Sabato , 16 Dicembre 2017
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Marco Furia: Poetica filosofia
Cortina editore, Milano
Cortina editore, Milano 
14 Marzo 2008
 

Potrebbe sembrare, a prima vista, che un poeta non sia adatto a commentare un libro di argomento filosofico, ma nel caso di “Wittgenstein”, di Aldo Giorgio Gargani, credo lo possa essere.

Al di là, vorrei dire, dell’ acuto esame delle implicazioni del geniale pensiero del filosofo viennese - le cui “Ricerche filosofiche” costituiscono oggetto precipuo dell’ opera qui in argomento – quello che emerge è proprio l’ impossibilità di praticare tale al di là: le articolate disamine, i nodi apparentemente indissolubili, le rigorose riflessioni, insomma l’ estrema complessità della materia, conduce, sempre, ad un proficuo dissolvimento della tensione, al  raggiungimento di un soddisfacente stato di consapevole quiete armoniosa, per nulla estranei alla poesia.

Senza imporre schematismi teoretici o, peggio, ideologie, si vuole accompagnare il lettore, con vigile affetto, lungo itinerari linguistici che, considerati frutto dello stesso umano esistere, non hanno a oggetto la vita, ma ne costituiscono parte.

Come vedrebbe un nostro cerchio verde l’ appartenente a una comunità nel cui àmbito tale colore risultasse riconoscibile soltanto se iscritto entro un triangolo?

Come lo vedrebbe?

Ecco in quale maniera un atteggiamento comune, su cui, proprio per la sua quotidianità, non siamo soliti riflettere, conduce a riconoscere l’ esistenza di una grammatica senza la quale il vedere non potrebbe partecipare delle caratteristiche usuali: se una popolazione d’ individui, pur dotati di pupilla e retina, non avesse elaborato il paradigma del vedere, che senso avrebbe dire che costoro vedono comunque?

Qualcuno di noi, del resto, si è mai visto vedere?

E, allora, come fa a dirlo?

Ora, gli originali contributi del filosofo Gargani, che illustrano in maniera vivida un secondo Witttgenstein già di per sé molto vivace, così profondamente umani quanto ad approccio e scopi, così prossimi alla vita, producono sensi di meraviglia senza dubbio imparentati con la poesia.

Come non scorgere, di fronte all’ analisi di un dire considerato atteggiamento, gesto, un’ istanza etica non consistente “in precetti, discipline, comandi”, ma in “una forma di sensibilità rinnovata”?

Come non scorgervi un affettuoso rispetto, una reverenza, nei confronti di cose, persone ed esistenze?

 

 

Qui, davvero, certi millenari steccati, certe rigide contrapposizioni tra umani campi del sapere, mostrano tutti i loro limiti e, cadendo, liberano immensi spazi a forme di conoscenza, non irrigidite in alcun a priori, che vengono chiamate poesia, arte, ricerca scientifica e filosofica.

Riuscendo ad adoperare, nel trattare questioni molto complesse, un linguaggio capace, col sorprendere, d’ indurre a comprensione, elegante eppure colloquiale, mai calato dall’ alto (come a dire: ascoltami, prova a seguirmi, vedrai che ne verremo a capo), secondo atteggiamenti che ricordano quel Virgilio che per Dante fu guida, ma, soprattutto, compagno di viaggio autorevole e assieme disponibile, Aldo Giorgio Gargani rappresenta, con la sua stessa presenza linguistica, un preciso stato di cose: i poeti non sono soltanto tali, bensì lo sono anche.

Fu, insomma, la sua, poetica filosofia.

 

 

 

                                                                                  Marco  Furia

 

 

(Aldo Giorgio Gargani, “Wittgenstein”, Raffaello Cortina Editore, 2008)

 

 

 

 BREVE NOTA BIOGRAFICA

 

Aldo Giorgio Gargani insegna Metodologie della ricerca filosofica  all’ Università di Pisa.

Ha svolto ricerche e pubblicato saggi su un vasto orizzonte di temi della cultura filosofica e scientifica moderna e contemporanea.

Tra le sue pubblicazioni il sapere senza fondamenti (Torino 1975), Hobbes e la scienza (Torino 1983), Il pensiero raccontato. Saggio su Ingeborg Bachmann (Roma-Bari 1995).

 

 

 

 

 

 

        

     

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                

                                                                

 

 

 

 

 

 


Foto allegate

Aldo Gargani
Articoli correlati

  Marco Furia: Cruciverba notturno. Visual poem
  Marco Furia: Dinamiche staticità e Sassei linguaggi di Shin Tanabe
  Marco Furia: Una statica danza? Dedicato a Shin Tanabe
  Marco Furia: Cruciverba. Visual poem
  Marco Furia: Petrarcheschi barbagli. Su Alessandro Giorgi.
  Marco Furia: Concentrata voce. Su Marie-Thèrése Kerschbaumer
  Flavio Ermini. L’esperienza poetica del pensiero
  Marco Furia: L'onirico canto di Silvia Comoglio. Otto poesie inedite.
  Marco Furia: Pagina d'erbario
  Genova 16 giugno: Una giornata al 22° Festival internazionale di Poesia
  Marco Furia: Strane parole. Recensione di “Anime strane” con tre brevi storie antologizzate.
  In libreria/ Silvia Comoglio. “Tratteggi” di Marco Furia
  Marco Furia: Silente meraviglia. Pensiero visivo di Bruno Conte
  Marco Furia: Insonnia. Visual-poem
  In libreria, Eventi/ Marco Furia. Commento a tre strofe di “scacciamosche (nugae)” di Silvia Comoglio
  Tiziano Salari, la ricerca poetica di Marco Furia
  Marco Furia: i “Nitidi tratti” di Shigeru Matsui
  Marco Furia: Amorose parole. Su “Il Bene” di Mario Fresa.
 
Opere correlate

 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 62.9%
Non so.
 1.1%
Non sono d'accordo.
 36.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy