Martedì , 07 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Moratoria, sciopero della fame e della sete di Pannella 
Compagni: se non ora, quando? Se non così, come?
31 Maggio 2007
 

Cronache di queste prime ore di sciopero della fame e della sete di Marco Pannella. Alla sede dei radicali di via di Torre Argentina 76, di primo mattino, è giunto il ministro degli Esteri Massimo D’Alema: ha avuto un lungo colloquio con Pannella, per illustrargli quel che l’Italia ha fatto e intende fare perché finalmente si giunta a un voto all’ONU della moratoria internazionale sulla pena di morte. Poco prima il presidente del Consiglio Romano Prodi aveva telefonato per comunicare che segue personalmente la vicenda, e ha impartito precise istruzioni alla diplomazia italiana perché si realizzi celermente quello che da troppo tempo, colpevolmente, non si era fatto. Prodi ha preannunciato che da palazzo Chigi sarebbe stato diramato un comunicato in questo senso, e il portavoce Silvio Sircana qualche ora dopo contattava personalmente alcuni direttori di giornale per illustrare come il presidente del Consiglio intende muoversi e i passi fatti presso le varie cancellerie.

A metà mattinata le troupes della RAI e di Mediaset hanno realizzato interviste a Pannella, nell’ambito di servizi illustrativi l’iniziativa. Nei notiziari delle 13 oltre all’intervista sono andati in onda servizi-scheda che spiegano in cosa consista la moratoria e l’importanza del voto all’ONU, i paesi favorevoli e quelli che invece si battono senza esclusione di colpi perché ancora una volta il voto sia rimandato alle calende greche. Verso le tredici chiamano personalmente Bruno Vespa ed Enrico Mentana: rispettivamente per “Porta a Porta” e “Matrix” intendono realizzare uno “speciale” moratoria. Entrambi vogliono che Pannella sia l’ospite d’onore. Vespa annuncia che ci saranno collegamenti con la Germania per chiarire le ragioni della “freddezza” tedesca; Mentana annuncia la presenza di monsignor Fisichella, per spiegare le ragioni del silenzio del Vaticano. Previsti poi collegamenti con l’ex governatore dello Stato di New York Mario Cuomo e con il premio Nobel per la pace Desmond Tutu.

Nel pomeriggio arriva la telefonata di Silvio Berlusconi: parla con Pannella, a nome, dice anche di Fini, Bossi e Cesa: il centro-destra, assicura, è compatto nel sostegno alla proposta di moratoria; è disposto a iniziative by partisan; anticipa che finanzierà di tasca sua una campagna pubblicitaria, che verrà affidata ad Oliviero Toscani. Il Corriere della Sera organizza una tavola rotonda dove i giornalisti della redazione romana intervistato collettivamente Pannella…

Infine, verso sera, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con un comunicato ufficiale fa sapere che il modo migliore e più degno per festeggiare la festa della Repubblica del 2 giugno è quello di strappare il voto e il consenso per la moratoria delle pene di morte…

 

Dirà qualcuno che si sta delirando e che dovremmo quantomeno cambiare spacciatore. Ha ragione. Niente di tutto ciò è vero, è accaduto, presumibilmente avverrà. Prodi e D’Alema continueranno a fare quello che hanno finora fatto: cioè, praticamente, poco di utile. Nessuna televisione intervisterà Pannella, nessun direttore di giornale avrà un sussulto di onestà giornalistica, e spezzerà la cortina di silenzio che da anni avvolge Pannella, unico politico italiano a cui è preclusa la “diretta” in trasmissioni di approfondimento politico. Il centro-destra di Berlusconi, Fini, Bossi e Cesa è quello che è, nessuna campagna di Toscani finanziata dal leader di Forza Italia prenderà il via… Niente, nulla: abbiamo sognato di vivere, per un attimo, in un paese normale, dove la notizia invece di essere accuratamente cancellata, viene spiegata, raccontata…

 

No, questo è un paese dove la normalità è cosa straordinaria ed eccezionale. Un paese dove è “normale” che sulla vicenda della moratoria stia accadendo quello che accade, e nessuno si dia neppure pena di spiegarlo. Solo dai siti radicali, da “Radio Radicale” lo si spiega, lo si “racconta”. È il caso Italia, è il fascismo democratico; è il paese della denegata democrazia, perché si nega il diritto fondamentale di conoscere. È il paese che non riesce a dar seguito alle delibere e agli ordini del giorno votati da Parlamento italiano e Parlamento Europeo. È il paese dove ancora una volta Marco Pannella si fa carico di indicare la strada da seguire; e che allo stremo lotta perché il diritto e la sua civiltà si affermino. È il paese che patiamo e che non vogliamo.

 

«O frati, ‘dissi, ‘che per cento milia

perigli siete giunti all’occidente,

a questa tanto piccola vigilia

de’ nostri sensi ch’è del rimanente,

non vogliate negar l’esperienza,

di retro al sol, del mondo sanza gente.

Considerate la vostra semenza…».

 

Ecco. È il tempo, il momento, l’ora di considerarla, questa semenza; di decidere che non siamo fatti per vivere sempre come bruti. Avete tutti avuto una email, in queste ore, inviata dai dirigenti di Radicali Italiani. Allora, compagni: se non ora, quando? Se non così, come?

 

Gualtiero Vecellio

(da Notizie radicali, 31 maggio 2007)

 

 

Moratoria ONU: dalle 12 del 30 maggio Pannella in sciopero totale della fame e della sete

Dal 16 aprile, lo ricordiamo, sono in sciopero della fame ad oltranza Lucio Bertè, Guido Biancardi, Paolo Farina, Michele Rana, Claudia Sterzi, Valter Vecellio e, nei giorni scorsi, si sono uniti anche Elisabetta Zamparutti, Paolo Balzamo, Andrea Ansalone, Francesco Marcucci e Yasmin Ravaglia

 

Sono queste ormai le ore e i giorni decisivi per presentare e portare al voto dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite in corso la Risoluzione per la moratoria.

Occorre dire chiaramente che, malgrado il successo del Consiglio Affari Generali dell’Unione Europea a Bruxelles del 14 maggio, nessun atto concreto e conseguente a quanto deciso in quella sede è stato ancora compiuto. Ad oggi, non risulta che il Governo italiano abbia ottenuto la necessaria approvazione della Presidenza tedesca dell’UE su un qualsiasi testo di Risoluzione e tantomeno si è avviata la raccolta dei co-sponsor né sono stati presi contatti con la Presidenza dell’Assemblea Generale dell’ONU per individuare la procedura di apertura del dibattito sulla moratoria. In tal modo viene beffato persino il parere unanime dei ventisette Ministri europei e, in particolare, l’impegno del Parlamento e del Governo italiani.

A questo punto chiediamo a tutti di SOSTENERE l’iniziativa nonviolenta in corso di Marco Pannella, con la partecipazione allo sciopero della fame e alle manifestazioni che si stanno organizzando nei prossimi giorni.

Occorre la massima mobilitazione per riparare ai ritardi enormi accumulati e per riuscire finalmente ad ottenere quello che è ancora possibile raggiungere. L’appello è rivolto a tutte, diciamo proprio tutte le forze, istituzionali, politiche, morali, individuali o collettive che siano, per sostenere in queste ore l’obiettivo che potrebbe regalare al mondo una conquista storica, umana e civile.

Ce la possiamo ancora fare. Contiamo su di te.


Rita Bernardini (Segretaria di Radicali Italiani)

Elisabetta Zamparutti (Tesoriera di Radicali Italiani)


Per partecipare allo sciopero della fame vai a questo link

 

 

MANIFESTAZIONI PER LA MORATORIA

    • Venerdì 1° Giugno, ore 12:30, sit in davanti alla RAI-TV in Viale Mazzini, 14 a Roma

    • Sabato 2 Giugno, ore 11:30 conferenza stampa-manifestazione di fronte al Consolato tedesco in via Solferino, 40 a Milano

Articoli correlati

  Pena di morte. Radicali: sconfitto l'anno del mai
  Pena di morte. Radicali in sciopero della fame a oltranza per la Moratoria all’Onu subito
  Benedetto Della Vedova. Sulla moratoria delle esecuzioni capitali
  “Vivo!” Kenneth Foster: la sua storia e la nostra storia
  Marcia di Pasqua per la Moratoria delle esecuzioni capitali
  Non c’è solo il digiuno della “sporca dozzina”...
  Pena di morte. L'Italia aiuta l'Iran a condannare i propri cittadini al patibolo. Interrogazione
  Marco Pannella. Quando lo Stato è il vero Caino
  Moratoria. Veltroni: «Voglio dar vita ad una presa di posizione dei sindaci delle città europee»
  Moratoria. Matteo Renzi: «Un’iniziativa nel segno della nonviolenza gandhiana»
  Marco Pannella sospende dopo 183 ore lo sciopero della sete e prosegue quello della fame
  Moratoria esecuzioni. Aspettando insieme il voto al Palazzo di Vetro
  Rai. Continua l'occupazione di parlamentari e dirigenti radicali della sede di Roma
  Paul Kagame. Perché il Ruanda ha abolito la pena di morte
  Pannella: oggi un evento politico senza precedenti nella storia del Parlamento Europeo
  Mellana. Pena di morte
  Cappato. Parlamento Europeo imbavagliato riuscirà ad esprimersi su Pena di Morte a Saddam?
  Pena di morte. I Radicali chiedono all'Ue di rispettare gli impegni presi e di sostenere la moratoria
  Iran: droga e pena di morte. Grazie alla collaborazione dell'Italia?
  Radicali occupano la sede Rai di Viale Mazzini. Annunciata per domenica 3 giugno una manifestazione
  Moratoria delle esecuzioni capitali all’ONU
  Pena morte. Straordinaria adesione da tutto il mondo all'appello per la Moratoria subito
  Valter Vecellio. Moratoria Sciopero della fame Informazione. Lo stato dei fatti
  Moratoria sulla pena di morte. «Contro la strategia del rinvio»
  “Moratoria della pena di morte anche per Tareq Aziz”
  Pena di morte. Governo battuto all’unanimità alla Camera su moratoria Onu
  Pena di morte. Zamparutti: i numeri per vincere all’Onu sulla moratoria
  «Moratoria, laicità-temi etici, giustizia, costo della politica, Turchia Israele e Marocco nell’UE»
  Moratoria: una vittoria del diritto e della vita, di tutti
  Pena di morte: Nessuno Tocchi Caino lancia appello per una moratoria già da questa Assemblea generale
  Moratoria. Anche il Dalai Lama si appella a Prodi
  Moratoria pena di morte. Lo sciopero della fame a oltranza prosegue
  Pena di morte. Dai sindaci europei un appello per la moratoria delle esecuzioni
  Romano Prodi. Moratoria pena di morte: è giunto il momento del “fare”
  Piero Capone. Punto economia. Primavera radicale
  Pena di morte. Raggiunto l'obiettivo della correzione di marcia sulla campagna per la Moratoria
  La Moratoria all’ONU. La parola a Prodi
  Valter Vecellio. Moratoria. A prescindere dal risultato…
  Pena di morte. Da stasera al 10 ottobre la Mole Antonelliana sarà rossa
  Anche Formigoni dopo Bresso e Chiamparino...
  Moratoria esecuzioni capitali. Lettera alla Merkel consegnata al Console tedesco a Milano
  Susanna Ricci. Il rapporto di Nessuno Tocchi Caino sulla pena di morte nel mondo
  La pena di morte nel mondo. Presentazione del Rapporto 2007 di “Nessuno tocchi Caino”
  Pena di morte. Oggi conferenza stampa, domani diretta dalla sede radicale per il voto sulla moratoria
  Sciascia, Welby, Pannella, i temi della vita e della morte
  Pena di morte, Genova. «Grazie sindaco Vincenzi»
  Moratoria universale delle esecuzioni capitali. Perché, da oggi, sciopero della sete
  Matteo Mecacci. Da Roma un altro passo verso la Moratoria
  Pena di morte: Bravo Prodi, ma ora non ti fermare
  Pena di morte, Pannella e Cappato: anche il Parlamento Europeo chiede una moratoria subito
  Pena di morte. Mandato unanime del CAGRE all'Italia e alla presidenza Ue per preparare il testo di risoluzione sulla Moratoria, da presentare all'Onu
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy