Venerdì , 22 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Fidel Castro fa marcia indietro sulla guerra nucleare 
Juan Juan Almeida in sciopero della fame
12 Agosto 2010
 

Fidel Castro ha fatto marcia indietro sulla teoria della guerra nucleare inevitabile in una nuova riflessione pubblicata dalla stampa ufficiale. L’ex Capo di Stato, prossimo a compiere 84 anni, ripete che il primo ministro israeliano, Benjamín Netanyahu, «sta progettando un attacco a sorpresa con l’idea di obbligare gli Stati Uniti alla guerra contro l’Iran. Ma con la risoluzione 1929 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, Israele ha ottenuto che in ogni caso dovrebbero essere gli Stati Uniti i primi ad attaccare. Netanyahu non si azzarderà a compiere questa mossa, perché si troverebbe contro tutte le potenze nucleari. Lui non è uno stupido». L’ex governante afferma che «tra tutti i nemici dell’Iran si è creata una situazione assurda». Castro aggiunge che «il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama non è un assassino e non si sognerebbe mai di ordinare la morte di centinaia di milioni di persone innocenti». Fidel Castro scrive: «La cosa peggiore che può accadere è che qualcuno commetta un errore funesto che faccia precipitare le cose prima dell’intervento del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Ma non c’è ragione di essere così pessimisti».

Nelle ultime settimane Fidel Castro aveva messo in guardia con insistenza sui rischi di una possibile guerra nucleare derivante dal conflitto tra Corea del Nord, Corea del Sud e Stati Uniti, e da un possibile attacco di Israele e Stati Uniti contro l’Iran. L’ex capo di Stato ha persino convocato una sessione speciale del Parlamento cubano per spiegare la sua teoria. Adesso sembra fare marcia indietro.

 

All’interno di Cuba, invece, non mancano i problemi quotidiani che i blogger e la stampa indipendente si sforzano di stigmatizzare.

Juan Juan Almeida è in sciopero della fame e della sete da 59 giorni per cercare di ottenere un visto di uscita dal paese per curare una malattia che non può essere guarita a Cuba. Non si comprende perché il governo rifiuta di concedere l’esercizio di un diritto a un suo cittadino. Forse perché è figlio di un eroe come Juan Almeida e perché conosce troppi segreti? Il suo libro Memorias de un guerrillero cubano desconocido - pubblicato in Spagna – potrebbe contenere i motivi del rifiuto…

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Fidel e la guerra nucleare
  “Sono resuscitato in un mondo di pazzi!”
  Fidel Castro torna in TV
  “Ma la guerra nucleare non cominciava ieri?”
  Fidel Castro davanti al Parlamento
  Fidel Castro: “Il mondo è sull'orlo della guerra nucleare”
  Juan Juan Almeida obbligato a restare
  Juan Juan Almeida esce da Cuba. Reina Luisa Tamayo apre un blog
  Gordiano Lupi. Nuovi blogger e repressione
  “Per Dio, mi considero un essere vivente... un cubano, un avanero!” Yoani Sánchez intervista Juan Juan Almeida (2ª parte)
  L'Avana. Fermato Juan Juan Almeida?
  Cuba. Juan Juan Almeida in sciopero della fame
  Carlos Alberto Montaner. Un altro che è disposto a morire
  “Sono avanero di nascita e di cuore”. Yoani Sánchez intervista Juan Juan Almeida (1ª parte)
  Reazioni alla morte di Orlando Zapata Tamayo
  Yoani: Anche per oggi non si viaggia
  Coco Fariñas in sciopero della fame e della sete
  “Il governo cubano usa il terrore contro la penna”. Espulso da Cuba un giornalista spagnolo
  Yoani Sánchez. La luce in fondo al tunnel
  Lettera della figlia di Juan Juan Almeida al Vaticano
  Juan Juan Almeida riabbraccia i suoi cari
  Cuba. Un 8 settembre di arresti e violenze
  Di nuovo arrestato Luis Felipe Rojas Rosabal
  Dal Twitter di Yoani Sánchez. Preoccupazione per Juan Juan Almeida
  I desideri proibiti di Yoani Sánchez
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.5%
NO
 24.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy