Giovedì , 21 Marzo 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Scuola > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alberto Gianera: La mia opinione su Wikipedia.
26 Aprile 2007
 

Inizia con questo articolo la sua collaborazione a TELLUSfolio il giovane Alberto, studente frequentante la classe quinta al liceo di Chiavenna. Navigatore e attento osservatore di quanto propone il web nei suoi dinamici siti e negli universi anche enciclopedici dedicati alla cultura e ai più vari argomenti, tratterà in modo a-periodico le sue scoperte e predilezioni. Benvenuto nella squadra.

Se altri studenti, a qualsiasi latitudine, fossero interessati a collaborare alla sezione Scuola di TELLUSfolio su argomenti legati alla condizione giovanile, con prove letterarie o di diario, o con indagini sul web oppure con vere e proprie tesine e produzioni scolastiche, non hanno che da segnalare alla mia e-mail la loro disponibilità. discalzo@libero.it

 

Claudio Di Scalzo

 

 

LA MIA OPINIONE SU WIKIPEDIA

 

L’importanza che ha assunto Wikipedia per gli utenti di internet è già notevole, e tutto fa supporre che oggi, sei anni dalla sua fondazione, “l’enciclopedia libera” si ancora al principio della sua ascesa.

Quello che all’inizio era solo un esperimento sulle potenzialità dei progetti collaborativi ondine si è ora trasformato in un solido portale da 60 milioni di accessi giornalieri e 6,4 milioni di utenti attivi nel redigere le voci dell’enciclopedia.

Sono proprio le singolari caratteristiche di questo fenomeno a suggerire alcune riflessioni, per definire così i pro e i contro di Wikipedia.

Innanzitutto la meravigliosa idea che sta alla base di tutto: la volontà di concretizzare una stesura del sapere umano nel modo più libero possibile: curandone cioè con particolare attenzione una crescita multilingue e spontanea, trovando negli stessi fruitori gli ideali autori. La possibilità di stesura e redazione delle voci è aperta a tutti: questa non è solo volontà democratica, ma apre anche al nuovo fenomeno di correzione automatica degli errori attraverso una sorta di “intelligenza collettiva”.

Ovviamente il rivoluzionario concetto porta con sé una serie di problematiche, legate soprattutto all’affidabilità di Wikipedia, e nel mondo i dibattiti su questo argomento infuocano non pochi circoli accademici.

La possibilità aperta a chiunque di contribuire e l’assenza di un formale processo di revisione rende, a detta dei critici, Wikipedia un lavoro inaffidabile. Tutto sta nel considerare valido o meno il continuo miglioramento a cui è sottoposta l’enciclopedia da parte della sua vasta comunità.

In aggiunta non va sottovalutato che l’espansione del progetto è fortemente legata agli interessi personali dei collaboratori. Questo problema fa sì che aree e argomenti particolarmente specializzati risultino trattati a volte in maniera frammentaria o poco affidabile.

Il discorso è legato all’essenza stessa “pop” di internet, che si trova spesso a tagliare fuori quello che non coincide ai canali d’interesse di massa.

Dall’altro lato però internet possiede il pregio (e alcune sezioni di Wikipedia ne sono la prova) di fungere da unica possibilità di aggregazione per quelle che sono piccole comunità dagli interessi molto particolari. Proprio questa opportunità di contatto permette loro di sopravvivere e crescere ai margini di quello che è maggiormente popolare.

Nonostante l’annosa disputa circa la qualità di Wikipedia, essa presenta alcune caratteristiche che la distinguono completamente dalle enciclopedie su carta stampata. La magnifica fruibilità, senza limiti di nessun genere, rimane ancora il suo punto di forza.

Non va dimenticato un altro aspetto che la rende insuperabile: la sua costituzione è dinamica ed attuale, con capacità di aggiornamento mai viste. Per questo il suo modo di trattare, ad esempio, tecnologia e attualità rimangono impareggiabili.

Il numero degli utenti attivi permette oltretutto che i fenomeni di vandalismo o guerre d’opinione su determinate voci rimangano di secondaria importanza grazie alla velocità di rimozione.

Il dibattito è dunque ancora aperto, ed è difficile stabilire da quale parte stia la ragione.

Comunque it.wikipedia.org è la mia homepage.

 

Alberto Gianera


 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.0%
NO
 25.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy