Venerdì , 18 Ottobre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
“Per il bene comune”. Non abbiamo bisogno del nucleare 
In fase conclusiva l'iniziativa della petizione popolare
23 Ottobre 2009
 

Siamo giunti alle fasi conclusive della raccolta firme contro il nucleare e per questo stiamo cercando di fare un ultimo grande sforzo.


Qui sono a disposizione tutte le informazioni relative alla petizione “No al nucleare”, che si può sottoscrivere anche on line.


Grazie per la collaborazione.


Monia Benini

Per il bene comune





Non abbiamo bisogno del nucleare

Fase conclusiva



Carissime amiche
e carissimi amici,


Con lo splendido risultato di Termoli (oltre 2.500 firme in due giorni di banchetto), sono state superate le 45.000 firme; oltre 35.000 online e circa 10.000 sui moduli cartacei utilizzati nei banchetti o che molti di voi hanno scaricato dal sito e riempiti con le firme di amici e colleghi di lavoro (straordinario l’impegno della Sardegna da cui è arrivata una valanga di moduli e quello della Campania, in cui continuano i banchetti ).

Avendo potuto contattare solo una piccolissima parte di cittadini (molto meno dell’1%), e tenendo conto che le rassicurazioni dei sostenitori del nucleare, ampiamente diffuse dai media, hanno creato molta confusione (alimentata anche dai “fermi” NO delle associazioni ambientaliste dei partiti, che invece restano “possibilisti” se non addirittura “favorevoli”, a condizione - dicono- che gli impianti siano i più sicuri possibile, che ci siano compensazioni economiche al territorio o che -come testualmente recita la dichiarazione di voto IDV- il piano energetico non punti solo sul nucleare), questo alto numero di firme è davvero un fatto di grande rilievo.

Infatti, se in Italia l’informazione non fosse controllata dai grandi gruppi finanziari ed i giornalisti, con pochissime eccezioni, non fossero asserviti, oppure, se avessimo avuto le risorse economiche per pagare affissioni e acquistare spazi nelle radio, nelle TV o sui quotidiani (e sarebbe bastato un decimo delle spese elettorali di IDV, Lega o Casini, per non parlare delle valanghe di soldi spesi da PD e PDL) le firme, mantenendo il rapporto contatto/firma, sarebbero da moltiplicare per almeno cento volte.

Chiuderemo la campagna l’8 novembre in concomitanza con il ventiduesimo anniversario del referendum, nel quale l’80% degli italiani votò NO alle centrali atomiche (tuttora valido anche se Governo, D, PDL e loro contorni, si guardano bene dal ricordarsene).

Impegnandoci in un ultimo sforzo di 10 giorni, per superare le 50.000 firme.

Ognuno, che ne abbia la possibilità, cerchi nel suo indirizzario mail e nei siti, nei blog o nei forum di cui fa parte o in cui riesce ad entrare, di far girare l’invito a firmare via internet o scaricando i moduli e rispedendoli completati, anche parzialmente. Buon lavoro a tutti.

Come potrete vedere in altra parte del nostro sito, appena sul Web è circolata la notizia che Beppe Grillo voleva fare un V-Day contro il nucleare, noi gli abbiamo chiesto un sostegno alla petizione, assicurandogli che avremmo volentieri ricambiato collaborando alle iniziative antinucleari sue e dei Meet Up a lui legati. Oggi continuiamo a sperarci, anche se meno fiduciosi di due mesi fa, perché sappiamo che un impegno del suo visitatissimo blog potrebbe ancora avere un peso significativo,…. anche se arrivasse “in zona Cesarini”.


Articoli correlati

  Carlotta Caldonazzo. Un accordo sul nucleare: necessità non necessaria
  Referendum 12-13 giugno. E se concretizzassimo una bella sorpresa?
  Primo Mastrantoni. Nucleare? Al consumatore non conviene
  Adriano Celentano. Referendum: “Questo voto è l’unico mezzo per sopravvivere, fidatevi”
  Elisabetta Zamparutti. Nucleare. L'Italia sempre fuori tempo
  La mostra Senzatomica approda a Sondrio
  No alla guerra, No al nucleare: il fumetto di un “figlio di Nagasaki”
  Valter Vecellio. Carcere, nucleare, morti sul lavoro, terremoto in Abruzzo, dissenso in Cina... nessuna notizia
  Movimento Nonviolento. Digiuno: un'azione nonviolenta per Libia e Giappone, militare e nucleare
  Giovani democratici Sondrio. Spot del Forum Nucleare: siamo sicuri sia obiettivo?
  Alfonso Navarra. A Vienna passi avanti verso il disarmo nucleare?
  Primo Mastrantoni. Nucleare. Auto giapponesi radioattive. Questa energia non conviene mai
  Bruna Spagnuolo: L’insensatezza delle centrali di terza generazione
  Valter Vecellio. Nucleare. Discutiamone
  Bruno Mellano. Nucleare: “Berlusconi preannuncia l'uso dell'esercito ed anticipa venti di burrasca”
  Mario Staderini. Nucleare, acqua...: la conoscenza è quel che serve davvero
  Michele Boato. Nucleare fuorilegge
  Nucleare. L'Austria converte il proprio reattore in pannelli solari
  Bruna Spagnuolo: Misteri dolorosi del rosario in giorni concessi al genere umano
  Conviene, o risolve, tornare al nucleare?
  Bruna Spagnuolo: La fabbrica del sogno-speranza
  Nucleare. Berlusconi passi dal decisionismo alla decisione. Si ricordi di Scanzano Jonico
  Maria G. Di Rienzo. L'ultimo messaggio di Miki
  Seminario Antinucleare in Valle Susa con Radio Radicale
  Emma Bonino. Nucleare: e ora chi paga?
  Gino Songini. Il rischio nucleare
  Valter Vecellio. Dopo Chianciano, una riflessione a margine
  Referendum, campagna già fuorilegge
  Primo Mastrantoni. Nucleare. Il Governo approva i criteri ma non individua i siti
  Energia. Le centrali nucleari non servono
  Oggi come ieri... Nucleare no grazie!
  Disarmisti esigenti. L'era atomica sta per finire
  Disarmisti esigenti: Via le armi atomiche dall’Italia!
  MAUS. Il nocciolo (da Notizie Radicali, 19/03/2011)
  Roberto Malini. Nucleare: il mondo è in grave pericolo
  Maria G. Di Rienzo. Un brutto film
  Nucleare. Dopo 20 anni sarà smantellata la centrale di Trino
  Damiano Mazzotti. Nuove energie naturali e ricerca scientifica europea
  Francesco Pullia. Nucleare, una scelta totalitaria da contrastare
  Elisabetta Zamparutti. Il nucleare francese è un fallimento
  Primo Mastrantoni. Nucleare e il ministro Prestigiacomo. Quando il silenzio è d'oro
  Greenpeace Italia. Referendum nucleare: Maroni, fai risparmiare all’Italia 400 milioni di euro
  Alfonso Navarra. Buon 2015 antinucleare guardando a New York
  Michele Boato. Nucleare? Un costosissimo vicolo cieco
  Ministro Salute e sicurezza nucleare. Quando il silenzio sarebbe d'oro...
  Primo Mastrantoni. Nucleare: Fukushima e il Plutonio del quale non s'è parlato
  Alfonso Navarra. Vienna: grande pressione per il bando delle armi nucleari
  Lidia Menapace. La questione nucleare
  Vincenzo Donvito. No tombale al nucleare? No...
  Mao Valpiana e Alberto Tomiolo. Un impegno nonviolento antinucleare e antimilitarista
  Marco Lombardi. Emotivamente coinvolto, dico un NO razionale al nucleare (almeno in Italia)
  Gino Songini. Il cavallo non domato (o indomabile?) dell'energia nucleare
  Caterina Del Torto. In digiuno contro la guerra e il nucleare
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 4 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.5%
NO
 24.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy