Lunedì , 13 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > I Care... communication
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Piero Cappelli - Anteprima: “Lo scisma silenzioso” tradotto in portoghese, in Brasile
Gabrielli Editori, Euro 15,00
Gabrielli Editori, Euro 15,00 
30 Dicembre 2009
 

È successo ed è la realtà. Inaspettata e generosa. I teologi brasiliani, vicini alla Teologia della Liberazione e non solo, consulenti della casa editrice Sau Paulo brasiliana hanno letto vari testi di teologia ed ecclesiologia e uno tra quelli scelti per essere tradotti in portoghese è stato proprio Lo Scisma silenzioso – Dalla casta clericale alla profezia della Fede (Gabrielli editori, Verona 2009). L’opera che dovrebbe prendere lo stesso titolo “Cisma silenciosa - A partir da casta clerilcale a profecia de fé” avrà una tiratura iniziale di circa mille copie e sarà diffusa in tutte le più grandi città e centri del paese del continente sudamericano.

La volontà del nuovo editore brasiliano – che è una delle più prestigiose filiali della grande casa editrice San Paolo nata e con sede in Italia a Milano fondata dai padri Paolini dietro l’idea di don Giacomo Alberione proclamato beato e simbolo della ‘comunicazione’ cattolica – è quella di tradurre quanto prima il testo e diffonderlo attraverso la loro rete di librerie presenti capillarmente in Brasile.

 

Forse, solo qui?, poteva trovare albergo la mia opera proprio per la sintonia di alcune grandi e gravi problematiche della Chiesa cattolica che sono sentite e soprattutto vissute con passione e forza vitale? E proprio qui, forse, c’è stata la risposta tanto attesa e relegata nel mondo dei sogni: avere un riflesso nel mondo. E sono molto onorato di tutto questo perché mi fa sentire parte attiva e creativa di una nuova speranza di vita umana, sociale ed ecclesiale dove milioni di bambini e di persone povere si aspettano un cambiamento, una parola di amore e di speranza per sé e per i loro figli, cioè per il loro futuro e quello della loro nazione, il Brasile. La teologia della liberazione non è morta – nonostante tutti i tentativi fatti da certi pontefici come Giovanni Paolo II con il card. Ratzinger in collaborazione con i presidenti Reagan e i Bush e oggi dallo stesso Benedetto XVI con il card. Levada –, ma vive e vive ancora! E sono molto contento che questo mio libro possa aver trovato una significativa risposta ed accoglienza nel paese che per antonomasia è stata ed è tutt’oggi la sede delle cosiddette ‘comunità di base’. Quelle che dal popolo e nel popolo nascono i segni del vivere insieme nel nome di Gesù Cristo, condividendo gioie e dolori di una vita. Vivere lì il segno rivoluzionario del Vangelo significa affidarsi completamente a Colui che è l’Alfa e l’Omega della storia: aiutarci vicendevolmente e crescere insieme per una società migliore e più ‘amorizzata’ (secondo Pierre Teilhard de Chardin, Charles de Foucauld, Arturo Paoli) dai nostri gesti, dai nostri sentimenti. Una giustizia che parte dal basso per innalzarsi umile verso l’alto del mondo testimoniando il servizio di un’umanità povera e bisognosa ma specchio autentico di una storia inevitabilmente densa di vera umanità! Il cardinale Paolo Evaristo Arns, arcivescovo di San Paolo, diceva: «Ho imparato ad essere vescovo in mezzo al popolo!».

 

Intanto la sola citazione del mio libro fatta da Vito Mancuso su Repubblica il 21 novembre scorso ha portato ad una notevole richiesta del volume presso le librerie.

In questo frangente di fine anno il libro è stato presentato alle ore 18 di lunedì 30 novembre a Mestre (Ve) presso la Casa dell’accoglienza gestita dal gruppo della rivista Esodo e dal suo direttore Giovanni Benzoni. Erano presenti – nonostante il giorno e l’ora – una ventina di persone che insieme ai due autorevoli relatori hanno discusso delle diverse problematiche che il libro analizza e che restano ancora, purtroppo, molto presenti ed attuali!

Di recente in Toscana c'è stata un’altra presentazione-dibattito organizzata da don Armando Zappolini, egregio esponente di Libera, l’associazione di don Ciotti, e parroco di Perignano di Lari (Pisa) nella serata dell'11 dicembre.

In previsione ci saranno presentazioni in gennaio a Torino e a Zugliano del Friuli, successivamente a Napoli, Genova, Palermo e Firenze.

Se poi qualcuno di voi lettori volesse fare una presentazione-provocazione-dibattito in altri luoghi, l’autore è ben disponibile a parteciparvi!

 

Piero Cappelli

zorro.rosso@alice.it


Articoli correlati

  Piero Cappelli: D’Alema e Veltroni battuti a Firenze. È l’inizio di una nuova politica?
  Piero Cappelli: Chiesa e linguaggio
  Piero Cappelli: La mancanza di un'alternativa. Elezioni 2008
  Piero Cappelli: Quando la Vita va avanti... dopo la morte del commissario Calabresi.
  Piero Cappelli: Come intendo "I Care... communication"
  Piero Cappelli: La casta Ecclesiasticae, lo "scisma silenzioso" nella Chiesa
  Piero Cappelli: “Cosa ne penserebbe oggi Don Milani?” Lettera aperta a Walter Veltroni
  Piero Cappelli – Internazionale a Ferrara (2). Economia e Conflitti nel mondo
  Piero Cappelli: Morale Privata & Affari Pubblici
  Piero Cappelli: Sacco & Vanzetti. Uccisi due volte, ieri e oggi.
  Piero Cappelli: Sulle elezioni, sulla sinistra da ripensare
  Piero Cappelli: È la fine di un mondo ‘capitalista’?
  Piero Cappelli – Dal Che’ al Cia’: come si evolve il kult...
  Piero Cappelli: Birmania, i monaci fulcro storico della liberazione.
  Piero Cappelli: Scuola di Barbiana. Il metodo di scrittura collettiva.
  Piero Cappelli: La Chiesa del futuro.
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: "Sinistra postconciliare e Chiesa Corpo Mistico"
  Piero Cappelli: Lettera aperta al Papa-teologo Benedetto XVI
  Piero Cappelli: Classe dirigente nazionale e locale
  Piero Cappelli: Persona Umana & Culture
  Piero Cappelli : L’opinione pubblica e la Chiesa
  Piero Cappelli: Come costruire il dopo-Veltroni, per battere il dopo-Berlusconi?
  Piero Cappelli: La restaurazione della liturgia di Pio V. Messa in latino.
  Piero Cappelli: Essere genitori ed essere figli: Quando ce ne accorgiamo? Letture per gli studenti
  Piero Cappelli: oltre la morte: l’eternità ci appartiene
  Piero Cappelli – Il fallimento della morale: Cicciolina + Marrazzo + Berlusconi...
  Milva Maria Cappellini. “L'ultima sposa di Palmira” di Giuseppe Lupo
  Piero Cappelli: Pedofilia, Chiesa e censura. Perché?
  Piero Cappelli: Nel ‘Vietnam’ afghano i morti valgono più di quelli in terra italiana?
  Piero Cappelli: Ritornando dopo aver scritto un libro sulla Chiesa-casta
  Velletri. 2° Incontro Orchestrale Europeo Giovani Chitarristi
  Piero Cappelli
  Piero Cappelli: Una cultura del turismo in Italia
  Piero Cappelli: Don Milani e il cattocomunismo
  Piero Cappelli: Lamentarsi non basta più. Lavoriamo per noi... per ciascuno di noi!
  Piero Cappelli: Lo scandalo dello scandalo: le nostre armi nel mondo
  Piero Cappelli: Piove? No... Ma è lo stesso. Governo ladro.
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: "Due lettere sul Vaticano II e l’attuale papato"
  Piero Cappelli al Festival di Internazionale a Ferrara (1): ottimo risultato! Ma…
  Cristina Cappellini. Di sole non ce n'è mai abbastanza
  Piero Cappelli: Crisi. Dal capitalismo alle armi, da Bankitalia a Goldman Sachs
  Carlo Forin: Recuperar la pausa per tornar cittadini. Primarie e PD
  Piero Cappelli: Vi segnalo da Alba Magica: Rivolte per la crisi. Islanda e Svizzera.
  Piero Cappelli: Dopo 45 anni dal Concilio vaticano II ormai dimenticato...
  Piero Cappelli: Napolitano & Spinelli
  Piero Cappelli: Come salvare questo mondo?
  Piero Cappelli: La coscienza dell’occidente e le chiese nel XXI secolo post-cristiano
  Piero Cappelli: Poveri unitevi, anzi ribellatevi! Ma come?
  Don Oreste Benzi: Devozione e Rivoluzione
  Piero Cappelli. Dopodomani, che futuro avremo noi italiani?
  Piero Cappelli: Ciao Gianni! AdDio… caro Amico e Padre spirituale
  Piero Cappelli – “Lo scisma silenzioso” (citato da Vito Mancuso su Repubblica) e il dialogo con il mondo del dissenso critico
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: Chiesa per i giusti o per i peccatori? Due lettere.
  Piero Cappelli: Atei alla riscossa, Chiesa in difesa. Ma dove siamo?
  Left: Cosa c’è dietro alla crociata contro le unioni civili che andrà in scena al Family day
  Angiolo Bandinelli. Grandina, in Vaticano
  Vito Mancuso e la malizia di Miriam
  Carlo Forin. Necessità dell’archeologia del linguaggio
  Raminghi in un universo insensato
  Preghiere dal Carcere di Opera
  In libreria/ Marisa Cecchetti. “Il giardino dei poeti quantici” di Roberto Malini
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy