Martedì , 02 Giugno 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Félix Luis Viera. Cuento para niños / Racconto per bambini
15 Ottobre 2013
 

Cuento para niños

 

para Luis y Trilce

 

Mamá parecía entonces un tibio venado

entre las ramas.

Parecía un brinco de luz en el recodo más

oscuro del río.

No recuerdo cuántas tardes la vi, pero sí

les aseguro

que mamá era la tarde, era ella misma

la tarde.

Entonces, le veía destellos debajo

      de los ojos, del cabello; y

los labios, decía yo, eran frutas imprevis-

      tas, indescubiertas

por marinos, botánicos, científicos.

Mamá era entonces un insoportable sobre-

      salto cada vez

que la pensaba, y desde la noche antes

      de verla

mañana por la noche,

un grito corría por mis dedos.

 

Es que entonces

mamá era el amor, furioso como un ala

      herida,

tierno como un nubecilla húmeda posán-

      dose en los ojos.

 

Es que era, les repito,

      el amor.

 

                                  Ustedes dos:

no lo olviden: el

      amor.

 

                                       Noviembre del 80

 

Félix Luis Viera 

 

 

Racconto per bambini

 

                                       per Luis e Trilce

 

Mamma sembrava allora un timido cervo

      tra i rami.

Sembrava un lampo di luce nell’angolo più

      oscuro del fiume.

Non ricordo quante sere la vidi, però sì

      vi assicuro

che mamma era la sera, era lei stessa

      la sera.

Allora, le vedevo scintille sotto

      gli occhi, tra i capelli; e

le labbra, dicevo, erano frutti imprevisti,

      mai scoperti

da marinai, botanici, scienziati.

Mamma era allora un’insopportabile spavento

      ogni volta

che la pensavo, e dalla notte prima

      di vederla

domani notte,

un grido correva tra le mie dita.

 

È che allora

mamma era l’amore, furioso come un’ala

      ferita,

tenero come una nuvoletta umida

      che si posa sugli occhi.

 

È che era, vi ripeto,

      l’amore.

 

                               Voi due:

non lo dimenticate:

      l’amore.

 

                                       Novembre 1980

 

Traduzione di Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Libri e autori assenti alla Fiera del Libro dell'Avana
  Uno scrittore pericoloso: Reinaldo Arenas
  Gordiano Lupi. Raúl Castro e Machado Ventura celebrano il 26 luglio
  Félix Luis Viera. Città del Messico
  La morte di Carlos Victoria
  In libreria/ Patrizia Garofalo legge Félix Luis Viera, “La patria è un’arancia”
  Félix Luis Viera. Esta mujer
  “Vento letterario”. Il Foglio alla Fiera del libro di Finale Ligure
  Ángel Santiesteban-Prats. Con la propria testa
  Félix Luis Viera. Desde el corazón del polvo
  Félix Luis Viera. Candide puttane della mia patria...
  Nuove poesie di Félix Luis Viera
  Félix Luis Viera. Lontano da Cuba
  Gordiano Lupi, por la democracia para Cuba
  Poesie senza libri/ Félix Luis Viera. Fantascienza
  Gordiano Lupi. Il regime nega l’evidenza
  Omosessuali e dissidenti nei gulag di Fidel Castro
  Félix Luis Viera. La differenza
  Félix Luis Viera. Siamo stati così poveri, moglie, figli miei...
  Félix Luis Viera. Questione di punti di vista
  Nei gulag di Fidel Castro... Gordiano Lupi intervista Félix Luis Viera
  Opinione di uno scrittore cubano sulla “riforma migratoria”
  Félix Luis Viera e la poesia di un esiliato
  Félix Luis Viera. In morte della poesia
  Fidel Castro, le UMAP e la persecuzione dei gay
  Gordiano Lupi. Sul libro di Carlos Carralero uscito da Spirali
  Aldabonazo en Trocadero 162
  Félix Luis Viera. Offerta
  Felix Luís Viera e la poesia cubana in esilio
  Félix Luis Viera. Rodríguez si lancia di nuovo
  In libreria/ Çlirim Muça. Grazie, Viera, della bellezza e della speranza
  Patrizia Garofalo. L’intima essenza del dolore
  Félix Luis Viera e la nostalgia di un esiliato
  Félix Luis Viera. Erótica - Memoria
  Non piove... Patrizia Garofalo e Gordiano Lupi leggono Viera
  Félix Luis Viera. Fai il bene e non guardare a chi
  Félix Luis Viera. La que se fue
  Félix Luis Viera su Fidel Castro e la sinistra
  L'Unicorno Azzurro di Garrincha
  Félix Luis Viera. La metropolitana di Città del Messico
  Félix Luis Viera. La patria è un'arancia
  Felix Luis Viera critica intellettuali ed esuli cubani
  Félix Luis Viera. Cubani cinici; cubani parassiti
  In libreria/ Félix Luis Viera. La patria è un'arancia
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.3%
NO
 25.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy