Domenica , 19 Novembre 2017
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Fiorella Soldà, “La donna del treno”. Recensione di Pietro Pancamo
Euro 12,00. Morlacchi editore
Euro 12,00. Morlacchi editore 
12 Giugno 2008
 

In un mondo come questo, che ci obbliga per necessità di cose a destreggiarci in continuazione fra questioni terrene (se non terra terra) e per sovrammercato impervie, quando l’agilità del coraggio inizia a logorarsi e decadere – senza più permetterci riparo – subito capiamo che il successo (vale a dire la realizzazione personale o nel lavoro) non è mica breve da raggiungere. Non è mica semplice. «Anzi», siamo costretti ad accorgerci ed esclamare d’un botto (peraltro assai rovinoso), «la vita e il collasso in verità coincidono!».

Ecco allora i personaggi di Fiorella Soldà – ossia quelli riuniti nei tre racconti lunghi che compongono l’interessante raccolta La donna del treno – cedere stanchi sotto il peso della succitata e inevitabile autorivelazione dalla quale (brava com’è – in fondo – a dimostrare la perfetta, oliata inutilità d’ogni sforzo o tentativo) si generano automaticamente – a seguito dei crolli e rese, cui i protagonisti delle novelle non sanno, non devono sottrarsi – narrazioni soffuse di sconfitta, che ci presentano gallerie di maschi (potenti ma giocherelloni), ritratti puntualmente come drappelli d’inermi in armi, ben decisi a ripiegare sistematicamente sul sorriso ad oltranza della frivolezza esistenziale, pur di non lanciare sfide troppo esplicite ai rigori della sorte.

Invece le figure femminili non si tirano certo indietro e – dopo aver scagliato le proprie intere energie (in occasione già dell’infanzia, della giovinezza, degli studi e della carriera professionale) contro habitat sociali poco propensi alle donne e pronti a soffocarle – colgono sulla sconfitta vittorie belle e apparenti. Però alla fine, o meglio sempre, ritrovano la disperazione con violenza e all’improvviso, elevandosi così a simbolo patente, e spiegazione, di come gli eventi traumatici producano un destino saltuario, che a volte si eclissa lasciando gli individui e le loro vicende in balia della sofferenza (estremamente ingiusta – di norma – e più cieca ancora della fortuna).

Può una simile condizione d’emergenza e dolore suscitare indifferenza? No. Spingerà piuttosto ad affermare: «Forse anche Dio vuole per sé un po’ di libero arbitrio... Per questo non ascolta le nostre preghiere».

 

Pietro Pancamo

 

Fiorella Soldà, La donna del treno, Morlacchi, 2002, pagg. 274, € 12,00

 

 

 

Fiorella Soldà, docente e scrittrice, insegna lingua francese a Terni, presso l’Università delle tre età e della formazione continua. Ha sinora pubblicato due romanzi – Camilla (2005) e Filigrana (2007) – entrambi usciti per i tipi della Morlacchi, casa editrice perugina per cui ha fra l’altro curato l’antologia Prose e poesie per raccontare la terza età (2003), come pure – in collaborazione con Maria Caterina Federici e Igea Frezza – la raccolta di proverbi contadini La ballata del si dice... Identità e memorie nella cultura postmoderna (2007).


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 62.6%
Non so.
 1.1%
Non sono d'accordo.
 36.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy