Giovedì , 28 Ottobre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò Madama [ARCHIVIO 06-12]
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Embrioni orfani: una operazione faraonica e inutile, a che punto siamo?
13 Giugno 2008
 

Dagli Usa arrivano notizie scientifiche e politiche entusiasmanti sulla ricerca scientifica: dalla scoperta di cellule staminali nel liquido amniotico all'approvazione di leggi che ampliano i finanziamenti federali alla ricerca con le staminali embrionali. E in Italia? Per ora siamo costretti a fare i conti con l'inutile e dannosa legge 40/2004.

Un esempio per tutti, la triste vicenda degli embrioni sovrannumerari orfani il cui destino, stabilito per decreto, era quello di finire crioconservati nella biobanca milanese dell'Ospedale Maggiore. Per questa operazione inutile erano stati stabiliti 450 mila euro (400 mila per la creazione della biobanca, l'acquisto cioè dei contenitori dove mantenerli sotto azoto; e 50 mila per l'Istituto Superiore della Sanità per il trasporto dalle cliniche di fecondazione assistita dove si trovano). Operazione anche dannosa visto che sarebbe stato importante destinarli alla ricerca scientifica, invece che preferire ipocritamente di importare staminali embrionali derivate all'estero, e mandare cosi' anche all'estero i nostri ricercatori.

A che punto siamo con questa operazione faraonica visti i costi, e inutile visto che non servirebbe a nulla?

Secondo un censimento dell'Istituto Superiore della Sanità (ISS) del mese di giugno 2006, sarebbero 2.527 gli embrioni “abbandonati”, tutti ancora nelle cliniche. L'operazione sarebbe bloccata per mancanza di fondi, come ebbe a denunciare l'ex ministro della Salute Girolamo Sirchia.

Insieme al Senatore Marco Perduca abbiamo presentato un'interrogazione al ministro della Salute per sapere che cosa stia succedendo: dove sono finiti i soldi e come siano stati utilizzati quelli già erogati e se non sia il caso di intervenire legislativamente per destinare gli embrioni inutilizzabili a fini di ricerca.

È urgente che la legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita venga modificata, ma non è disattendendo una legge sbagliata che lo si fa. Ancora oggi, dopo più di quattro anni dalla sua approvazione, sul che fare degli embrioni orfani attualmente crioconservati, questa legge non ha offerto soluzioni. Per una coalizione come quella attualmente al governo, che sembra indirizzata dalle gerarchie vaticane negli interventi su questi temi “sensibili”, questa operazione sugli embrioni sovrannumerari è la dimostrazione che la scelta di non decidere comporta delle conseguenze.

 

Donatella Poretti

 

Qui il testo dell'interrogazione


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy