Martedì , 26 Maggio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Pensioni: inutile sceneggiata!
27 Giugno 2007
 

Si era arrivati a elemosinare 40 euro “a regime” per le pensioni più basse e una tantum, altra elemosina, di 250 euro, che dovranno essere reperite grazie al riordino complessivo degli enti previdenziali cioè mai, visto che è naufragato il tentativo di accorpare questi enti nell'Inps. I soldi arriveranno, semmai, dal vampiresco gettito fiscale.

Questa notte si sono interrotte le trattative Governo-Sindacati sulla riforma pensionistica. La pantomima delle riunioni notturne si aggiunge alla sceneggiata, alla quale partecipano, non si sa perché, tutti i segretari di categoria e quelli regionali; non si potrebbero fare le riunioni di giorno e con una normale delegazione sindacale nazionale? I motivi della sospensione delle trattative non attengono ai contenuti ma a valutazioni politiciste (non politiche): i sindacati temono di essere scavalcati dai partiti della sinistra massimalista che a loro volta devono fare i conti con il proprio elettorato, visto che alle ultime elezioni i risultati non sono stati proprio straordinari.

Quello che lascia allibiti è l'incapacità di questo e del precedente Governo di affrontare in termini complessivi e definitivi la materia pensionistica. Non si ha un quadro d'insieme dei problemi né delle possibili soluzioni, si vive alla giornata con occhio attento alle scadenze elettorali, alla propria collocazione e alle urgenze del momento. Non si riesce a coordinare il problema pensioni con quello complessivo del welfare: se mantenuto, “lo scalone” consentirebbe risparmi, a regime, di 9 miliardi di euro l'anno (stima Inps) da investire, appunto, negli ammortizzatori sociali. Ricordiamo che il governo Berlusconi stanziò per gli ammortizzatori sociali 750 milioni, 150 dei quali finirono per il salvataggio dei forestali calabresi e che il governo Prodi ha stanziato, nel 2007, 721 milioni che sono stati già ipotecati dalla Fiat per mobilità e prepensionamenti. Che dire?

 

Primo Mastrantoni, segretario Aduc


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.2%
NO
 25.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy