Giovedì , 13 Dicembre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò Mitteleuropa
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Ironia: anche per Theodor Storm un correttivo alla malinconia
23 Agosto 2010
 

Nato e cresciuto nell’ambiente del patriziato laico di Husum, la città dello Schleswig-Holstein vicina al confine danese che un tempo fu fiorente centro di commerci marinari, Theodor Storm, giurista figlio di un giurista, pur avendo vissuto a lungo anche lontano dalla propria città natale, ci ha lasciato una cospicua produzione letteraria (46 novelle e un volume di poesie) profondamente radicata nel territorio frisone. La prosa di Storm è venata da quello spleen che caratterizza anche Husum, la “grigia città sul mare” dove lo scrittore nacque nel 1818 e dove “greve opprime i tetti la nebbia”, come dice una delle sue più note poesie, che è insieme una dichiarazione d’amore per quel luogo che custodisce “l’intero portento” della sua giovinezza.*

Qualche anno fa mi sono recata a Husum proprio per andare sulle tracce di questo uomo di legge che era insieme scrittore, la cui prosa è spesso venata di una cupezza angosciosa. La visita a Husum e ai suoi dintorni mi fatto capire che quell’agglomerato urbano e le lande del circondario che si affacciano sullo specchio livido e infido del Mare del Nord e sembrano immerse in un silenzio lunare, non potevano che ispirare opere intrise di quell’atmosfera di singolare tetraggine, che invita a riflettere sulla forza e il segreto degli elementi e quindi sull’insufficienza delle umane capacità rispetto all’energia selvaggia della natura. Soprattutto induce a pensare allo strapotere distruttivo dell’acqua – tema di tragica attualità –, che, quando esonda, travolge qualsiasi argine, come in toni spettrali racconta la novella Il cavaliere dal cavallo bianco, la più nota e più demonicamente visionaria di Storm, che concluse questo lavoro poco prima di morire nel 1888.

Eppure, anche questo scrittore serio e severo, giudice e poeta a un tempo, partecipe dei moti democratici del 1848, eppure così legato a valori borghesi come quello della famiglia, repubblicano convinto e quindi contrario sia alla corona di Danimarca sia alla monarchia Prussiana in ascesa, campione del Realismo ottocentesco, ma anche già aperto a discutere di temi più moderni, come ereditarietà, eutanasia, condizionamenti del milieux sociale, che sarebbero stati i cavalli di battaglia del Naturalismo, era anche capace d’ironia. Quel legale austero, le cui immagini incutono deferenza per via della lunga barba bianca, della sobria eleganza e della postura compassata, sapeva anche sorridere delle marachelle tipiche dei tempi in cui i ragazzi non erano ancora assorbiti e distratti da schermi, iPod e analoghi aggeggi e, vuoi per fame, vuoi per il gusto del proibito, si divertivano a sottrarre qualche frutto dalle piante di qualche giardino. A loro, in forma di annuncio giornalistico in rima, Storm dedica con indulgente bonomia la sua poesia per il mese d’agosto (qui in un mia traduzione):

 

Agosto

Inserzione
 

Ai rispettabili ragazzi che quest’anno
le mie mele e le mie pere di rubare intenzion hanno,
chiedo gentilmente il favore, in questo loro piacere

il loro zelo in maniera tal di limitare,
da non andarmi poi le aiuole a calpestare
dove carote e piselli stann per maturare.

 

Gabriella Rovagnati

 

 

* Th. Storm, La città: Sul lido grigio, sul grigio mare / E in disparte si stende la città; / Greve opprime i tetti la nebbia, / E nel silenzio mugghia il mare / Monotono attorno alla città. // Non c’è fruscio di selva, non uccello / Che in maggio qui voli senza posa; / L’anatra peregrina con dure grida / Sola vola via nella notte d’autunno / Sulla spiaggia si culla l’erba. // Eppur tutto il mio cuore è affezionato / A te, grigia città sul mare; / Di giovinezza l’intero portento / Posa infatti ridente su di te, / Su di te, grigia città sul mare. (trad. G. R.)


Foto allegate

Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.5%
NO
 26.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy