Sabato , 30 Maggio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Francesco Cecchini. “Colombia, la pace è nostra” di Emanuele Profumi
15 Novembre 2016
 

Emanuele Profumi

Colombia

La pace è nostra

Exòrma, 2016, pp. 288, € 15,50

 

Gabriel Garcia Marquez in Cent'anni di solitudine: “Non immaginava che era più facile cominciare una guerra che finirla”.

La paz es nuestra”, è una scritta che si vede in molti muri della Colombia.

Il lavoro di Emanuele Profumi racconta la storia di un paese in guerra da 52 anni. La lettura aiuta a capire quali sono le reali possibilità di pace, anche se, per ragioni dovute, al tempo della stesura non prende in considerazione il risultato del referendum dello scorso 2 ottobre e le contraddizioni aperte dal voto maggioritario, anche se di misura, dei colombiani che si oppongono all’accordo di pace tra il governo di Manuel Santos e le Farc-ep.

Un estratto che presenta il libro: «Il 4 settembre del 2012, ovvero dalla prima dichiarazione pubblica di Santos, in cui egli stesso rivela l’agenda del processo di pace, e soprattutto dal 18 ottobre dello stesso anno, quando il governo e le Farc-Ep si accordano ufficialmente su questa stessa agenda a Oslo, possiamo parlare esplicitamente della nascita di un nuovo processo di pace tra le Frac-Ep e lo Stato colombiano. L’inchiesta al centro di questo libro si occupa principalmente di sondare come e perché questa nuova prospettiva politica lascia intravedere un possibile cambiamento economico e politico in senso democratico».

Attraverso gli incontri e il racconto delle persone, l’autore ci parla da alcuni dei luoghi simbolo della guerra e del riscatto popolare.

L'inchiesta cerca di capire come la pace sia in prospettiva, possa costituire un cambio politico e sociale in Colombia. Un progetto storico di vasta portata, quindi, che arriva dopo tre fallimenti da parte di diversi governi. Uno dei limiti di Colombia. La pace è nostra è di concentrarsi sugli accordi tra governo e FARC-EP (Fuerzas Armadas Revolucionarias de Colombia – Ejército Popular), senza prendere in dovuta considerazione la seconda guerriglia del paese, che è anche la più antica. Senza un accordo con l’ELN (Ejército de Liberatión National) non vi sarà pace in Colombia.

Emanuele Profumi (1977), dottore di ricerca in Filosofia politica, è giornalista, autore di numerose pubblicazioni e corrispondente dalla Colombia. Attualmente insegna Filosofia del diritto e Logica all’Università de Las Americas (Udla), Quito, Ecuador.

 

Francesco Cecchini


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.3%
NO
 25.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy