
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy