Giovedì , 12 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Facciamo sapere a Napolitano che siamo con lui
07 Febbraio 2009
 

Critica liberale”. Difendiamo le libertà costituzionali contro un governo eversivo

 

Roma, 6 febbraio 2009 – La vicenda dolorosa della famiglia Englaro ci ha sempre invitato ad un rispettoso silenzio. Non possiamo però tacere in questo momento di sconsiderato attacco da parte della maggioranza di Governo e delle gerarchie vaticane alla Costituzione, alle sue istituzioni ed ai suoi principi, nonché alla più intima sfera individuale di libertà dei cittadini e delle cittadine.

Queste forze vorrebbero imporre la loro volontà annientando quella di una cittadina, accuratamente ricostruita e verificata sotto la supervisione della magistratura. Possiamo solo ribadire che la nostra Costituzione tutela il diritto di rifiutare trattamenti terapeutici e nel caso Englaro tutti gli elementi di fatto e di diritto sono stati compiutamente valutati dalle autorità giurisdizionali che vi sono preposte, come ribadito anche dalla Corte Costituzionale.

La volontà di usare la decretazione d'urgenza contro la famiglia Englaro e contro i giudici è l'esempio della violenza eversiva di un Governo piegato alle ingerenze delle gerarchie vaticane nonché la misura dello spregio in cui costoro tengono la libertà dei cittadini ed il rispetto delle istituzioni repubblicane.

Ancora più preoccupanti sono le affermazioni golpiste del Presidente del Consiglio che vorrebbe oggi cambiare la Costituzione per cancellare il ruolo del Presidente della Repubblica.

Critica liberale spenderà ogni forza per difendere la Costituzione e la libertà che essa garantisce dall'orgoglioso ed esibito servilismo dei clericali.

Enzo Marzo

 


 

Radicali Italiani. Domenica a Milano

 

Roma, 6 febbraio 2009

Care compagne, cari compagni,

in considerazione dei fatti di inaudita violenza istituzionale e politica che stanno verificando in queste ore, contro Eluana Englaro e contro lo Stato di diritto, convochiamo una mobilitazione straordinaria per

 

DOMENICA 8 FEBBRAIO, ALLE ORE 13,
DAVANTI ALL'ARCIVESCOVADO DI MILANO, IN PIAZZA FONTANA

 

Manifesteremo contro l'alleanza di potere fra il Governo e la Chiesa, in difesa della laicità dello Stato e della libertà personale. Al termine della manifestazione, alle 14:30, ci sposteremo alla Casa della Cultura di via Borgogna 3, per la prevista assemblea regionale di Radicali Italiani, la cui tenuta è confermata.

Vi preghiamo di cuore di essere presenti e di aiutarci a diffondere il più possibile questo avviso.

A domenica,

Antonella Casu

Segretaria di Radicali Italiani

 

 

Nino Lisi. “Una cosa di inaudita gravità”

 

Roma, 6 febbraio 2009 – È avvenuta una cosa straordinariamente grave. In risposta alla lettera di Napolitano che motivava la improponibilità di un decreto che interferisse sulla vicenda Eluana il governo ha approvato egualmente il decreto. È lo Stato di Diritto che sta saltando in aria e questa decisione è l'ennesimo attentato di questo governo eversivo.

Bisogna far sentire a Napolitano che una parte importante del paese è con lui nell'arrestare questa deriva. Bisogna mobilitarsi: ognuno metta in moto quel che può.

Qui a Roma, domani (oggi, per chi legge qui, ndr) alle 17 ci sarà un sit-in davanti a palazzo Chigi, poiché non si otterrebbe l'autorizzazione della questura se si volesse fare - come sarebbe significativo - in piazza del Quirinale.

Inventatevi qualcosa ovunque

Nino Lisi

 

 

ANED-TORINO. “Fermiamoli!”

 

Torino, 7 febbraio 2009

 

fermiamoli!!

manifestiamo il nostro dissenso alla

legge vampira di Berlusconi

 

sabato ore 11 in ogni città davanti alla prefettura

diffondete anche con sms

 

 

Scuola e Diritti”. A Sondrio alle 17:00 davanti alla Prefettura

 

Sondrio, 7 febbraio 2009 – Dopo quanto successo in queste ultime ore con la bocciatura del decreto del governo sul caso Englaro da parte del Presidente della Repubblica e la decisione di Berlusconi di forzare la situazione si è determinata una situazione di emergenza democratica. Occorre dare una risposta di massa a questo tentativo di forzare in senso autoritario la situazione politica.

 

PRESIDIO

Sabato 7 febbraio alle ore 17:00 a Sondrio davanti alla Prefettura

 

Associazione Scuola e Diritti

 

 

 

Mobilitazione straordinaria per Eluana

3 appuntamenti a Milano

 

Tre gli appuntamenti organizzati nelle ultime ore per dire forte e chiaro al governo di rispettare le sentenze della magistratura sul caso di Eluana Englaro e il concetto di libertà di scelta terapeutica dei malati:

 

- Sabato 7 febbraio ore 17:00, organizzato da PD e Verdi

- Domenica 8 febbraio ore 13:00, organizzato da Radicali Italiani e dall'Asssociazione Luca Coscioni, per info radicalimilano@gmail.com

- Martedì 10 febbraio ore 17:30, organizzato dalla Consulta di bioetica di Milano, per info segreteria@consultadibioetica.org

 

Le manifestazioni di oggi e di martedì si terranno a piazza San Babila, quella di domani,  che vede l'adesione del Partito Socialista e del Club Porto Franco, in Piazza Fontana di fronte all'Arcivescovado.

Importantissima la partecipazione, per far sentire la voce laica dei cittadini.

 

Associazione Enzo Tortora – Radicali Milano

 

 

Roberto Biscardini. “Vergogna”

 

Vergogna. Questo è il peggiore decreto ad personam che il Governo poteva fare. Berlusconi subisce le pressioni della Chiesa e su una materia così delicata si comporta come un elefante in cristalleria.

Questo Governo incomincia a fare paura e manifesta la faccia di uno Stato autoritario. Chi di noi accetterebbe di non essere più libero di scegliere e di decidere di se stesso?

Pensando ad Eluana, non possiamo non metterci nei suoi panni e sperare che un giorno non arrivi l’intervento dello Stato a decidere della nostra vita.

 

Roberto Biscardini

Partito Socialista Milano

 

 

 

Manifestazioni di Radicali Italiani

e Associazione Luca Coscioni in molte città

Un invito della Segreteria nazionale ai Radicali ad essere catalizzatori di iniziative politiche ovunque possibile

 

Roma, 7 febbraio 2009 – Dopo la grande manifestazione promossa ieri, con urgenza, da Radicali Italiani e Associazione Luca Coscioni a Roma davanti a Palazzo Chigi, oggi le associazioni radicali ed i militanti sul territorio stanno scendendo in piazza un po’ ovunque nel paese.

Torino, Milano, Asti, Novara, Napoli, Reggio Emilia, L’Aquila, Sassari, Treviso, Bologna, Genova sono le città di cui, sinora abbiamo notizia di iniziative, ed altre continuano ad aggiungersi.

A Torino, in questo momento sono oltre due mille le persone in presidio davanti alla Prefettura di piazza Castello, su invito dell’Associazione radicale Adelaide Aglietta.

A Milano i radicali per oggi alle 17 hanno aderito alla manifestazione “Per Eluana e per la Costituzione” in piazza San Babila e promuovono per domani alle 13 in piazza Fontana davanti all’Arcivescovado, un presidio nonviolento. Sempre domani dalle 14:30 presso la Casa della Cultura in via Borgogna 3, si svolge l’Assemblea regionale con la Segretaria Antonella Casu. Martedì i radicali parteciperanno all’iniziativa per Eluana promossa dalla Consulta di Bioetica di Milano in piazza San Babila alle 17:30.

A Napoli ieri sera alle 21:30 sit-in in piazza del Plebiscito, anche in solidarietà con il Presidente Napolitano e contro la deriva clerico-fascista del Governo Berlusconi; l’iniziativa si ripete questa sera, di fronte al Teatro “San Carlo”, in via San Carlo, all’inaugurazione della stagione, con il Presidente della Repubblica. Appuntamento dalle ore 18 in avanti.

Oggi pomeriggio a L’Aquila dalle 16 alle 21, con presidio davanti alla Prefettura e tavolo informativo sull’Anagrafe.

Ad Asti alle 16:30, davanti alla Prefettura in piazza Alfieri.

A Novara alle 17, davanti Prefettura in piazza Matteotti.

A Treviso in piazza Indipendenza, dalle 16 alle 19.

A Sassari questa mattina i radicali sono stati sotto i portici di piazza Castello e in piazza d’Italia davanti alla Prefettura.

A Bologna oggi si svolge il IV Congresso dell’Associazione Anticlericali.net, dalle ore 14:30 in via degli Albari 2, Hotel “Corona d’Oro”.

A Reggio Emilia è prevista una manifestazione davanti alla Prefettura alle ore 17 ed alle 18 un presidio indetto da radicali e socialisti, con i lumini, in piazza del Monte.

Oggi è prevista un’iniziativa anche a Genova.

A Roma, nuova manifestazione proposta dai socialisti davanti a Palazzo Chigi, oggi alle 17.

Domani a Firenze, dalle 11:30 in via Cavour 1, davanti alla Prefettura.

Queste le prime notizie della mobilitazione crescente nel paese.

 

Antonella Casu, Michele De Lucia, Bruno Mellano

segretaria, tesoriere e presidente di Radicali Italiani

 

 

 


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 10 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy