Martedì , 17 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblň cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Cuba: L’arte di proibire reprimendo
(Foto Iván Gárcia)
(Foto Iván Gárcia) 
31 Dicembre 2014
 

Da una settimana, l’artista plastica cubana Tania Bruguera aveva annunciato che martedì 30 dicembre, alle tre del pomeriggio, avrebbe tenuto una performance a microfono aperto in Piazza della Rivoluzione

 

 


L'Avana, 30 dicembre 2014 – Nessuno squadrone antisommossa, né furgoni speciali o squadre di poliziotti nervosi che parlano concitati con i loro radio-telefoni.

Passate le due e mezza del pomeriggio, Plaza de la Revolución, area sacra dell’autocrazia verde olivo, era lontana dal sembrare un luogo assediato.

Tre o quattro pullman di turisti, come solito, a scattare foto al monumento di José Martí e la foto di Che Guevara in un’iconografia gigante all’ingresso del Ministero degli Interni, l’organismo, tra gli altri compiti, incaricato di reprimere coloro che a Cuba la pensano diversamente.

Da una settimana, l’artista plastica cubana Tania Bruguera, di 44 anni, laureata all’Istituto Superiore d’Arte dell’Avana, residente a New York e famosa per le sue irriverenti performances – come quella del 2009 alla X Biennale dell’Avana – aveva annunciato che martedì 30 dicembre, alle tre del pomeriggio, avrebbe tenuto una performance a microfono aperto a Plaza de la Revolución.

Il suo intento: che qualunque persona potesse parlare ed esprimere liberamente la propria opinione sul futuro dell’isola. Un futuro che, dopo gli annunci fatti il 17 dicembre dai presidenti di Cuba e degli Stati Uniti, riempiva di una certa speranza molti cubani, desiderosi di vedere finalmente la luce alla fine del tunnel.

Come dice il proverbio, “una cosa pensa l'ubriaco e un'altra l'oste”. Né al regime né all’UNEAC la cerimonia organizzata da Bruguera ha fatto piacere, dopo averla citata e screditata, mentre scrivo questo comunicato, non si sa se l’abbiano arrestata o obbligata agli arresti domiciliari.

Non soltanto a Tania Bruguera hanno impedito di raggiungere una piazza che tra due giorni celebrerà il 56° anniversario dell’ascesa di Fidel Castro al potere. Lo hanno impedito anche a una dozzina di dissidenti e giornalisti indipendenti, alcuni dei quali sono stati arrestati mentre uscivano dalle loro case per dirigersi alla piazza.

Dopo aver aspettato più di un’ora, sotto un forte sole invernale, una ventina di corrispondenti stranieri e giornalisti indipendenti, qualche curioso e poliziotti politici in borghese, abbiamo deciso di andarcene.

Una forma sottile di rimanere nell’arte di proibire reprimendo.

 

Iván Gárcia

(da Diario Las Americas, 31 dicembre 2014)

Traduzione di Silvia Bertoli


Foto allegate

La macchina rimasta sotto casa di Reinaldo Escobar e Yoani Sánchez il 30 dicembre (14ymedio)
Arresto di Eliécer Ávila (14ymedio)
Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy