Mercoledì , 13 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Milano. Calvario per i bambini Rom sottratti ai genitori 
Primo incontro, straziante, con la bimba più piccola. Ora, 'stazione seconda', tocca agli altri, senza ancora poter riunire la famiglia
30 Ottobre 2012
 

Bambini Rom sottratti ai genitori. Da parte nostra, stiamo contattando tutte le istituzioni internazionali e nazionali, per porre fine al calvario di Danut e Liliana Covaciu. Anche i bambini stanno vivendo un'esperienza terribile: li hanno già spostati in ben tre comunità diverse e sottoposti a innumerevoli colloqui (senza alcuna possibilità di presenziare ad essi da parte di noi difensori dei diritti umani). Sono piccoli, non capiscono perché li abbiano strappati dalle braccia dei genitori, perché stiano facendo perdere loro mesi di scuola in Romania, perché li spostino da un luogo all'altro, come pacchi.

Ormai le istituzioni e le autorità conoscono ogni dato possibile, sui quattro cuginetti della giovane artista Rebecca Covaciu, Premio Unicef 2008 per l'arte e l'intercultura e premio Comune di Milano - Fondazione Adolfo Pini 2011 per la pittura. Li tengono in comunità per non fare “brutta figura”, per non ammettere che con loro hanno commesso l'ennesimo errore, senza rispetto per i valori familiari. Timotei (8), Samuel (10) e Biancamaria (13) non hanno ancora potuto vedere i genitori. Non basta: non hanno neppure potuto parlare con loro al telefono. Sarebbe stato almeno un conforto. Neanche i capi-mafia sono isolati dalle autorità, rispetto alle loro famiglie, come questi bimbi!

Lunedì 29 ottobre, dopo i nostri infiniti appelli, i genitori hanno potuto incontrare la bambina più piccola, Debora, di soli 4 anni. Appena li ha visti, Debora si è precipitata piangendo fra le braccia di mamma e papà e non avrebbe più voluto staccarsi. Invece, ancora una volta, è stata separata a forza dai suoi cari.

Oggi vedranno Samuel e poi, uno dopo l'altro, gli altri bambini. Un tormento inimmaginabile per una famiglia che ha già sopportato l'indicibile. Noi siamo con loro e continueremo a chiedere umanità e giustizia per la famiglia Covaciu, finché chi la sottopone a tanto dolore non sarà soddisfatto e le consentirà di tornare a casa riunita, a curarsi le ferite del cuore e - se possibile - dimenticare.

 

Gruppo EveryOne

 

 

» Il Gruppo EveryOne invia oggi la richiesta di istituzione di una commissione d'inchiesta sui 'bambini Rom sottratti ai genitori' all'UNAR e al Ministro all'Integrazione Andrea Riccardi


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy