Venerdì , 29 Maggio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Comunità dell'Isolotto. Socializzazione su: fondamentalismi e violenza
Torah
Torah 
09 Gennaio 2009
 

La guerra “piombo fuso” è iniziata in giorno di sabato, nella festa delle luci di Hanukkah. Il governo e le forze armate israeliane hanno chiesto e ottenuto dai rabbini l'autorizzazione a violare il “sabato”. Non riguarda solo gli ebrei ma ogni coscienza, religiosa e laica, il fatto che nella catena delle cause di un eccidio ci sia una decisione dei rabbini.

Lo Stato di Israele ha tutto il diritto di essere rispettato, anche da posizioni differenti o critiche, nel proclamarsi Stato ebraico. Ma ciò pone alcune questioni su cui bisogna interrogarsi allo scopo di alimentare con razionalità critica il nostro impegno concreto per la fine del massacro e per la pacificazione. Per mantenere il suo carattere ebraico, così come oggi viene concepito, lo Stato di Israele non può ammettere una maggioranza non ebraica nei propri confini. Appare così inevitabile il dominio del fondamentalismo religioso e il mito di uno Stato che sopravvive solo grazie alla ragione della forza e alla propria capacità militare. Il dominio del fondamentalismo si accompagna sempre al dominio della violenza.

La situazione di Hamas è speculare. La società palestinese, che era una delle realtà più laiche nel panorama del mondo islamico, rischia di cadere sotto il dominio del fondamentalismo di cui Hamas è espressione. I due fondamentalismi, quello ebraico e quello islamico si alimentano reciprocamente, così come il mito della violenza sovrana. In Occidente non siamo estranei a una simile tendenza. Sappiamo quanto le nostre società siano influenzate se non dominate da correnti fondamentaliste, sia nel campo religioso sia in quello politico, le quali aprono scenari di scontro di civiltà. Lo afferma anche la Sinistra Cristiana in un documento.

La nostra speranza è che tanto l'ebraismo quanto l'islamismo, nella cui storia è parte così significativa la componente profetica, diano spazio e voce oggi a tale componente. Saranno così in grado di offrire l'esempio di una fede laica, in dialogo con tutte le religioni e le culture, capace di favorire la rottura della spirale della violenza e il raggiungimento della pace. Il superamento dei fondamentalismi religiosi e delle idolatrie politiche è un problema che mette in questione tutti.

Insieme sarà più facile uscirne.

 

Comunità dell'Isolotto

Firenze, 8 gennaio 2009


Articoli correlati

  Doriana Goracci: NO al fascismo militare israeliano. Roma. La Libertà non striscia
  Valter Vecellio. Israele. Lettera aperta a Furio Colombo: è vero, i veri colpevoli siamo noi
  Emigrazione-notizie. E la sua difesa degli attivisti per la pace a Gaza
  Bassem Eid. “Noi palestinesi dobbiamo sbarazzarci di Hamas”
  Una iniziativa a Viterbo e una lettera al Presidente del Consiglio contro il massacro a Gaza
  Renato Pierri. Illegittima difesa
  Stop alla guerra! Sabato 17 iniziativa in piazza a Sondrio
  Vetrina/ Emmanuel Attard-Cassar. Veduta su Gaza (da Malta)
  Doriana Goracci: Riflessioni finita l’epifania… che le bombe non porterà via.
  Coraggio israeliano
  Vetrina/ Giuseppe Samperi. Chiedo perdono
  Francesco Pullia. Il sangue, Gaza, l’esilio della parola
  Floriana Lipparini / Adam Keller. Con i pacifisti israeliani contro la guerra
  Marco Lombardi. Nell'epoca di Saladino interinale
  Il Movimento Nonviolento aderisce alla manifestazione del 17 gennaio ad Assisi per la pace in Medio Oriente
  Boicottare i prodotti di Israele finché opera il genocidio? Indagine sull’economia che dirige politica e bombe.
  Nino Lisi > Cdb San Paolo. Per Gaza. Presidio a Roma, 8-10 gennaio
  Peppe Sini. Dalla parte di tutte le vittime, contro tutte le uccisioni
  Appello degli intellettuali ebrei contro il genocidio di Gaza
  Primarosa Pia. L'eco dei mortai. Viaggio in Israele, 1-8 gennaio 2009
  Ecumenici. Veglia con lettura di Davide Melodia
  Bruna Spagnuolo: Il frastuono della guerra giustizia gli echi del Vangelo.
  Roberto Malini. Fermiamo le armi!
  Domenico Stimolo. Riflessione notturna su Gaza… e dintorni
  Brenda Gazzar. Le attiviste di Gaza si aspettano tempi più duri
  Gila Swirsky: Nessuna notizia è cattiva notizia. Bombe su Gaza.
  Marco Lombardi. Legami di sangue
  Enrico Peyretti. Sulla qualità dei due diritti
  Federazione Anarchica Italiana: Per la pace, per l'autodeterminazione del popolo palestinese
  Urlo imprigionato (Merendelli – Garofalo)
  Veglia ecumenica di preghiera “Per il cessate il fuoco immediato nella striscia di Gaza!”
  Daniele Dell’Agnola. La vostra scuola sembra un museo
  Enrico Peyretti / Pax Christi. Gaza-Israele. Mobilitazione a Torino
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.3%
NO
 25.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy