Martedì , 30 Novembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Luca Vitali. Salviamo la Provincia... E dopo? 
(Riflessioni di un semplice cittadino sull'iniziativa in Valtellina e Valchiavenna)
01 Febbraio 2012
   

Riceviamo, da un valido collaboratore del giornale, e volentieri pubblichiamo.

Personalmente trovo piuttosto singolare che un Ente, quale la Provincia di Sondrio, assuma direttamente (e il manifesto non lascia dubbi in proposito) un'iniziativa politica qual è indubbiamente una petizione popolare. Luca mi consentirà poi di annotare che alle sue domande nessuno dà risposte né vi sono forze politiche che sottoscrivano le sue desiderate integrazioni; motivo per cui mi pare risulti poi contraddittorio il suo invito ad andare comunque a firmare. (e.s.)

 

 

I vari articoli apparsi on line oggi sul mantenimento della Provincia di Sondrio si possono così riassumere:

Viene indetta una petizione popolare per il mantenimento della Provincia con le peculiarità e caratteristiche geografiche e amministrative, così come fissate dagli articoli 114, 117 e 118 della Costituzione. La raccolta firme si farà presso i municipi: diventa fondamentale il ruolo dei sindaci, dei consiglieri, ma soprattutto di tutti i cittadini. Nessun simbolo di partito o di movimento accompagnerà la raccolta delle firme, così come sui manifesti (uno solo quello ufficiale) è stato scelto di colorare la Valtellina di arancione così da evitare che la lotta possa essere associata a questa o a quella parte politica. Ci si aspetta un impegno profondo da parte dei Sindaci per quest’iniziativa che è da considerarsi squisitamente istituzionale.

Le forze politiche locali dovrebbero anche a mio parere sottoscrivere in modo esplicito queste righe integrative:

- La raccolta firme ha un significato importante ma simbolico, in quanto non mira né a supportare un referendum per il “mantenimento della provincia”, né è parte integrante dell’ordine del giorno dell’UPI e ha quindi un significato soltanto locale.

- Il dire no all’articolo 23 del decreto “Salvaitalia”, che toglie funzioni e potere politico alle Province, deve poi trovare tutti d’accordo su questo aspetto: quale provincia, quale assetto istituzionale (Provincia – Comuni – Comunità Montane – Unioni di Comuni – BIM) e quale autonomia si vuole in futuro?

- Bisognerebbe dire un esplicito no anche al Disegno di legge Costituzionale sulla soppressione degli Enti Intermedi e alla creazione conseguente di zone di area vasta di competenza regionale, nelle quali zone la provincia di Sondrio potrebbe uscire snaturata dal punto di vista territoriale e istituzionale.

- Il riconoscimento dello “Status di territorio montano” della attuale Provincia di Sondrio deve essere un obiettivo da portare avanti comunque e in tempi rapidi, fino al suo inserimento nello Statuto della Regione Lombardia.

- “I Comuni, le Province, le Città metropolitane e le Regioni hanno autonomia finanziaria di entrata e di spesa”. Il federalismo fiscale va perseguito da tutti in quanto costituzionalmente previsto e garantito dall’articolo 119, e non va fatto diventare una bandiera ideologica.

- Se nonostante l’attuale mobilitazione il decreto Salvaitalia e il DDL Costituzionale non lasciassero scampo alla Provincia di Sondrio, ci si dovrebbe muovere:

1- sia nei confronti della Regione Lombardia affinché nella sua opera di semplificazione territoriale mantenga intatto il territorio della provincia di Sondrio

2- sia nei confronti delle istituzioni provinciali restanti affinché si trovi un organismo politico rappresentativo a livello provinciale, seppur di secondo livello, come ad esempio la Comunità Montana Unica.

Concludendo invito comunque tutti i cittadini della provincia ad andare a firmare presso il proprio Comune a sostegno dell’iniziativa.

 

Luca Vitali


Articoli correlati

  Tre iniziative di Angelo Costanzo e del gruppo consiliare PD in Regione Lombardia
  Carlo Forin: Lettera a Prodi sui punti di Lamberto Dini
  Province. Bossi: se toccano Bergamo scoppia la guerra civile
  Primo Mastrantoni. Penati, ovvero dell'inutilità delle Province
  Carlo Forin: Un’idea all’Italia per risalire
  PierVincenzo Uleri. Abolire le Province? Come e perché?
  Milano. Approvata la riforma del sistema delle autonomie in Lombardia
  Luca Vitali. Il tempo sta per scadere
  “Libero”, campagna per l'abolizione delle Province. Aderiamo all'appello
  Periscopio valtellinese: “Vale la pena salvare questa Provincia?”
  “Province, preparatevi a far fagotto!” Intervista del Gazetin a Mauro Del Barba
  Alberto Frizziero. La questione Province: Muoiono o no?
  Gaspare Serra. Aboliamo le province!
  Francesco Pullia. Province: abolirle, mantenerle o rivedere l’intero assetto amministrativo statale? Discutiamone
  Luca Vitali. Abolizione province: l'appuntamento del 31 gennaio
  L'abolizione delle Province (Joshua Held, www.aduc.it)
  Guido Viale. Quanto sono utili le Province
  Pd Sondrio. Domani in Consiglio Regionale la Riforma delle Autonomie
  Giorgio Gemmi. Sondrio provincia autonoma, governata con logiche diverse
  Luca Vitali. Quale autonomia?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy