Lunedì , 16 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Raúl Castro apre al lavoro privato ma non parla di libertà 
Dal twitter di Yoani Sánchez del 1° agosto
02 Agosto 2010
 

Yoani Sánchez segue l’attualità cubana a colpi di twitter e ci racconta i lavori dell’Assemblea Nazionale, un Parlamento che si riunisce poche volte ed è incapace di prendere provvedimenti importanti.

«Nel discorso di oggi Raúl Castro non fa riferimento a nessun accordo per eliminare le restrizioni migratorie, i limiti alla libertà di associazione e di espressione. Non solo, definisce i prigionieri della Primavera Nera con il titolo dispregiativo di “reclusi controrivoluzionari”. In compenso annuncia un aumento del numero di licenze per il lavoro privato e nuovi contratti flessibili. L’Assemblea Nazionale ha approvato un nuovo codice della strada e ha creato due nuove province, ma non si ha affrontato il tema delle riforme economiche».

Yoani continua a lanciare i suoi twitter di denuncia: «Reina Tamayo madre de Orlando Zapata Tamayo: “Oggi siamo stati assediati da oltre 700 persone che si hanno spintonato, tirato pietre, colpi e hanno circondato la nostra casa. Zapata vive!”» e racconta la sua situazione che è comune a un’intera generazione di giovani cubani: «La mia generazione continua a essere preda di un’utopia imposta da chi ci ha preceduto. Non è più un ideale, ma è soltanto l’ostinazione di pochi individui che prevarica la maggioranza. Ottenere un accesso legale a Internet è così difficile per me come ottenere un permesso di uscita da Cuba. Non riesco ad avere nessuno dei due. Posso twittear per sms, ma mi spiace molto non poter leggere i tweets degli altri! Se non riesco a connettermi muoio asfissiata! Sono sei giorni che non riesco a collegarmi a Internet. La connessione degli hotel è molto lenta e ci sono molti occhi che mi guardano. Non ho niente da nascondere!»

La blogger conclude denunciando la repressione e la censura che il governo attua nei confronti dei movimenti culturali alternativi citando il caso recente del gruppo poetico Omni Zona Franca. A Cuba vale sempre il motto di Fidel Castro che costò caro a Heberto Padilla: “All’interno della Rivoluzione tutto. Fuori della Rivoluzione, niente!”.

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Cuba, 26 luglio. Raúl Castro non parla
  Yoani Sánchez. Una visita più simbolica che politica
  Breve analisi economico-politica del 2009 di Raúl Castro
  Cuba. Meno detenuti politici, ma situazione diritti non migliora
  Omar Santana e la situazione cubana
  Raúl Castro convoca per aprile 2011 il 6° Congresso del PCC
  A Cuba reimpasto nel governo
  Yoani Sánchez. Cuba. Il numero 1.5
  Yoani Sánchez. Mi dimeno nell’Olimpo
  Garrincha. Il cambiamento di Raúl
  Valter Vecellio. La situazione. Cuba, come prima, peggio di prima
  Yoani Sánchez. Che cosa fa un presidente?
  Cuba. Stato sociale, forse cade un tabù
  Cuba senza Castro. L'ottimo libro di Giorgio Ferrari
  Aspettando il 26 luglio. Parlerà Fidel o Raúl?
  Raúl Castro riapre il settore dei trasporti ai privati
  A. Torreguitart. Speedy Gonzales e il socialismo realista
  Domenico Vecchioni. “Raúl Castro”
  Yoani Sánchez. Il sermone di José Conrado nella chiesa di legno
  Yoani Sánchez. Il peccato originale
  Iniezioni di libero mercato e campi da golf per l'economia cubana
  Raúl Castro: “Il futuro è nel privato! Ma siamo ancora socialisti...”
  Le riforme di Raúl non si fermano
  Yoani Sánchez. La presenza di Fidel unica sorpresa del Congresso
  Gorki Águila. “El general”. Arrestato mentre la registrava
  Gordiano Lupi. Le innovazioni del sistema cubano
  Reinaldo Escobar. Te l’avevo detto
  I risultati del Congresso del Partito comunista cubano
  Lula paragona i dissidenti cubani ai delinquenti comuni brasiliani
  Yoani Sánchez. Assenza di colori
  Cuba. Liberato Lázaro González Adán, in carcere dal 2004
  Omar Santana. Internet a Cuba
  Fidel Castro naviga tranquillamente da casa sua. Ma i cubani no
  Le chiavette usb sono l'Internet cubano
  Claudia Cadelo. Necessità
  Omar Santana in merito alla visita del Presidente di Google a Cuba
  Gordiano Lupi. Nuove sale Internet a Cuba
  Yoani Sánchez: “Poter scegliere il compagno, ma anche i governanti!”
  Le folli spese di Yoani
  Yoani premiata a Miami per la difesa dei diritti umani
  Yoani Sánchez partecipa a un incontro virtuale organizzato dalla Columbia University
  Yoani Sánchez. Passi da granchio: uno avanti, due indietro
  Yoani Sánchez. Nel Meliá Cohiba…
  Omar Santana. L'informazione cambia
  Gordiano Lupi. Cuba e la repressione su internet
  Il governo cubano in guerra cibernetica
  Yoani Sánchez. La scelta difficile dei corrispondenti stranieri
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 4 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy