Domenica , 29 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Scuola > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Anna Lanzetta: La forma del libro. Dal rotolo al codice, secc. III a.C.- XIX d. C.
Tribuna d
Tribuna d'Elci 
19 Febbraio 2008
 

Il giorno 14 febbraio ho partecipato all’inaugurazione della mostra allestita alla Biblioteca Medicea Laurenziana, “La forma del libro. Dal rotolo al codice, secc. III a.C.-XIX d. C.” e ne propongo ai lettori una breve recensione con l’invito a visitarla a chi coltiva l’amore per la papirologia, a chi ama conoscere il libro nelle sue fasi evolutive, a chi ama approfondire la conoscenza dei codici e dei papiri, alle scolaresche.

La mostra è un viaggio a ritroso nel tempo con materiali, scritture e disegni che guidano il visitatore verso la forma del libro che tutti conosciamo.

Come ha riferito la direttrice della Biblioteca, Franca Arduini, che ha presentato la mostra nella suggestiva Tribuna D’Elci, con Maurizio Fallace, direttore generale per i Beni librari e Armida Batoni, direttore dell’Istituto centrale di Patologia del libro, non è stato semplice selezionare i pezzi più rappresentativi nel prezioso patrimonio librario che la Biblioteca possiede; la scelta ha privilegiato 40 manufatti che la mostra presenta suddivisi in due sezioni.

 

La prima sezione contiene alcuni pezzi provenienti dalla preziosa “Raccolta dei papiri” laurenziani: dai rari ostraca e frammenti di rotoli di papiro a contenuto letterario, giuridico, liturgico, amministrativo, alle tavolette lignee, cerate e plumbee, ai codici di papiro e di pergamena fino al frammento di un codice in pergamena del IV secolo d.C.

Apre la mostra un ostracon (coccio), su cui un ignoto scolaro del II sec. a.C. trascrisse i versi di un’ode di Saffo.

I manufatti, nella loro specificità e nell’insieme, diventano strumenti per conoscere gli stili di vita dell’epoca come attesta la tavoletta di piombo che riporta un testo in lingua greca, attribuibile per la scrittura al III-IV secolo d.C, in cui si invoca una divinità che riunisce in sé le attribuzioni di Artemide-Hecate e Persefone forse per un incantesimo d’amore.

 

La seconda sezione raccoglie manoscritti, scelti, in quanto rappresentativi del rapporto fra l’uso e la forma del libro nel mondo occidentale rapportabile, per quanto è stato possibile, a quello orientale; frammenti, dai margini smembrati che ricordano la misura quadrata o rettangolare delle pagine dei nostri libri con il numero progressivo, frutto del lavoro degli amanuensi; testi monumentali arricchiti da pregevoli e preziose  miniature come i due volumi della cosiddetta Bibbia di Santa Maria del Fiore e testi piccoli ma pregevolissimi come la Bibbia “da mano”, manoscritto di piccolo formato, la cosiddetta  “Bibbia di Marco Polo” perché seguì il viaggiatore in Cina e con lui ritornò.

 

Tante sono le curiosità: il Libro di preghiere e lunario, di dimensioni ridottissime; il Libro di Ester; un rotolo pergamenaceo, fissato a un bastoncino in legno di bosso per agevolarne la lettura (da destra verso sinistra); un manoscritto che costituisce un esempio di rotolo magico etiope, da leggersi per la sua tipologia dall’alto verso il basso e tra gli altri: Dante Alighieri, Commedia; Boezio, De consolatione philosophie e solo per citarne alcuni; chiudono la mostra, un rotolo dipinto cinese su cui è raffigurato il viaggio oltre frontiera di una concubina imperiale e un rotolo giapponese di tarda epoca Edo (1603-1867), costituito da più fogli di carta giapponese giustapposti, da leggersi procedendo da destra verso sinistra.

Il rotolo reca disegni eseguiti a pennello con la tecnica dell’acquerello, nei quali Giovanni Peternolli ha riconosciuto il tema della gara fallica, un motivo tipico dell’umoristica erotica giapponese elaborato nel secolo XI.

Il rotolo è stato acquistato dalla Biblioteca nel 1982.

Notizie ricavate in seno alla presentazione e dal catalogo illustrativo.

 

La recensione non è esaustiva di tutto il materiale ma solo indicativa dato che si pone come invito a visitare la mostra per ricavarne risposte alle molteplici curiosità che essa suscita, per avvicinare gli studenti a questo mondo spesso troppo lontano da loro e incuriosirli con la visione di manufatti preziosi per la scrittura, il formato, i materiali impiegati (un video interessantissimo ne illustra le peculiarità), e rispondere a una serie di quesiti:

Quando nasce il libro?

A quali usi era destinato?

Con quali materiali veniva prodotto?

Che cos’è la “Papirologia?

Che cos’è un “Codice”?

Dove venivano prodotti i fogli di papiro? E la pergamena? Chi ha custodito il testo antico?

Quanti ne possiede la Biblioteca Medicea Laurenziana?

E la scrittura demotica? E l’alfabeto copto?

La mostra risponde a queste e ad altre curiosità supportata da didascalie che accompagnano il visitatore come un racconto, unitamente alle indicazioni riportate con chiarezza inerenti i singoli manufatti e per la sua specificità si pone come strumento didattico interdisciplinare; un richiamo per gli specialisti, un mezzo per viaggiare nel passato, un’ampia informazione su una realtà fruibile proprio grazie al lavoro di tutti coloro che si sono prodigati per la sua realizzazione.

La mostra offre altresì l’occasione per visitare i luoghi michelangioleschi e l’intera biblioteca, di per sé un condensato di cultura e di memoria storico-letteraria se solo ci si sofferma pazientemente a leggere tutto ciò che custodisce e ci si lascia catturare dall’ampio scalone, da cui ad essa si accede, originariamente pensato da Michelangelo in legno di noce ed eseguito in pietra serena nel 1559 da Bartolomeo Ammannati su un modello dello stesso Buonarroti; dalle bellissime vetrate; dalla cosiddetta Tribuna D'Elci, il cui progetto fu affidato all'architetto Pasquale Poccianti (1774-1858).

 

 

La mostra

La forma del libro- Dal Rotolo al Codice (secoli IIIa.C.-XIXd.C.)”

resterà aperta dal 14 febbraio fino al 31 luglio.

Piazza San Lorenzo 9, Firenze

da domenica a venerdì, ore 9-13:30, sabato chiuso.

Ingresso 5 euro compresa la basilica di San Lorenzo;

3 euro solo l’area michelangiolesca della Biblioteca Medicea Laurenziana.

Info. 055 290184.

Catalogo Mandragora.

 

 

Note aggiuntive:

La Biblioteca Medicea Laurenziana è una delle principali raccolte di manoscritti al mondo. La Biblioteca conserva oggi all'incirca 11.000 manoscritti, 2.500 papiri, 566 incunaboli,1.681cinquecentine e circa 120.000 edizioni a stampa (dal XVII al XX secolo), nonché la maggiore collezione italiana di papiri egizi. Vi si accede dai chiostri della Basilica di San Lorenzo a Firenze; il nome Laurenziana Medicea deriva dal fatto di essere nata dalle collezioni librarie di membri della famiglia Medici.

Il nucleo della collezione libraria proviene dalle raccolte private dei Medici, per cui numerosissimi manoscritti furono copiati, spesso di pugno da umanisti del calibro di Pico della Mirandola, Coluccio Salutati, Poggio Bracciolini, Marsilio Ficino e Niccolò Niccoli. Molti furono sfarzosamente miniati e rilegati. La raccolta, circa 2.500 papiri, inconsueta presenza per una biblioteca italiana, è il risultato delle campagne di scavo italiane in terra d'Egitto, i cui reperti non cartacei sono esposti in larga parte nel Museo Egizio, una sezione del Museo Archeologico Nazionale di Firenze.

 

Anna Lanzetta


Foto allegate

Vestibolo
Sala di Lettura
Articoli correlati

  Anna Lanzetta. Studiare con l’arte: Giovanni Pascoli
  Anna Lanzetta. Mostra Fotografica: Ritratti della Memoria
  Anna Lanzetta: Letture per l'estate 1. Con il gioco della recensione...
  Anna Lanzetta: Contro l’analfabetismo della sicurezza
  Antonio Possenti dipinge Campana. Una fiaba triste. Mostra a Firenze in Palazzo Vecchio
  Anna Lanzetta: Sul concetto di "utile" insegnando. Pacato dissenso da Ugo Sentito
  I poemi di Ossian: Daura e Arindal
  Anna Lanzetta. Contro la violenza: dignità e amore
  Anna Lanzetta: Quando Filippo Lippi pittura narrando. Dipinti per gite scolastiche 1
  Anna Lanzetta. Per ricordare Dante
  Anna Lanzetta: Elementi del Neoclassicismo in Canova, David e Gros
  Anna Lanzetta. Tra le meraviglie d’Italia: Il Vesuvio nelle impressioni di Antonio Stoppani
  Anna Lanzetta: Bestialità odierne. Razzismo e impronte digitali.
  Anna Lanzetta: Difendiamo i nostri valori
  Anna Lanzetta: "Sapere per creare" al palazzo del Podestà del Galluzzo di Firenze
  Anna Lanzetta: Il diritto all’Arte per gli studenti degli istituti tecnici.
  Anna Lanzetta. Omaggio a Matera 1
  Anna Lanzetta: Una scuola senza sorriso
  Anna Lanzetta: "Ritratti di famiglie delle dinastie cinesi" al Museo Bellini di Firenze
  Anna Lanzetta. Storia di una chiocciola e di un lumacone
  Anna Lanzetta: Sul “Giorno della Memoria”. Riflessione per non dimenticare.
  Anna Lanzetta / Maria Lucia Querques. Un po' di educazione stradale a scuola?
  Anna Lanzetta: Il mio angioletto azzurro
  La Locride. Sulle orme della storia. Viaggio tra arte e cultura 1
  Maria Lucia Querques: Quando emigravamo noi italiani con la valigia di cartone
  Anna Lanzetta: Un amore impossibile
  Anna Lanzetta. Storia del sole e della luna
  Anna Lanzetta: Cenerentola, storia di una principessa
  Anna Lanzetta. Viaggio a Varanasi tra luci e ombre
  Anna Lanzetta. Un libro dedicato alla natura e all’ambiente
  Rigoletto: Storia tragica di un buffone di corte.
  Anna Lanzetta. Il peso delle parole. Il valore della “storia”
  Anna Lanzetta: Il miracolo di San Gennaro
  Anna Lanzetta: “Romanzo storico e pittura di storia”. Arte per gli istituti tecnici 1
  La letteratura insegna: Luigi Pirandello e Corrado Alvaro nel gioco della vita
  Anna Lanzetta: Sulle Lettere a Lucilio di Seneca, sulla mia lettera a Silvia Biancalani
  Anna Lanzetta: La Fotografia racconta. Firenze al tempo di Cézanne.
  Anna Lanzetta: Tra cuore e batticuore “Febbre d’Amore”. Recensione di Tellus 29
  Anna Lanzetta. Contro la disumanità, il cuore
  Anna Lanzetta: Invito all’opera “Elettra” di R. Strauss. Teatro Comunale di Firenze
  Anna Lanzetta: L'ora di religione tra proteste e dissensi.
  “Sapere per Creare” (Parte Seconda) a cura di Anna Lanzetta
  Anna Lanzetta. Contro la violenza, la cultura
  Anna Lanzetta. Sapere per Creare
  Anna Lanzetta: La Madonna dei Tramonti di Pietro Lorenzetti. Dipinti per gite scolastiche 2
  Anna Lanzetta: Medioevo romantico: Manzoni, Hayez, Verdi
  Obama alla casa Bianca. Breve antologia per gli studenti sulle lotte dei neri d’America.
  Anna Lanzetta: “ArteMobile. Dalla Pietra al Chip” una mostra per tutte le età
  Anna Lanzetta “La tragedia di un personaggio” di Luigi Pirandello
  Ricordando con Joyce Lussu la Shoah
  Anna Lanzetta. Il “sole” è vita, ma non il “sole di Adro”
  Anna Lanzetta: Pittura di Storia. Prima parte: Contesto storico-culturale
  “Sapere per Creare” (Parte terza) a cura di Anna Lanzetta
  Alessandra Borsetti Venier: “Addio, mia bella, addio…” il libro di Anna Lanzetta
  Anna Lanzetta: La pittura di Ottone Rosai a Palazzo Medici Riccardi
  Anna Lanzetta: Dalla parte dei giovani
  Anna Lanzetta: Una proposta per l'estate. Leggere-inventare con il gotico
  Ricordando con Primo Levi l'orrore dell'Olocausto nazifascista degli ebrei
  La Locride. Sulle orme della storia. Viaggio tra arte e cultura 2
  Breve nota su Efeso per incorniciare le fotografie di Anna Lanzetta. Fotoalbum 10
  Maria Lucia Querques: Commento su il concetto di "utile" insegnando
  Anna Lanzetta. “Parole e pensieri di Bona Bianchi, donna di Piombino”
  Anna Lanzetta: I rischi degli adolescenti. Sui debiti di gioco e la baby prostituzione
  Anna Lanzetta. Un regalo per Natale? Un atto d’amore.
  Romeo e Giulietta. Dalla lettura alla ri-scrittura degli studenti
  L’arte di raccontare. La meravigliosa storia di Shéhérazade. A cura di Anna Lanzetta 1
  Il Trovatore di Giuseppe Verdi. Melodramma per la scuola
  Anna Lanzetta: La scuola modello Gelmini ovvero caos demenziale
  Anna Lanzetta: La scuola nella tana dei serpenti tra retrocessioni e pregiudizi
  Anna Lanzetta: Vi consiglio ‘A menesta ‘mmaretata
  Anna Lanzetta. Dalla sofferenza privata al dolore universale: la natura come simbolo
  Napoli. Il Rione Sanità
  Anna Lanzetta: Sono sempre più soli. Sulla morte di uno studente adolescente.
  Anna Lanzetta. I ragazzi delle “baby gang”
  L’arte di raccontare. Il racconto di Shéhérazade. Sinbdad il Marinaio. A cura di Anna Lanzetta
  Anna Lanzetta. Il male della scuola: la dispersione
  Ricordo di Mario Luzi per tutti i lettori e per gli studenti
  Il Fantastico. L’esempio del “Codice antico” con Kandinskij
  Anna Lanzetta: da La Môme a La vie en rose. Una lezione di cinema e di vita.
  Anna Lanzetta. Invito alla lettura
  Anna Lanzetta: Scacchi e poi recitare, ballare e cantare la vita
  L’ascesa al monte Ventoso nelle impressioni di Francesco Petrarca. A cura di Anna Lanzetta
  Anna Lanzetta: Una fiaba per capire, una mostra per riflettere. Pinocchio a Palazzo Pitti.
  Anna Lanzetta: Sguardi d'artisti. Dal Neoclassicismo al Simbolismo. Mostra a Firenze.
  Anna Lanzetta. Storia del valzer delle lucciole
  Anna Lanzetta: Noi diciamo NO! Dalle ronde fino alla stampa del CAPO
  Il Fantastico nell’epica classica 2
  Alessandra Borsetti Venier. “Firenze nel cuore” di Anna Lanzetta
  Anna Lanzetta: Sullo Sportello Sostegno Studenti e lo stress degli studenti.
  Anna Lanzetta: Giudicati o giudicanti
  Anna Lanzetta: Uniti contro ogni violenza come educatori.
  Anna Lanzetta: Vincenzo Cabianca e la civiltà dei Macchiaioli tra Storia e Letteratura.
  “Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana ed europea”. Presentate da Anna Lanzetta
  “Mai più guerra” con il viatico dei disegni di Käthe Kollowitz
  Anna Lanzetta: A proposito dell’immagine
  Anna Lanzetta: Cézanne a Firenze e la mostra a Palazzo Strozzi
  Anna Lanzetta: “Pasqua a New York” di Blaise Cendrars
  Anna Lanzetta: Viaggio a Matera
  MultiMedia presenta Anna Lanzetta: La Breccia di Porta Pia
  Anna Lanzetta. Il valore della parola e della cultura
  Anna Lanzetta. Armonie di un giardino toscano
  Anna Lanzetta. Storia di una lira e di un violino
  Anna Lanzetta: Il mio saluto a Evelina Simonelli ragionando di pensione e di scuola
  Aspettando Natale con Hans Cristian Handersen. Fiaba per studenti di ogni età
  Anna Lanzetta: Il noir di Silvia Ballestra su Chiavenna. Sugli studenti che lo leggono.
  Anna Lanzetta: Un’estate insieme (divertendoci con la scrittura) 1
  Il Vesuvio nelle impressioni di Antonio Stoppani. A cura di Anna Lanzetta
  Geografia cristologica: Basilio Magno, Gregorio di Nazianzo in Cappadocia. Fotoalbum 7
  Il Vesuvio nelle impressioni di François-René de Chateaubriand
  Anna Lanzetta: Al mio amico Giovanni Frediani
  Anna Lanzetta: L'"Amore" di Emma
  “Romanzo storico e pittura di storia”. Arte per gli istituti tecnici 2.
  Anna Lanzetta: Integrazione e intercultura. Sugli studenti stranieri in classe.
  La professoressa Anna: studentesse e colleghe: Mary, Ambra, Laura, Elena, Lucia.
  Ionio e Locride. Fotoalbum come illustrazione
  Anna Lanzetta. Per ogni donna, un racconto e un fiore
  Il Fantastico nell’epica classica 1
  Anna Lanzetta: qualcosa che so sulla maturità, qualcosa che ricordo del mio esame.
  “Romanzo storico e pittura di storia”. “Massimo D’Azeglio e Ippolito Nievo”. Arte per gli istituti tecnici 4
  Il Signore degli anelli, Harry Potter, Il cavaliere inesistente, La tempesta...
  L’arte di raccontare. Il racconto di Shéhérazade. Sinbdad il Marinaio. A cura di Anna Lanzetta 3
  Mary Katherine Hamnett: A proposito di “Cenerentola, storia di una principessa”.
  Anna Lanzetta. Con il filo spinato nel cuore
  Dalla lettura alla scrittura: Il morso eterno di Dracula
  Anna Lanzetta: "Noi ci rifiutiamo". Guerra e pittura. L'esempio di George Grosz (1)
  Anna Lanzetta: Favurit, Favurit. Tra versi e prosa, il pranzo è servito
  Anna Lanzetta: Madonna col bambino di Filippo Lippi a Palazzo Medici Riccardi di Firenze
  Anna Lanzetta: 31 Dicembre, Cenone di Capodanno: dalle otto a mezzanotte
  Anna Lanzetta: “Romanzo storico e pittura di storia”. Arte per gli istituti tecnici 3
  Romanzo storico e pittura di storia (5). Visita alla Galleria d’Arte Moderna Firenze
  Il fantastico mondo del re degli Elfi
  Anna Lanzetta: Voto in condotta. Condanna (per gli adulti) senza appello
  Napoli. I giovani del Rione Sanità
  Dal discorso tenuto da Barack Obama all'Università del Cairo. Proposta per gli esami.
  Anna Lanzetta: Marco Polo. Una proposta per l’estate 2. Leggere e creare
  Anna Lanzetta: “Da Petra a Shawbad. Archeologia di una frontiera”
  Anna Lanzetta. L’Italia divorata dai roghi
  Anna Lanzetta. Il sentimento del dolore. Affinità tra Pascoli e Munch
 
 
Immagini correlate

  Anna Lanzetta - Matera- Cattedrale di sant’Eustachio
  Anna Lanzetta - Matera, interno di casa
  Locride - San Giovanni Therestys
  Anna Lanzetta - Matera-Santa Maria di Idris
  Locride - La Cattolica di Stilo
  Anna Lanzetta - Matera "I Sassi"
  Locride - Le Dolomiti del Sud
  Locride - Santa Maria di Monte Stella - Locride
   Locride - Panorama
  Vesuvio 1 - Chateaubriand
  Vesuvio 2 - Chateaubriand
  Locride - La fiumara
  Anna Lanzetta - Matera- La salita
  Anna Lanzetta - Matera-La Gravina
  Notte d’estate - Silenzio cantatore
  Moschea Blu - Interno - Istanbul
  Santa Sofia - Istanbul
  Santa Sofia, interno - Istanbul
  Pamukkale, La cascata pietrificata - Turchia 5
  Commerci sul Bosforo
  Ada Negri - La danza della neve
  Istanbul - Palazzo Topkapi
  Efeso - Teatro
  La fortezza di Rumeli Hisari - Bosforo
  Efeso - Il bassorilievo della Nikè
  Istanbul - La Moschea Blu
  Palazzo Beylerbeyi - Bosforo
  Efeso - Via dei Cureti
  La danza dei dervisci - Anatolia 6
  La Cappadocia - Anatolia 1
  Efeso - La fontana di Traiano
  Efeso - La biblioteca di Celso
  Bosforo
  Ponte sul Bosforo
  Lago salato, Anatolia 3
  I camini delle fate, Cappadocia-Anatolia 2
  Le tessitrici dei tappeti - Anatolia 7
  Gabriela Mistral - E' scesa la neve
  Valle di Göreme - Cappadocia-Anatolia 4
  Efeso - Impronta di piede nel postribolo
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy