Martedì , 19 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > I Care... communication
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Piero Cappelli. Dai cacciabombardieri al Superenalotto e… i poveri, tanti! Che Italia, ragazzi!!
22 Agosto 2009
 

Che strana Italia in questo decadente agosto 2009! Eppure mentre nel nostro Paese, e non solo, crescono i poveri – siamo arrivati alla bella cifra di 8 milioni secondo l’Istat, pari quasi al 14% della popolazione e cioè a ben 3.000.000 circa di famiglie –, il governo Berlusconi ha pagato la terza tranche per l’acquisto dei cacciabombardieri più evoluti al mondo, gli Eurofighter. La commessa ha un valore complessivo di 9 miliardi di euro e riguarda la produzione di 112 velivoli. I destinatari di questo oggetto di morte sono anche la Germania, la Spagna e il Regno Unito. Questo non ci fa sentire un po’ meno colpevoli (sic!). Però qualcuno potrebbe dire che ne dovremmo essere orgogliosi di questa ‘macchina mortale’ perché è quasi fatta in casa: la famosa Finmeccanica, il cui azionista di controllo è il Ministero dell’Economia e cioè l’on. Tremonti, ha un partecipazione nel progetto micidiale nella misura del 36% (escluso i motori) pari a circa 3 miliardi di euro! Soldi che direbbe qualcuno entrano in parte nelle tasche italiane: sì, è vero, ma per fare cosa? Macchine da guerra e non per fare la pace o contribuire a costruirla… Di fatto l’Aeronautica militare italiana ha attualmente in servizio 35 velivoli cacciabombardieri su un totale di 121 ordinati. Così il governo ne ha ordinati altri 112 di caccia ‘europei’ per i quali dovremmo sborsare un mare di soldi... senza dimenticare che l’Italia è tra i primi posti nel mondo per commercio ed esportazione di armi e al quarto posto nel mondo per la spesa procapite che il governo di Roma fa per tutti noi al fine di acquistare armi! Anche il governo Prodi aumentò vertiginosamente le spese militari… e tutti i partner di quell’esecutivo di centro-sinistra non ebbero da ridire! Ed oggi, mentre questo nostro popolo si impoverisce, il lavoro scarseggia sempre più, le fabbriche e le aziende chiudono o licenziano, la delinquenza impera, la prostituzione dilaga, la droga scorre, le strade sono luoghi di sfogo psicologico con morti a raffica come in una vera e propria guerra, l’uso degli psicofarmaci è in aumento vertiginoso, l’ignoranza nelle nostre scuole è sempre più devastante, l’educazione non ha più presa nella gioventù dove invece il suicidio miete vittime tra gli adolescenti specie in Europa… certe nostre aziende pubbliche fabbricano ed esportano armi grazie al lavoro di nostri operai non obiettori (come invece lo sono molti medici ‘cattolici’ nei nostri ospedali…), il governo autorizza le commesse e le banche-armate finanziano gli affari, i cittadini extracomunitari vanno e vengono senza sosta e senza controllo infittendo le file della povertà e delle carceri oltre anche della delinquenza…

Però dobbiamo stare contenti perché potremmo vincere al Superenalotto e portarci a casa quasi 150 milioni di euro!? Altra grande fregatura: lo Stato, cioè ancora il dr. Tremonti, incassa e qualche fortunatello se li metterà in tasca: non si potrebbe spezzare il monte premi in 150 vincitori da un milione ciascuno così da fare, almeno, felici tante famiglie?! No, sarebbe troppo ragionevole e di buon senso: «il gioco è il gioco!» direbbe qualcuno. Intanto però c’è chi sempre di più non arriva in fondo al mese e stenta a vivere al minimo. I nostri Comuni non hanno più soldi e non aiutano quasi più nessuno. Le Asl sono in condizioni miserevoli e il personale sfiduciato e rassegnato se non anche a volte incompetente e bighellone. Le Province sono per molti aspetti uffici per impiegare gente il cui lavoro è spesso inutile, ma nessuno più parla di azzerarle. Eppure, insieme a Regioni e Comuni, assorbono addizionali milionarie ogni mese grazie alle tasse pagate con gli stipendi dei lavoratori attivi. Addizionali di cui spesso non si conosce né la quantità né l’utilizzo. E nessuno riesce a far niente perché tutti sono impotenti di fronte a blocchi di potere imperturbati ed imperturbabili. E questi enti locali sono spesso anche governati dal centrosinistra che non riesce più nemmeno a sapersi distinguere dai ‘centrodestri’ e tutto prosegue così quando per inerzia, quando per buona volontà di qualcuno il cui rumore non si sente perché è come una noce in un sacco… e la barca va… e ognuno pensa per sé…

Solo poche voci stanno fuori dal coro. Di Pietro e alcuni del suo partito e dello staff parlamentare si fan ‘sentire’ dando modo a quel 10 per cento dei suoi elettori di ‘godere’ di una critica senza bavagli e senza diplomazie, facendo riflettere anche gli elettori del PD...

Molti speravano che Grillo e Travaglio si presentassero alle elezioni nazionali per fare veramente un bel gruppo antipotere nel nostro Parlamento italiano, ma così non è stato. Molti i delusi. Non vogliono decidersi ad entrare con i piedi nel piatto, ma se si andrà avanti così anche loro dovranno farlo per amore al Popolo! Intanto stanno per varare un nuovo giornale ed è già un passo in avanti…

Speriamo che alle prossime elezioni Regionali la combinata Grillo-Di Pietro-Travaglio & Company possa dare ai parlamentini delle nostre regioni delle figure cariche di buona volontà creativa, costruttiva e soprattutto critica. Perché è dalle realtà locali, soprattutto regionali, che si può e si dovrebbe creare quella consapevolezza politica di costruire movimenti e forze sociali tese al bene del Paese partendo dal proprio piccolo-grande mondo locale...

 

zorro.rosso@alice.it


Articoli correlati

  Erminia Passannanti: Blogging, Dissidence e Comunità on-line.
  'L GAZETIN nella mischia delle Primarie
  Tsunami Tour. Non solo Grillo ma soprattutto una grande festa per tutti
  Anche Beppe Grillo a sostegno dei referendum radicali?
  5Stelle. A Tirano e a Cosio Valtellino per il dopo-elezioni
  Rosario Amico Roxas. I paradossi della realtà!
  Propongo un “Va”, impegnativo e positivo
  Alice Suella: No a censure per Santoro e Travaglio
  Marco Pannella. La mia lettera a Beppe Grillo
  Valeria Manieri. Insomnia café 5. “Non ho l’età?” Lettera a un giovane radicale
  Maria G. Di Rienzo. Scuole future
  Segretario Pd e par condicio (di Gianluigi Corinto - www.aduc.it)
  Rosario Amico Roxas. Quamquam ridentem dicere verum quid vetat?
  Valter Vecellio. Chi ha paura di Beppe Grillo? Con postfazione di Marco Pannella
  Salvatore Sblando: Beppe Grillo è tornato a fare il comico
  Marco Lombardi. Aiuto: ho un grillo per capello!
  Gino Songini. Dalla villa di Arcore a quella di Sant'Ilario, da un pifferaio a un altro
  Carlo Forin. La legge sui partiti
  “La scomparsa dei fatti” di Marco Travaglio
  Maurizio Bolognetti. Rai/Travaglio. Ladri di Verità, Ladri di Legalità, Ladri di Democrazia
  Annagloria Del Piano. Il caso Travaglio. Fatti e verità
  Valter Vecellio. Indovina chi non c’è, tra i candidati impresentabili e invotabili di “Micromega”?
  Lidia Menapace. Voti dannosi
  SS 38. Lettera aperta al Ministro Di Pietro
  Andrea Billau. A proposito di immigrazione (e di Antonio di Pietro)...
  Incontro (annullato) con Antonio Di Pietro. A Morbegno Sabato 13 febbraio
  Valter Vecellio. Buongiorno a Veltroni, che si accorge del gioco di Di Pietro
  Marco Pannella. «Invito Antonio Di Pietro a ritirarsi dall’impegno politico-elettorale»
  Valter Vecellio. Di Pietro, l’antagonista scelto dal regime
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy