Martedì , 10 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Luigi Fioravanti. Migranti, tanto peggio tanto meglio per Salvini & Co.
02 Settembre 2015
   

Leggo su La Repubblica che “Migranti al Cara di Bari potranno dare una mano nella pulizia delle piazze o nella manutenzione dei giardini”. Ovviamente su base volontaria. Così i richiedenti asilo, durante il periodo di permanenza nel centro di accoglienza, potranno rendersi utili alla città di Bari in un percorso di integrazione territoriale e di inclusione sociale.

A proporre l’idea - mutuata da alcuni comuni del Nord Italia e stranieri - è stato il sindaco di Bari Antonio Decaro (foto): «È una maniera per stemperare il clima di intolleranza verso i migranti» ha argomentato. «Gli ospiti del Cara potrebbero collaborare nella manutenzione delle aree a verde o nella pulizia di giardini, delle piste ciclabili o delle spiagge dando una mano alla collettività».

L’ozio, dice un antico proverbio, è padre di tutti i vizi e lasciare inoperosi tutto il giorno profughi e migranti negli alberghi, nei centri di accoglienza, in giro per le strade è il miglior sistema per far crescere verso di loro ostilità, avversione e odio. Perché dunque questo progetto di integrazione sociale non viene adottato e messo in pratica dappertutto? Per ignavia dei sindaci, l’indifferenza dei cittadini, per difficoltà pratiche, o perché si preferisce la politica del tanto peggio tanto meglio? Tanto peggio sta messa la situazione dei migranti in mezzo a noi, tanto meglio va per quei partiti politici che guadagnano voti proprio sui sentimenti di fastidio, intolleranza, risentimento, rancore, rifiuto dello straniero, dei migranti.

Che fare dunque nel nostro paese, nel nostro comune con e insieme ai migranti? Dovremmo chiedercelo tutti e attivarci, a cominciare dai sindaci e dai parroci: l’ignavia – come l’opportunismo – sono il cancro della morale e delle società. Se crediamo nella fratellanza umana (fraternité, liberté, egalité, ricordate?) e a maggior ragione nelle parole del Vangelo “ero straniero e mi avete accolto”. A meno che non la pensiamo come l’europarlamentare della LegaNord, nonché sindaco di Borgo Sesia, Gianluca Buonanno: «Se e quando arriveranno dei clandestini dalle mie parti metterò il filo spinato carico di energia elettrica intorno al perimetro del territorio del mio Comune per non farli entrare. Esattamente come si fa con i cinghiali».

 

Luigi Fioravanti


Articoli correlati

  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Lenzuola di nuvole...
  Salvatore Ambrosi, PD Sondrio: L'estiva lezione di turismo di Salvini
  Gino Songini. Zibaldone estivo
  Roberto Malini. In viaggio con Alex verso un mondo giusto e accogliente
  Anna Lanzetta. Di fronte alla morte di Aylan, bimbo siriano
  Padova. Libdem: La libertà è ancora di moda?
  La marcia delle donne e degli uomini scalzi
  Gordiano Lupi. Generazione 'tipo'
  Lidia Menapace. La cancelliera federale germanica
  Vetrina/ Alberto Figliolia. La canzone dei migranti che furono
  Vetrina/ Pino Dell'Ago. Se qualcuno al bar o in grigi
  Marco Lombardi. La CEI e gli esami di coscienza
  Morbegno. “Migranti e accoglienza”
  Carlotta Caldonazzo. Abbattere un muro per costruirne cento?
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Qualche volta ho pregato il Cielo...
  L’11 settembre marceremo scalzi a Gioiosa in solidarietà coi migranti
  Anche a Gioiosa i migranti puliscono il paese
  Lidia Menapace. Una modesta proposta
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy