Lunedì , 25 Maggio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Francesco Giubilei. Chiuse le stalle quando i buoi sono già scappati
Giuliano Amato abbraccia Giovanni Gumiero, marito di Giovanna Reggiani (foto Quotidiano.net)
Giuliano Amato abbraccia Giovanni Gumiero, marito di Giovanna Reggiani (foto Quotidiano.net) 
03 Novembre 2007
 

Non è la prima volta che succede che una donna viene ammazzata da un cittadino straniero.

Delitti primitivi come qualcuno li ha definiti, barbarici come ha fatto qualcun altro, più in generale folli, ma che trovano una logica in persone che non hanno le minime risorse per vivere. Omicidi dietro ai quali si nascondono ragioni sociali complesse, fenomeni di emarginazione, di superficialità delle istituzioni nazionali.

Mi ha colpito in questa vicenda, intendo la morte di Giovanna Reggiani, la storia di quella ragazza rom che ha avuto il coraggio di avvertire i carabinieri e di fare il nome dell’aggressore. Ora quella ragazza si trova al sicuro, in un luogo segreto perché i rom hanno promesso vendetta contro questa “traditrice”.

«Voi siete nati per lavorare, noi per rubare» ha confessato una rom a una mia conoscente. Frase emblematica.

Per fortuna che c’è il governo che ha varato un decreto contro la criminalità.

Che tempismo, complimenti.

Hanno chiuso le stalle quando i buoi sono già scappati.

Sono d’accordo con Il Manifesto che ieri titola così: «Governo d’emergenza» ed accusa il governo di avere agito sull’onda emotiva del fatto. Una legge fatta in quattro e quattr’otto per cercare di recuperare i voti perduti e gli errori fatti. Una legge tardiva che doveva essere varata già da alcuni anni.

L’Italia un paese buffo, ci si muove solo quando succede qualcosa e questa legge ne è una dimostrazione. Si è aspettato troppo tempo, doveva morire una persona, l’ennesima, perché ci si accorgesse che le cose non vanno bene.

È successo allo stesso modo quasi un anno fa con la morte dell’ispettore Filippo Raciti prima di riformare il sistema calcio.

Quante altre vittime ci dovranno essere prima di fare una legge seria che regolamenti l’ingresso degli extracomunitari?

Veltroni, un po’ di quel tappeto rosso che ha messo per la passerella del festival del cinema lo poteva anche stendere lungo quei settecento metri di scempio che separano la stazione dal centro abitato di Tor di Quinto. Magari due luci del presepio per illuminarlo un po’.

La scadente e presuntuosa classe politica italiana sappia che la grandezza del paese deriva dalla formidabile energia dell’impero romano, dalla geniale capacità dei nostri figli migliori nei secoli. Michelangelo, Brunelleschi, Giotto, Dante Alighieri, Marconi, Volta e perché no anche Enzo Ferrari, non credo che si sarebbero mai seduti sui banchi di Monte Citorio per complicità alcuna.

I nostri governanti che con la loro mediocrità e dubbia onestà non permettono di riproporre episodi culturali - economici - sociali significativi, abbiano almeno il pudore e l’umiltà di conservare il patrimonio che altri, fin troppo generosamente, gli hanno consegnato e tutelare la nostra sicurezza.

 

Francesco Giubilei


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 8 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.2%
NO
 25.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy