Sabato , 26 Maggio 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò mediorientale
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Tutti i bambini che vengono da noi sono scheletri, ridotti pelle e ossa 
Appello di Amnesty-Syria
09 Gennaio 2018
 

Amnesty Syria lancia un nuovo, drammatico appello in favore dei civili assediati ad al Ghouta: «Su 558 pazienti in attesa di evacuazione per ragioni sanitarie dalla zona orientale assediata di al Ghouta, solo 29 sono stati trasferiti in ospedali di Damasco per ricevere cure mediche. Altri 529 sono ancora in attesa e richiedono trattamenti urgenti».

«Tutti i bambini che vengono da noi sono come scheletri, ridotti pelle e ossa», ha dichiarato Hoda, una dottoressa di al Ghouta, città a poche decine di chilometri dalla capitale Damasco, dove sono assediati almeno 400mila civili.

«Il 27 dicembre 2017» si legge nell’appello «il governo siriano ha approvato l’evacuazione per ragioni mediche di 29 casi gravi dalla zona orientale di al Ghouta. l’evacuazione è stata completata il 29 dicembre 2017 e ha coinvolto 7 bambini, sei donne e sei uomini, trasferiti in ospedali di Damasco dove sono stati curati per ferite gravi, o malattie cardiache, cancro o insufficienza renale».

«Secondo il personale medico della zona orientale di al Ghouta, 14 persone sono morte in attesa dell’evacuazione. L’evecuazione di 572 persone con gravi ferite o malattie croniche è rimasta in attesa di approvazione da parte del governo siriano da luglio 2017. Il personale medico ha confermato le notizie sull’evacuazione concordata dopo negoziati che hanno portato al rilascio di detenuti da parte dell’opposizione armata».

«Questi 29 casi erano in cima alla lista delle persone in attesa di evacuazione a causa delle loro gravi condizioni di salute. Altre 529 persone attendono trattamenti sanitari urgenti a causa di ferite e malattie. In ogni caso, secondo il Diritto umanitario internazionale, i malati non dovrebbero mai essere trattati come merce di scambio, ma dovrebbero ricevere cure mediche senza condizioni. I medici e il personale sanitario che lavorano nella zona orientale di al Ghouta non sono ingrado di fornire cure mediche adeguate a causa della mancanza di strumentazione medica adeguata, farmaci, e forniture chirurgiche, in particolare per quanto riguarda malattie come il cancro, il diabete o malattie cardiache».

Già ad agosto del 2015 Amnesty-Syria aveva lanciato un allarme: “Lasciati morire sotto assedio – Crimini di guerra e violazione dei diritti umani ad al Ghouta orientale, in Siria”.

 

Asmae Dachan

(da Diario di Siria, 9 gennaio 2018)


Articoli correlati

  Emma Bonino: Conti sotto controllo, +Europa con Germania e Francia, crisi siriana
  Vetrina/ Asmae Dachan. Farò del mio dolore inchiostro
  Marisa Cecchetti. “Siamo gli eroi del circo” di Alessandra Altamura
  Asmae Dachan. Siria: Dipingere sulla morte, la storia di Akram
  Silvja Manzi e Igor Boni. Per la Siria l'Europa batta un colpo
  Sondrio. Genocidio in Siria e il silenzio delle coscienze
  L’irriverente degli Stati Uniti d’Europa. Dimmi cosa fai e saprò chi sei
  Poesiabambina/ Prima e dopo il 4 Novembre...
  Sondrio. Due mesi in Siria con Medici senza frontiere
  Gianfranco Cercone. “L'altro volto della speranza” di Aki Kaurismaki
  Maria Lampa. “Il silenzio del mare” di Asmae Dachan
  Asmae Dachan. Marc, l’artista che dipinge la guerra
  Appello per Aleppo e una nuova Siria
  Pace e libertà per il popolo siriano
  Poesiabambina/ Ero rimasto solo io... La guerra è un tira e molla tra la vita e la morte
  Il dramma della Siria contemporanea nel romanzo di Asmae Dachan
  Istanbul. Uccisa la giornalista siriana Hala Barakat
  Asmae Dachan. Io, siriana di Aleppo, vi racconto la nostra guerra
  Roma, martedì sera. “BiSogno di Pace”
  Asmae Dachan. Un'utile bibliografia sulla Siria
  Asmae Dachan. Agguato al regista siriano Muhammad Bayazid
  Asmae Dachan. Aleppo, si cancella la memoria delle stragi
  Asmae Dachan. Oltre 8mila bambini vittime dei conflitti armati nel 2016
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 2 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.4%
NO
 26.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy