Lunedì , 11 Dicembre 2017
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
George Sand: “La foresta di Fontainebleau”. Recensione di Rosa Pierno
edizioni Pagine d’Arte,  2008
edizioni Pagine d’Arte, 2008  
09 Maggio 2008
 

Ha un incipit lieve George Sand in questo suo invitarci a visitare la foresta di Fontainebleau, come farfalla che si posi sulla nostra spalla, ma che abbia il ferreo proposito di renderci incalliti amanti dei tronchi, delle rocce ricoperte di foglie secche, dei vanitosi rami che ghermiscono spazi già occupati e arrancano verso il cielo. Ci tenta in vari modi, forse in tutti quelli che ha a disposizione, proponendoci attività che sono legate alla fruizione del parco: come lei dovremo portarci nella visita album per disegnare gli scorci più insoliti, scatole per catturare insetti, erbari per conservare il colore delle foglie e come lei dovremo concederci il beneficio che le passeggiate all’aria aperta donano al nostro corpo e al nostro animo la condivisione del piacere della scoperta della natura con i nostri cari. Sa che la posta in gioco è di ottenere da noi, suoi lettori, amore per la natura: solo col numero più alto possibile di amanti, natura potrà dirsi posta in sicure mani.

 

Inoltre, ci invita a riconoscere l’individualità dei luoghi. La foresta di Fontainebleau non è uguale a nessun altro luogo al mondo. Nessuna foresta è uguale a un’altra foresta. Proprio in questa ricerca dell’individuazione delle singole caratteristiche dei luoghi naturali, d’altronde efficacemente esperita anche nel suo viaggio in Italia, la Sand rivendica il diritto all’esistenza di ciascun brano naturale. E ci ricorda che ogni pensiero malato, depresso, desolato nasce nel disaccordo con le nostre vere necessità. Un riavvicinamento alla natura vale anche come atto terapeutico, come un metro assoluto in grado di ridarci il giusto esempio rispetto al quale ricalibrare il nostro essere.

 

Natura come monumento nazionale. Che non va smembrato né modificato. Siamo in presenza di un vero e proprio richiamo alla conservazione del patrimonio naturale, alla salvaguardia di un patrimonio che appartiene a tutti, inalienabile se non a prezzo della nostra stessa esistenza. La bellezza e la poesia delle foreste sono un bene per l’intera umanità, non solo per gli artisti. Natura è maestra, contro la stessa modalità di vita contemporanea che ci siamo dati e il cui ingranaggio ci stritola, di contemplazione e di irrinunciabili diritti per tutti.

 

Concetto che viene ripreso nel prologo da Matteo Bianchi (che arricchisce con questa nuova perla la collana “Sintomi”) attraverso la sua coraggiosa presa di posizione contro un’ideologia che sullo smaltimento dei rifiuti, sulle costruzioni urbanistiche distruttive dell’ambiente, sullo sfruttamento delle risorse, proponendo di non intervenire, contribuisce in realtà alla mancata soluzione dei problemi legati alla vita dell’uomo nell’ambiente. Trovare soluzioni concrete e rispettose e adeguate alle funzioni complesse e strettamente correlate dell’utilizzo e della salvaguardia, invece, deve essere il vero obiettivo di chi natura ama.

 

Rosa Pierno


Articoli correlati

 
Opere correlate

 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 62.8%
Non so.
 1.1%
Non sono d'accordo.
 36.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy