Venerdì , 02 Dicembre 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò Madama [ARCHIVIO 06-12]
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Staminali cordone ombelicale. L'Italia delle proroghe contro il diritto alla salute 
L'etica strattonata per nascondere altri interessi!
21 Giugno 2008
 

Sconcertante. È l'unico termine con cui si può riassumere una vicenda che non è spiegabile altrimenti. Esistono delle cellule staminali nel cordone ombelicale che dal 1992 si trapiantano per curare malattie del sangue molto gravi come leucemia, anemia, talassemia e altre patologie. La loro raccolta deve essere fatta in sala parto, altrimenti finiscono tra i rifiuti biologici. Se alle mamme fosse posta la semplice domanda “preferisce buttarle o donarle?” non avremmo dubbi sulla risposta. Purtroppo così non accade, anzi quelle che chiedono di donare si sentono rispondere che non è possibile. Neppure il 10% dei punti nascita è infatti attrezzato per fare la raccolta: qualche minuto di lavoro di un'ostetrica perché quel sangue venga messo in una sacca, etichettato e inviato ad una biobanca per stoccaggio, tipizzazione e conservazione sotto azoto. È così che sui 570 mila parti del 2007 sono state fatte 2.500 donazioni, un dato numericamente inesistente.

A fronte dell'impossibilità alla donazione, la situazione peggiora con una ordinanza rinnovata annualmente dal 2001 ad oggi, vietando la possibilità di conservare a proprie spese quel cordone e quelle preziose cellule. Ma c'è una scappatoia. Attraverso una burocratica pratica si può mandarle all'estero in biobanche private che hanno sede fuori dall'Italia ma che nel nostro Paese operano promuovendo i loro servizi. È così che oltre 5 mila cordoni sempre nel 2007 hanno avuto dal ministero l'autorizzazione all'espatrio. Il doppio di quelli donati.

E tutti gli altri cordoni? Nella spazzatura della sala parto!

A febbraio 2008 la legge introduce una novita': «per incrementare la disponibilità delle staminali cordonali ai fini di trapianto è autorizzata la raccolta autologa, la conservazione e lo stoccaggio del cordone ombelicale da parte di strutture pubbliche e private autorizzate dalle regioni o dalle provincia autonome, sentiti il CNT e il CNS. La raccolta avviene senza oneri per il SSN e previo consenso alla donazione per uso allogenico in caso di necessità per paziente compatibile».

Maggioranza, opposizione e Governo sono favorevoli, entro il 30 giugno deve essere semplicemente fatto il decreto ministeriale. Centro Nazionale del Sangue e Centro Nazionale Trapianti lavorano alla stesura del testo tecnico, ci sono le elezioni, cambia il ministro e si decide di rimandare di un anno e di non dare seguito alla legge.

Perché? Nel comunicato del ministero si dice che c'è bisogno di tempo per fare il decreto per la creazione della rete di banche pubbliche e private. Peccato che la rete esista già da tempo, la istituiva la legge 219 sul sangue del 2005, ma anche in questo caso il decreto che doveva essere emanato a luglio 2006 non aveva mai visto la luce.

Il giorno stesso della decisione tutta politica di rimandare, prorogare, decidere di non decidere, la spiegazione la si legge su Avvenire (il quotidiano della Cei) dove Daniela Verlicchi scrive come la conservazione autologa del cordone ombelicale è «un colpo mortale alla cultura della donazione», e quindi l'appello al sottosegretario al Welfare sui temi etici Eugenia Roccella: «se qualcosa si può fare contro lo sfruttamento economico delle cellule del cordone lo si deve fare nei prossimi dieci giorni». Cioè non emanare il decreto previsto da una legge votata all'unanimità dal Parlamento.

Complimenti. La cultura della donazione esiste, ciò che manca in Italia è la possibilità pratica per le mamme di donare il cordone, ma su questo nessun appello alle ostetriche, ai ginecologi, ai direttori ospedalieri, nessuno scandalo se le cliniche come il San Raffaele si convenzionano con le biobanche svizzere.

Il colpo mortale alla donazione sarebbe invece inferto da chi è disponibile a pagare e a mettere a disposizione quel cordone anche per futuri trapianti autologhi piuttosto che buttarlo nella spazzatura? Della serie quando l'etica viene strattonata per nascondere ben altri interessi!

 

Donatella Poretti


Articoli correlati

  Staminali del cordone ombelicale. “La proroga della normativa illiberale è una scelta politica indotta dal Vaticano!”
  Milleproroghe: soppressa la conservazione autologa del cordone ombelicale
  Cordone ombelicale. Il ministero dispone una proroga contro la legge
  Conservazione cordone ombelicale. Varie voci si appellano al Ministro della Salute per una legge dalla parte dei genitori
  Cordone ombelicale. Mercificazione del corpo umano? Ne è proprio sicuro, prof. Marini?
  Englaro RU486 Biobanche Class action... La commistione dei poteri
  Staminali cordone ombelicale. La nuova ordinanza del Ministro Turco
  Bene la campagna per donare gli organi ma rendiamo fattibile anche la donazione dei cordoni ombelicali!
  Conservazione del cordone ombelicale in Italia
  Cordone ombelicale: scade l'ordinanza, da oggi che succede?
  All'Ospedale Buzzi di Milano si nega il diritto alla conservazione del cordone ombelicale
  Cordone ombelicale. Emanare il decreto per la conservazione autologa
  Conservazione delle cellule staminali cordonali. Chiara Lalli intervista Irene Martini
  Conservazione cordoni ombelicali. Bene per la Gran Bretagna, ancora in attesa in Italia
  Biobanche per cordone. Comportamento schizofrenico dal ministero della salute
  Cellule staminali embrionali: in Spagna vanno alla ricerca, in Italia non si sa
  Notiziario Cellule Staminali. Un utile strumento di informazione e approfondimento
  Cordone ombelicale. Bene la “donazione autologa-solidale” ma non basta
  Finanziaria e cordone ombelicale. La V Commissione blocca la conservazione autologa. Ora è nelle mani del Governo!
  Divieto ai privati per la conservazione del cordone ombelicale
  Baby designer: a quello che ha vietato la legge, il cuore trova una soluzione
  Un'assicurazione sulla salute dei figli
  Cordone ombelicale. Conservazione autologa e biobanche private ora anche in Italia
  Sangue cordone ombelicale in banche private. Verso il no del Ministero. Auguri e buon business a San Marino
  Legge sul parto. Tre cose essenziali: epidurale, conservazione autologa del cordone e sostegno agli asili
  Il sangue del cordone ombelicale salva la vita... ma negli Usa!
  Donatella Poretti. La mia legislatura in tre episodi
  Staminali del cordone. Bene ricorso al Tar contro ordinanza
  Sangue del cordone ombelicale nelle banche private italiane. Nuova proposta di legge
  Staminali cordone ombelicale. Finanziaria: XII Commissione autorizza la raccolta autologa
  Cordoni ombelicali. Nota al Comitato nazionale di bioetica per la decisione sulla conservazione
  Cordone ombelicale. Troppe banche e male organizzate per donazioni che si disincentivano
  Cordone ombelicale: il ritorno dei divieti
  Raccolta staminali cordone ombelicale: dietro ai divieti si nascondono gli interessi
  Staminali del cordone ombelicale. Consentita la conservazione autologa e anche presso banche private
  Conservare le cellule staminali del cordone ombelicale in Italia
  Staminali e cordone: conservazione autologa. Ancora incertezze da superare
  Staminali. De Lillo: la legge esiste!
  Cordone ombelicale. I ponti della Turco, e i divieti assurdi
  Cordone ombelicale. Nuove banche per la loro conservazione
  Conservazione del cordone ombelicale: complimenti al ministro Turco per essersi fatta bella per una cosa non fatta!
  Conservazione cordone ombelicale. La sconfitta dello Stato
  Cordone ombelicale. Tra 12 giorni l'Italia si mette al passo con il resto del mondo
  Dalla Camera prima apertura alle biobanche private delle staminali del cordone
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 66.4%
NO
 33.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy