Domenica , 31 Maggio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Carlos Carralero. «Con Fidel finita l'era del grande comunicatore; ora riforme!?» 
Parla il dissidente cubano, esule nel nostro paese: «Il totalitarismo isolano? Un regime che da 'carismatico' diventerà burocratico»
Carlos Carralero
Carlos Carralero 
17 Marzo 2008
 

Carlos Carralero - da anni in Italia per asilo politico, presidente dell'Unione per le Libertà a Cuba - presenta il suo nuovo libro sulla situazione del paese e commenta le dimissioni del lider maximo, tra personaggi emergenti e concrete ipotesi di sviluppo.

 

Le possibili riforme politiche e sociali. Con la partita alla successione sono tornati in discussione gli assetti nazionali ed internazionale, dall'embargo agli scenari politici interni. Sul fronte economico, secondo Carralero è realistico pensare all'avvio di riforme per i contadini e di alcune aperture liberiste nel mercato (causa primaria di fuga dei giovani dalle campagne e di inefficienza economica). Tra le priorità anche maggiore tolleranza per gli intellettuali, ridimensionando censura dei reati d'opinione e persecuzione di artisti ed omosessuali, con maggiore apertura della mobilità da e verso l'isola.

L'autore delinea il profilo dei candidati alla guida del paese: «Raúl Castro è più moderato e pragmatico. Fidel coinvolgeva il popolo con l'istinto e la passione, Raul è un pianificatore che lavora piuttosto in un gruppo di collaboratori; è un generale che controlla già le Forze armate, ma che guarderà anche alla gestione del commercio». E, a proposito degli altri personaggi della nomenclatura: «Carlos Lago? Un fedelissimo con tendenze liberali, politicamente debole, un potenziale fantoccio nelle mani della vecchia guardia. Il ministro degli esteri Felipe Perez Roche? Giovane di grande visibilità. Il Presidente del parlamento Ricardo Alarcón? Già contestato dagli studenti, ha scarsa autorevolezza».

 

L'allegoria di Saturno contro. Riguardo il suo saggio romanzato sulla realtà cubana che arriva in questi giorni in libreria, lo scrittore chiarisce che il titolo prende spunto dall'antico mito su Saturno, che divorò i figli una volta diventati pericolosi per evitare che potessero succedergli; «un'allegoria del comportamento di Castro, che mi ha permesso di parlare del suo regime senza mai chiamarlo per nome». Si tratta di una testimonianza sulla realtà delle Forze armate cubane basata su un'esperienza nell'esercito, «una tematica poco affrontata dagli intellettuali e dai dissidenti». L'autore parla dell'opera narrativa come di un personale calendario astrologico: «Sulle pareti della caserma “Moncada” c'è una grande foto degli eroi della rivoluzione; uno di quei soldati è cancellato da un cerchio posticcio disegnato sulla testa. Nessuno sapeva chi fosse, ma alla fine scoprì trattarsi di un compagno di Fidel, caduto in disgrazia perché aveva osato opporsi alla sua autorità e che per questo finì in prigione per 30 anni».

 

 

Carlos Carralero è saggista, narratore e poeta cubano. Rifugiato politico, vive in Italia dal 1995. Orfano reclutato nell’esercito, in patria si è impegnato per i diritti civili per mezzo della letteratura. Perseguitato e costretto all’esilio, ha scritto opere poi censurate nel suo paese. Ha fondato diverse organizzazioni umanitarie.


Articoli correlati

  ULC. Lettera alla Unione Europea dei cubani in esilio in Europa
  Carlos Carralero. La poesia struggente di un esule cubano
  Carlos Carralero. “A Cuba non si tortura... A Cuba non si uccide... A Cuba non c’è opposizione al regime...”
  Carlos Carralero. Il diritto d’asilo anche dei cubani
  La Questione Cubana. Il contributo della casa editrice Spirali e di TELLUSfolio
  Carlos Carralero. Circa l'attuale condizione di Cuba
  Altre poesie di Carlos Carralero. 2 – Metamorfosis; El circo
  Gordiano Lupi. Sul libro di Carlos Carralero uscito da Spirali
  Marcello Bussi. Franqui: La storia è una puttana
  Carlos Carralero. Una Spia al Pentagono
  Gordiano Lupi allo Speciale TG1 su Cuba. Domenica 23 alle ore 23
  Carlos Carralero. Miti dell’antiesilio e la difesa degli antimiti
  Carlos Carralero. Saturno e il gioco dei tempi
  Liberiamo i prigionieri politici. Tuteliamo i diritti umani a Cuba
  Un'altra poesia di Carlos Carralero. 3 – Zaherimiento (1989)
  Carlos Carralero. Cinque “eroi” (terroristi) cubani negli Stati Uniti
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 9 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.3%
NO
 25.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy